Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Corsi > Mac OS X - Il browser Safari


Mac OS X - Il browser Safari

1 – Uno sguardo all'interfaccia


Al di là di quanto si scrive e si dice, riguardo ram, adsl, GHz e compagnia cantante, altri sono gli interessi degli utenti di computer: più basilari. Infatti, sono due le attività che accomunano tutti, ma proprio tutti gli utilizzatori di computer (con accesso al Web): da quello alle prime armi, all'esperto di video editing, al programmatore. La posta elettronica, e la navigazione attraverso il vasto mare di Internet usando un browser (o navigatore che dir si voglia).
Come si sa, chiunque acquisti un computer Mac, trova già installato e pronto all'uso Safari, il navigatore o browser Web prodotto da Apple che, al momento in cui scriviamo, è approdato alle versione 2.0.3.

Tralasciando gli aspetti squisitamente tecnici (cioè, perché si naviga, quali sono i "processi" che permettono, con un semplice clic su un link, di visualizzare una pagina Web), cercheremo di mostrare quali sono le caratteristiche di questo navigatore, sveleremo qualche trucchetto per migliorarne sia l'uso che la navigazione in generale, e indicheremo le funzioni che porta con sé.

Piacere, Safari

L'interfaccia dell'applicazione è semplice ed intuitiva. Qui troviamo la barra degli strumenti (1) che racchiude quella degli indirizzi (a), nonché il campo di ricerca in Google (b), e il pulsante RSS (c). Poi la barra dei preferiti (2), e quella di stato (3). Nient'altro.


La barra degli strumenti può essere personalizzata aggiungendo o togliendo i pulsanti che contiene. Per ottenere tutto questo basta andare su Vista > Personalizza barra degli Stumenti, e procedere trascinando gli elementi che si desiderano nella posizione che vogliamo. Qualora non si sia contenti di ciò che si è combinato, è possibile ripristinare la configurazione di default; anche in questo caso tramite il trascinamento. Se mentre pasticciate allegramente con i pulsanti, avete dei ripensamenti e volete togliere il pulsante appena aggiunto, trascinatelo via e rilasciatelo: scomparirà in una nuvoletta di polvere (il che non vorrà dire che non spolverate il Mac da molto tempo: è proprio un effetto voluto da Apple).


Si può anche nascondere la barra degli strumenti: una funzione utile per chi ha un computer portatile e necessita di spazio. La scorciatoia da tastiera per nascondere questa barra è Alt - Mela - B. Per farla apparire basterà premere di nuovo questa combinazione di tasti.
Diamo adesso una veloce occhiata ai pulsanti che troviamo, partendo dall'estrema sinistra.

Avanti/Indietro
Premendo il primo pulsante tornate indietro di una pagina, premendo il secondo avanzerete. Cliccando sul primo (ma anche sul secondo), e tenendo premuto, apparirà un elenco a discesa delle pagine Web che avete visitato.


Ogni pulsante ha la sua bella scorciatoia da tastiera. Per "Avanti" premete Mela - freccia destra; Mela - freccia sinistra provvederà a tornare indietro di una pagina.

Se, per ragioni ignote e che non voglio conoscere, siete interessati a visualizzare non il nome del sito visitato poc'anzi, ma il suo indirizzo Web (per intenderci questo: http://www.), tenete premuto Alt e cliccate su "Indietro" (o su "Avanti", ovviamente funge per entrambi i sensi).


Stop/Ricarica
Una volta che il browser ha terminato il lavoro che gli avete affidato (cioé, ha caricato la pagina), questo pulsante avrà la forma di una freccia circolare. Mentre carica invece ha l'apparenza di una X, segno che se lo desiderate, e lo premete, interromperà il caricamento della pagina. Scorciatoie da tastiera per costoro: Mela- R per caricare, Mela - . (sì, è proprio il punto), per bloccare il caricamento della pagina.

Aggiungi Preferito
Se capitate su una pagina web di un sito interessante, e volete tornarvi spesso, questo pulsante permette di aggiungerlo ai propri Preferiti. Personalmente trovo più rapida la scorciatoia Mela - D. Qualunque mezzo scegliate, scenderà dalla barra del titolo del navigatore una finestra che chiederà con quale nome salvare il sito, e dove piazzare il nuovo preferito. Se andate di fretta, e non volete perdere tempo a dare nome e scegliere il luogo dove salvare il sito, allora prendete nota di questa scorciatoia: Maiuscole - Mela - D. Il tutto sarà salvato nel Menu dei Preferiti.

Gli altri pulsanti

Non me ne sono dimenticato, tranquilli. Ecco allora di seguito le loro generalità.

Inizio
Premendo questo pulsante, Safari ricarica la pagina Web che si è scelto come iniziale nelle Preferenze del programma (Preferenze > Generali > Pagina iniziale). Può essere una buona idea scegliere quella de ilMac.net - scherzo, ma se volete farlo non mi offendo mica ... Dopo aver navigato in un milione di pagina diverse, cliccate il pulsante e tornate sulla nostra home page.

Riempimento automatico
Si tratta di una bella funzione: qualora dobbiate riempire dei moduli online, invece di riempire più o meno pazientemente le varie parti, basta premere questo pulsante e Riempimento automatico lavorerà per voi. Come è possibile?
Innanzitutto lavora utilizzando le informazioni che voi avete piazzato nella Rubrica Indirizzi di Mac OS X. Se questa è vuota, o incompleta, funzionerà a metà. Quindi, occorre spostarsi nelle preferenze di Safari e puntare la propria attenzione proprio su "Riempimento Automatico". Spuntando l'opzione "Utilizza informazioni dalla mia scheda Rubrica Indirizzi", sarete pronti a sfruttare questa funzione. Ma non finisce qui, e si vede.


Se spuntate la seconda opzione "Nomi utente e password", ogni qualvolta digitate password e nome utente per accedere ad un determinato sito, o ad una sezione dello stesso riservata a chi, per esempio, paga un abbonamento, il buon Safari si offrirà di ricordare questi dati.


Quando perciò farete ritorno sulla pagina, Safari provvederà a inserire da sé nome utente e password.
Da usare con prudenza, soprattutto se condividete il computer con altre persone, e i vostri dati devono restare davvero segreti. Comunque, il pulsante "Modifica" permette di cancellare i nomi dei siti di cui si sono registrate le vostre informazioni "sensibili".
"Altri moduli" infine; se spuntata, Safari rammenterà le parole che avete impiegato nei motori di ricerca per le vostre ricerche, e anche in questo caso si offrirà di completarle per farvi risparmiare tempo.
Anche "Riempimento automatico" ha la sua scorciatoia da tastiera, ma non è precisamente memorabile: Maiuscole - Mela - A.

Dimensione testo
Non c'è molto da dire: se avete necessità di ingrandire il testo della pagina che state scorrendo, questi pulsanti fanno al caso vostro. Oppure, rivolgetevi alle scorciatoie da tastiera: Mela + (segno +), per ingrandire, Mela - (segno meno), per ridurre. Se ancora non traete giovamento da questo espediente, un buon oculista può essere la soluzione giusta!

Stampa
Se invece quello che trovate in una pagina Web per voi merita di essere stampato, il pulsante in questione (o Mela - P), vi permette di stampare la pagina in oggetto. Ricordate che potete anche registrare come PDF; e se date un'occhiata al menu a discesa, sono disponibili altre opzioni.

Comunica problemi
Può succedere (e succede, credetemi), che una tal pagina non si apra completamente, o se anche accade, risulti illeggibile o poco navigabile. Quando capita che Safari abbia dei problemi, premete questo pulsante, e compilate con cura i campi proposti.


Potrete inviare una segnalazione ad Apple, perché provveda a risolvere se il problema è legato al navigatore. Non è garantita alcuna risposta, anzi...

Barra dei preferiti Questo è il luogo migliore per piazzare i link di quei siti che visitate più di frequente. E lo potrete fare pure in diversi modi!
Il primo: una volta scovato il sito dell'anno, andate sulla barra dei menu di Safari e scegliete Preferiti > Aggiungi ai preferiti (ma meglio usare Mela - D). Compare la finestra con il nome della pagina evidenziato (potete lasciare quello "originale", oppure digitarne uno a vostra scelta), e usando il menu a comparsa scegliere "Barra dei preferiti".


In alternativa, basta trascinare l'icona accanto all'url nella barra degli indirizzi, in quella dei preferiti, e rilasciare.



Se avete necessità di più spazio (magari perché lo schermo del vostro computer è troppo piccolo), premete Maiuscole – Mela – B: la barra dei preferiti scomparirà.

Volete una scorciatoia per caricare velocemente i siti racchiusi nella barra dei preferiti, senza cliccare? Allora usate "Mela – 1" e caricherete il primo preferito della barra; "Mela – 2" il secondo. E "Mela - 3"? Non c'è bisogno di svelarlo ...

La barra di stato

La barra di stato mostra cosa sta facendo Safari in quel momento (se sta caricando, quanti elementi sta caricando). Spostando il cursore su un link, la barra di stato indica quale Url sarà aperto se decideremo di fare clic.


Per far sparire la barra di stato (perché la considerate inutile), Mela - <.

Termina qui il nostro primo approccio con Safari. Rimane da vedere ancora molto: la barra degli indirizzi, quella della ricerca di Google e gli RSS. Di questo e di altro ci occuperemo la prossima volta.

Lezione successiva.

Data di pubblicazione: 06-07-2006

L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.