Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Corsi > Corso di REALbasic


Corso di REALbasic

I primi passi

Forse prima di lanciarci nella programmazione vera e propria dovrei spiegarvi un sacco di altre cose, come ad esempio i vari tipi di funzioni che ci sono in REALbasic, ma ritengo che allora questo corso diventerebbe veramente noioso, così in questa puntata passeremo direttamente alla fase operativa in cui vi spiegherò alcune cose che vi permetteranno di incominciare a muovere i primi passi verso la programmazione vera e propria. Certo per fare questo avrete bisogno di scaricarvi REALbasic, cosa che potrete fare semplicemente cliccando qui. La versione del programma qui presente non è quella della REALSoftware (casa produttrice del programma), ma bensì quella della Active Software (distributore italiano) localizzata in italiano. Questo perché credo che sia più semplice iniziare a programmare se si ha a disposizione un sistema di sviluppo in italiano, quindi più amichevole rispetto ad una versione inglese che, per quanto una persona conosca l'inglese, non sarà mai come la propria lingua madre. Un'ultima nota sul programma, questa demo scade dopo 30 giorni, quindi dopo questo periodo di tempo dovrete registrare REALbasic presso la Active Software per continuare ad utilizzarlo.

Una volta aperto il programma vi troverete di fronte a due palette e una finestra, la palette a sinistra contenente tutti gli elementi utilizzabili nei vostri progetti come pulsanti, campi di testo ecc. la palette di destra in cui saranno visualizzate tutte le proprietà dei vari oggetti presenti nei vostri progetti es. il nome assegnato ad un pulsante del vostro progetto, il colore ecc. ed infine, al centro dello schermo, ci sarà una finestra che rappresenta il vostro progetto vero e proprio, cioè l'applicativo che state sviluppando.

Iniziamo trascinando, dalla palette di sinistra, un pulsante dentro alla finestra che si trova al centro, cioè dentro al nostro progetto, bene ora abbiamo appena posizionato il primo pulsante della nostra prima applicazione. Certo ancora non è in grado di fare nulla, ma è già un inizio.
Ora avrete notato che nella palette delle proprietà, sulla destra, sono comparse un sacco di informazioni sul pulsante appena posizionato, tra cui il nome, la sua posizione, le sue dimensioni ecc.
Proviamo ora a cambiargli nome, come fare? Semplice, selezionate il pulsante se non lo avete già fatto, in modo che le sue proprietà compaiano nella palette di destra, ora fate un click con il mouse sulla prima voce in alto a destra, accanto alla scritta "Name" e date il nome che volete al vostro pulsante ed il gioco è fatto. Ecco in questo modo potrete modificare tutte le proprietà di tutti gli oggetti che inserirete nei vostri progetti. Ah, quasi dimenticavo, non spaventatevi se la scritta presente sul pulsante non cambia dopo che avete modificato il nome del pulsante stesso, è normale, se volete modificare la scritta dovete cambiare la proprietà "Caption" del pulsante.

Alcune proprietà degli oggetti hanno dei menù a tendina dai quali è possibile scegliere le varie proprietà da assegnare all'oggetto, altre hanno delle caselle di verifica (check box) con cui scegliere se abilitare o meno delle proprietà ed infine alcune hanno degli interi campi di testo in cui è possibile scrivere ciò che si desidera.
Quando vorrete vedere che effetto fa e come funziona il vostro programma, cioè farne il debug, sarà sufficiente andare sul menù "Debug" e selezionare la voce "Esegui" o più semplicemente premere Mela+R, in questo modo REALbasic vi mostrerà il risultato del vostro lavoro così come lo vedrà chiunque altro un volta finito. Per uscire dalla fase di debug del vostro programma, sarà sufficiente andare sul menù "Archivio" e scegliere la voce "Esci" o più semplicemente Mela+Q.
Per concludere posso dirvi che non tutti gli oggetti saranno visibili nel vostro programma finale, come ad esempio l'oggetto rappresentato da un orologio, che è un timer, anche se lo posizionate dentro il vostro progetto ed eseguite il tutto non comparirà perché ha la semplice funzione di timer per l'appunto, però è anch'esso un oggetto.



Data di pubblicazione: 18-02-2000
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.