Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Spiegazioni > KDE su X11/XDarwin


KDE su X11/XDarwin

1 - Installare il famoso ambiente grafico sul nostro Mac

Capita spesso di leggere su forum o newsletter di persone interessate al mondo Linux. Il più delle volte però la faccenda viene "risolta" con la considerazione che in fondo Linux è complicato, e non ne vale la pena. Esistono i live-cd avviabili, è vero, ma non permettono di installare applicazioni oltre a quelle fornite di default, e l'unico modo di conservare i documenti dopo il riavvio e di salvarli su supporti esterni. L'installazione vera e propria sul Mac sembrerebbe quindi la scelta più ovvia, ma per farlo bisogna dare a Linux una partizione dedicata dell'HD, cosa fattibilissima per chi ha intenzione di usarlo spesso ma allo stesso modo una scelta che potrebbe frenare chi in fondo vuole solo "dare un'occhiata" con un uso saltuario.
La bellezza grafica di OS X ci fa spesso dimenticare che le sue radici risiedono nel mondo *nix, tanto che Darwin (il suo "motore") è persino opensource. Possibile quindi che sia così complicato? Come ci si potrebbe aspettare da Apple, la risposta è no.
Capita a molti di utilizzare il Terminale, simpatica applicazione che permette di utilizzare una shell BASH (su 10.3, mentre su 10.2 era TCSH) per interfacciarsi con il sistema. Ma con il Terminale si possono utilizzare solo applicazioni *nix testuali, prive (o quasi) di interfaccia grafica. Ecco allora che Apple ci fornisce un'altra applicazione, X11, che permette proprio questo.

Cosa serve

Questo tutorial punta a fornire un percorso semplice per installare con successo X11 e l'ambiente grafico KDE. Il tutto scrivendo meno comandi possibile, spingendo invece su applicazioni classiche, dove il mouse ha più potere della tastiera.


Per le installazioni useremo Fink (download diretto 0.7.1). Visto che Fink è privo di interfaccia e andrebbe gestito dal Terminale, preferiamo utilizzare il comodissimo FinkCommander (download diretto 0.5.3).

A questo punto il percorso si sdoppia. La scelta riguarda infatti l'applicazione che vorremo utilizzare come base per l'installazione dei pacchetti: X11 e XDarwin.

X11 è fornito direttamente da Apple. Usando questo avremo un'installazione molto più rapida, ma avremo accesso a un numero di applicazioni minore e non alle ultime versioni.Usando XDarwin avremo tempi molto più lunghi, ma potremo installare più applicazioni e accedere a versioni più aggiornate.

Il metodo più rapido per installare un ambiente KDE è quindi tramite X11. Se poi vi dovesse piacere e ne sentirete l'esigenza, sarà possibile eliminare X11 e procedere all'installazione di XDarwin senza grossi problemi (purtroppo non è possibile tenere le due installazioni comtemporaneamente). Verifichiamo quindi di avere installato X11 (dovrebbe trovarsi nella cartella Applicazioni). Se così non fosse, avviamo il computer dai CD/DVD d'installazione di Panther e scegliamo di installare X11 tra le opzioni avanzate.

Il gioco inizia...

Procediamo ora all'installazione di Fink e di FinkCommander, utilizzando i rispettivi installers. Apriamo quindi FinkCommander, e troviamo il pacchetto "kdebase3". Nella parte centrale della riga possiamo vedere due colonne relative alle versioni disponibili: "Latest" e "Binary". Avendo scelto di usare X11 ci orienteremo sulla versione binaria. Clicchiamo quindi per selezionare la riga di "kdebase3", poi clicchiamo col tasto destro (o ctrl-click) e dal menu che compare selezioniamo "Binary > Install". Seguiamo quindi le istruzioni inserendo la password se necessario, e dando l'ok quando richiesto. Nella metà inferiore della finestra potremo seguire il download dei pacchetti e l'installazione. Con una ADSL 640 e un G4 800 il tempo richiesto è stato inferiore all'ora (circa 40 minuti).



1° parte - 2° parte



Data di pubblicazione: 01-04-2005
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.