Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Spiegazioni > Come collegare i Mac in rete


Come collegare i Mac in rete

Creiamoci una rete di Mac "in casa"

Sostanzialmente ci sono due metodi: il primo valido solo per i vecchi Mac è quello di metterli in rete con un cavo seriale mentre il secondo valido anche per i nuovi Mac è via ethernet. Analizziamo entrambe le possibilità (le seguenti procedure sono descritte utilizzando MacOS 8.6, quindi potrebbero differire leggermente con l’utilizzo di altre versioni di MacOS).

Via cavo seriale

Questa opzione è il metodo più semplice per mettere in rete due vecchi Mac, ovvero, se possedete già una stampante seriale, non dovete fare altro che collegare con il cavo della stampante i due computer sulla porta modem/stampante (sono due porte equivalenti) con entrambe i Mac spenti. Poi accendete i computer andate nel Pannello di Controllo aprite il controllo AppleTalk a questo punto vi comparirà il seguente dialogo, al quale dovrete rispondere Sì:

collegare,macintosh,ethernet

selezionate la porta tramite la quale avete collegato i due computer o modem o stampante (operazione da fare su entrambe le macchine) attendete un po’ ed il gioco è fatto.

collegare,macintosh,ethernet,rete locale,guida

A questo punto i due Mac sono già in rete e volendo potete giocarci ad esempio a Quake utilizzando il protocollo di connessione AppleTalk.

Se però non volete solamente metterli in rete ma volete anche scambiare dei file fra i due computer allora dovete fare ancora alcune operazioni.

  1. Aprite il Pannello di Controllo
  2. Aprite il controllo "Utenti & Gruppi" (la stessa cosa su MacOS 9 si trova nel pannello di controllo "Condivisione Documenti")
  3. Se tutte le impostazioni del vostro Mac sono corrette dovreste trovarvi una schermata simile alla seguente, con un utente proprietario (Voi) e un utente ospite, selezionate l’Ospite e fate click sul pulsante "Apri"



  4. Dal menù a popup "Opzioni", contenuto nella finestra appena aperta, selezionate la voce "Condivisione"
    collegare,rete locale,guida
    e controllate che la casella più in altro sia selezionata e la finestra si presenti come la seguente (se volete anche utilizzare gli applicativi, da un Mac all’altro, in condivisione selezionate anche la casella in basso)

    collegare,macintosh,ethernet,rete locale,guida

  5. Chiudete questo pannello di controllo
  6. Aprite il pannello di controllo "Condivisione Documenti", fate un click sul pulsante "Avvia" (se volete anche utilizzare gli applicativi, da un Mac all’altro, dovete fare un click su entrambe i pulsanti "Avvia" e non solo su quello più in alto)

    collegare,macintosh,guida

  7. Attendete fino a che l’avvio non è avvenuto e la finestra dovrebbe apparire come la seguente
  8. Chiudete questo pannello di controllo
  9. Chiedete delle informazioni sul vostro Hard Disk (oppure su ciò che volete mettere in condivisione fra i due computer, ad esempio solo una cartella e non l’intero Hard Disk)
  10. Selezionate la voce "Condivisione" dal menù a popup

    ethernet,rete locale,guida

  11. Selezionate la casella "Condividi questo elemento e il suo contenuto"
  12. Selezionate la voce lettura e scrittura del menù a popup in basso a destra (l’ultimo)

    collegare,macintosh,ethernet

  13. Fate click sul pulsante "Assegna"



  14. Nel dialogo che comparirà fate click sul pulsante "Assegna" e attendete il completamento dell’operazione

    collegare,macintosh,ethernet,rete locale,guida,condivisione

  15. Ora aprite la "Scelta risorse" e selezionate l’icona "Apple Share"
  16. Se tutto è andato per il verso giusto dovreste vedere in questa finestra il nome dell’altro Mac in rete (N.B. le operazioni dalla 1 alla 14 sono da effettuare su entrambe i Mac se volete che si vedano a vicenda sulla rete)
  17. Selezionatelo e fate un click sul pulsante "OK"

    collegare,macintosh,condivisione

  18. Selezionate la casella "Ospite" e fate un click sul pulsante "Connessione"



  19. Scegliete l’elemento condiviso che volete montare e fate un click sul pulsante "OK"



  20. E magicamente dovrebbe apparirvi sulla scrivania l’elemento condiviso dell’altro computer (cartella, file, hard disk o partizione che sia)
  21. Adesso potete copiare liberamente i vostri file fra i due computer

ATTENZIONE: con le impostazioni che vi ho appena suggerito, se il vostro Mac si trova su una rete locale con altri computer, chiunque potrà accedere ai vostri documenti in modalità ospite e di conseguenza potrà accedere a tutti gli elementi che avete messo in condivisione al punto 12/13, se volete evitare questo non dovete fare altro che al punto 12 invece di selezionare la voce lettura e scrittura dall’ultimo menù a popup selezionarla solo nel primo come di seguito.

Così agli elementi condivisi del vostro Mac potrete accedere solo voi con la vostra password ed il vostro nome utente (che dovreste avere scelto al momento dell’installazione di MacOS e che potete comunque modificare andando nel pannello di controllo Condivisone documenti).

Via ethernet

La procedura è la stessa ma cambiano un po’ i preparativi infatti nel pannello di controllo "Apple Talk" invece di selezionare la voce porta modem o stampante dovete selezionare la voce ethernet così e poi seguire le stesse procedure presenti sopra:

Con questo secondo metodo cambia soprattutto le velocità di connessione, infatti via seriale al massimo potete scambiare dati alla velocità di 235 Kbps mentre via ethernet potete trasferire dati a 10/100/1000 Mbps dipende dalla rete che volete crearvi.

Ed è questo il nocciolo del problema, innanzi tutto per creare una LAN (Local Area Network = Rete Locale) dovete avere due o più computer dotati di scheda ethernet, poi se vi accontentate di collegare solo due computer fra loro è sufficiente un cavo incrociato, altrimenti dovete anche acquistare un hub ethernet.

Ma chiariamo meglio questo aspetto, come ho detto per connettere due Mac dotati di scheda ethernet (tutti i nuovi Mac lo sono, dall’iMac in poi) è sufficiente un cavo ethernet incrociato (dall’inglese crossover cable) che si può acquistare o costruire con lo schema seguente.

ethernet,rete locale,guida
Ovvero uno dei due connettori deve rimanere normale mentre nell'altro il pin 1 deve andare al posto 3 il pin 3 al posto 1, poi il pin 2 al posto 6 e il pin 6 al posto due e così avete creato il vostro cavo incrociato

Sicuramente un sistema comodo e poco dispendioso per collegare due Mac via ethernet, ma non è tutto oro quello che luccica, infatti con un cavo incrociato si possono trasferire dati al massimo a 10 Mbps, per cui se avete due Mac dotati di una scheda 10/100 Mbps è davvero un peccato non sfruttare tutta la velocità disponibile. Per poterlo fare bisogna pagare un prezzo più alto, perché se un cavo incrociato cosa circa 20.000 lire, per andare a 100 Mbps (12.5 Mbyte al secondo) o più è necessario un hub ethernet che faccia da tramite fra i due computer, ma il costo di quest’ultimo si aggira sulle 200.000 lire se è a 10/100 Mbps a 4 o più porte che non solo vi permette di andare più veloci, ma vi permette anche di connettere in rete due o più Mac contemporaneamente, dipende dal numero di porte presenti sull’hub.

Gli ultimi G4 creati da Apple hanno addirittura delle schede ethernet 10/100/1000 Mbps il che significa che con degli hub che supportino i 1000 Mpbs (dal prezzo proibitivo per i comuni mortali ;-)) si possono trasferire dati a 125 Mbyte al secondo!!! Niente male vero?

Un ultima nota, se utilizzate un cavo ethernet incrociato dovete sempre collegare i Mac prima dell’accensione (così dice la regola) mentre se utilizzate un hub potete connettere i Mac all’hub anche dopo l’accensione.

E adesso tutti in rete!



Data di pubblicazione: 16-01-2001
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.