Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Corsi > Mail di Mac OS X


Mail di Mac OS X

4 - Scrivere e allegare


Con questa puntata, cominciamo a tirare le fila del nostro discorso su Mail, il programma per gestire la posta elettronica contenuto in Mac OS X "Tiger". Infatti, dopo aver dato un'occhiata all'interfaccia, alle Preferenze, a cosa sono i Thread, e come creare le firme, passiamo a vedere come si scrive un messaggio.
Eviteremo di essere pedanti. Come da tradizione daremo uno sguardo a volo d'uccello per indicare a chi di voi è nuovo della piattaforma Mac (oppure si è avvicinato solo ora al computer, e lo ha fatto proprio con una macchina dalla mela mordicchiata), caratteristiche trucchi e consigli per redigere nel modo migliore la vostra corrispondenza. Ci occuperemo anche di allegati, e della ricezione della posta.

Caro amico ti scrivo ...

Il titolo di questo capitolo non è molto originale, lo ammetto, ma non avevo idea di come iniziarlo.
Per scrivere un nuovo messaggio in Mail basta cliccare sul pulsante "Nuovo" della barra degli strumenti (oppure usare la scorciatoia Mela -N); apparià una finestra intitolata per il momento "Nuovo messaggio":


Ho scritto: per il momento perchè quel titolo sarà poi sostituito dall'argomento del messaggio da specificare nel campo "Oggetto".

Questa nuova finestra ha la sua brava barra degli strumenti che può essere personalizzata (basta spostarsi sulla barra dei menu e scegliere Vista >Personalizza barra degli strumenti). Ed è divisa in due parti: quella inferiore rappresenta il "corpo" (ed è lì che si scrive il messaggio), mentre quella superiore (o intestazione), racchiude alcune informazioni sul messaggio.

L'intestazione ha alcuni campi che devono essere riempiti.
Il campo "A:" accoglie l'indirizzo del vostro destinatario. Se il messaggio deve essere spedito a più destinatari, basta separare gli indirizzi con una virgola: giulio@google.com, ernesto@tin.it, roberta@netscape.net.
Il campo Cc (carbon copy o copia per conoscenza), si può riempire quando si desidera spedire una copia del messaggio a un amico o collega.
Se il nome del destinatario è presente nella Rubrica Indirizzi di Mac OS X, vedrete il nome divenire un pulsante di un gradevole colore azzurro, e con un piccolo triangolo sulla destra che cliccato, farà comparire una serie di funzioni utili.


Il campo Oggetto. Non costa nulla riempirlo: serve per indicare al vostro interlocutore qual è lo scopo della vostra mail. Piccolo consiglio: evitate di scrivere qualcosa come :"Oilà!", oppure: "Come va?". La buona educazione e anche il galateo di Internet prescrive che nell'oggetto si scriva qualcosa di pertinente e significativo. Ed è una pessima abitudine (anche se pare decisamente un ricordo del passato), lasciare il campo Oggetto vuoto.

Sotto l'oggetto ci sono un paio di menu a comparsa che abbiamo già imparato a conoscere, bene o male. A destra quello che ospita la vostra eventuale firma, a sinistra quello dell'account.
A sinistra di quest'ultimo vi è ancora qualcosa con cui fare conoscenza.


Campo indirizzo Ccn. Significa "Copia conoscenza nascosta". Da usare se volete inviare di nascosto ad un destinatario diverso da quello "principale", una copia del vostro messaggio. La scorciatoia da tastiera per "evocare" Ccn: Alt – Mela – B; oppure menu Vista > Campo indirizzo Ccn.

Campo indirizzo Rispondi a . Siete in ufficio e spedite un messaggio ad un amico, ma preferite (per ovvie ragioni), che l'amico vi risponda all'indirizzo e-mail di casa vostra. Usate allora questa opzione. La scorciatoia da tastiera: Alt – Mela – R, oppure menu Vista > Campo indirizzo Rispondi a.

Personalizza ... . Grazie a questa funzione, sarà possibile attivare le priorità, cioè assegnare a ciascun messaggio che inviamo un livello di urgenza (normale, bassa o alta). Basta attivare la casella di spunta, cliccare "OK" e per ogni vostro messaggio in uscita potrete scegliere il livello di priorità, per segnalare ai vostri destinatari che l'e-mail che ricevono ha carattere di particolare urgenza.

Nell'intestazione di Mail ci sono alcune cose da conoscere. Si tratta di un paio di pulsanti che compaiono solo quando si ricevono degli allegati.


Il primo permette di salvare il nostro allegato (di default nella cartella "documenti" di Mac OS X) sul proprio disco rigido.
Il secondo riveste una particolare utilità se gli allegati sono una serie di immagini. Cliccando "Presentazione" partirà uno slideshow che permetterà la visione di tutte le immagini ricevute, ciascuna delle quali lascerà il posto a quella successiva grazie ad un effetto dissolvenza. Muovendo il cursore compariranno i comandi per la gestione della presentazione, quali "Adatta allo schermo", "Aggiungi a iPhoto", e infine "Chiudi", per uscire dalla presentazione.

Ci sono messaggi e messaggi

Con Mail i messaggi possono essere inviati in due modi: solo testo o formattato.
Il primo è quello usato di default da Mail, ed è bene che resti così. Il motivo? Sono compatibili con tutti i programmi di posta elettronica, e più facile da scrivere. DI contro, quelli formattati corrono a volte il rischio di non essere minimamente riconosciuti da alcuni programmi di posta elettronica, e inoltre occorre tenere presenta anche un altro aspetto.
C'è il rischio che i caratteri usati possano non essere poi visualizzati dai vostri destinatari, perché magari non sono installati sul loro computer. Se perciò volete usare questa opzione, abbiate almeno l'accortezza di usare caratteri come l'Arial o il Verdana o il Times.

A proposito, come si fa a scrivere un messaggio formattato con Mail? Basta andare nella barra dei menu, scegliere Formato > Converti in formato testo formattato (scorciatoia da tastiera: Maiuscola - Mela - T).

A questo punto non rimane altro da fare che scrivere il proprio messaggio. Da rammentare che Mail ha la funzione per controllare l'ortografia mentre si digita, oppure prima dell'invio dell'e-mail. È sufficiente andare nelle Preferenze>Composizione e scegliere tra le diverse opzioni di "Controlla ortografia".
Una volta terminato, basta premere il pulsante "Invio" o usare la scorciatoia Maiuscole - Mela - D.

Gli allegati

Mail offre varie possibilità per allegare un file ad un messaggio di posta elettronica. Il più veloce: basta trascinare la cartella o il file sull'icona di Mail, racchiusa nel Dock. Bam! In un attimo comparirà la finestra "Nuovo messaggio" con il suo bell'allegato.
Oppure preparate il vostro messaggio, poi dalla Scrivania (o da qualunque altro luogo conserviate ciò che dovete allegare), trascinate le icone dei files e rilasciateli nella finestra di Mail.
O ancora: andate sulla barra degli strumenti di Nuovo messaggio e cliccate sul pulsante "Allega": comparirà una finestra di dialogo attraverso cui potrete cercare e scegliere i files da allegare al messaggio. La stessa finestra apparirà se scegliete la scorciatoia da tastiera Maiuscole – Mela – A.
Non badate a come il programma piazza i vostri allegati. Il destinatario li riceverà in fondo al messaggio, a meno che non usi anch'egli Mail.
Ma torniamo per un istante indietro, a quella finestra di dialogo che contiene una casella di spunta: "Manda messaggi Windows Friendly".


Mail invia gli allegati in modalità "normale", e in questa maniera possono essere aperti senza difficoltà anche sui computer su cui gira Windows. Unica controindicazione a questa procedura: può accadere che il vostro amico con il PC assieme al vostro allegato, ne riceva un altro, superfluo. Se usate la modalità "Windows friendly" questo piccolo inconveniente verrebbe superato, ma ve ne sarebbe un altro. Se tra i destinatari della vostra e-mail vi è un possessore di un Mac, questi potrebbe non riuscire a visualizzare l'allegato.

Qualche consiglio in più

Che riguardano ancora gli allegati. Molti utenti non hanno ancora l'Adsl e viaggiano ancora con il modem. Per tutti costoro ricevere un corposo allegato è un problema: a volte scaricare qualche "piccolo" file di 2 MB di immagini, può portare via molto, troppo tempo. Allora, dopo che avete piazzato il vostro allegato nella finestra "Nuovo messaggio", date un'occhiata a destra in basso:


Lì è presente un menu a comparsa che permette di decidere le dimensioni delle immagini da inviare. A sinistra invece, viene indicata la dimensione delle immagini:


Non dimenticate che Mac OS X permette di creare un archivio .zip, per comprimere cartelle e/o files. Per effettuare questa semplice operazione basta evidenziare il file o la cartella, quindi Control - clic per scegliere Crea Archivio.


Nella prossima puntata spiegheremo come usare le cartelle Smart in Mail, ma non solo ...

Lezione successiva.

Data di pubblicazione: 19-10-2006

L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.