Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Corsi > iCal Cotto & Mangiato


iCal Cotto & Mangiato

4 - Pubblicare i calendari


Sino ad ora nella nostra esplorazione di iCal, il calendario di Mac OS X, abbiamo dato un'occhiata a come il programma ci può venire utile nell'organizzare al meglio le cose da fare e gli appuntamenti.
Tuttavia l'applicazione ha dalla sua anche altri interessanti pregi che adesso andremo a esplorare. Primo fra tutti: la possibilità di pubblicare sul Web i propri calendari.

Il motivo appare semplice: se fate parte di un gruppo di lavoro è essenziale che appuntamenti, riunioni importanti, ordini del giorno e via discorrendo siano disponibili facilmente, senza doversi affidare ad allegati di posta elettronica, a telefonate o ancora, a fax. C'è Internet là fuori, e allora usiamola al meglio!

.Mac o WebDAV?

Pubblicare calendari iCal su Internet è semplice, soprattutto se possedete un account .Mac (a pagamento), ma anche se usate un server WebDAV.



Di quest'ultimo tipo (la cui sigla significa Web-based Distributed Authoring and Versioning), diciamo che si tratta di un protocollo aperto, disponibile per Mac OS, Linux e Windows, che permette ad un utente di gestire file su un server remoto.
La fondamentale differenza tra questi due sistemi è che i calendari pubblicati su .Mac permettono una libertà che il server WebDAV non offre; ma non per colpa di questo protocollo. Si tratta infatti di una scelta di Apple di privilegiare la propria soluzione, a discapito di quelle non made in Cupertino. In pratica, mentre con il servizio .Mac potrete visualizzare il calendario, se scegliete di pubblicarlo tramite WebDAV non potrete visualizzarlo in linea, ma solo scaricarlo. Per maggiori informazioni puó essere di aiuto consultare questa pagina del sito Faqintosh.com.

Pubblicare su .Mac

Il servizio .Mac, come detto, è a pagamento (99,00 Euro l'anno), ma è comunque possibile attivare il servizio per un periodo di prova di 90 giorni. Il suo funzionamento con iCal è semplice.

Per prima cosa, occorre scegliere la categoria o calendario da pubblicare, poi ci si sposta sulla barra dei menu del programma e si sceglie Calendario>Pubblica. Apparirà una finestra, identica alla prima che abbiamo visto in apertura di questa puntata. Spuntando l'opzione "Pubblica le modifiche automaticamente" avrete il vantaggio di veder aggiornato in modo automatico il vostro calendario su Internet, quando lo modificherete.
Cliccando su "Pubblica" il vostro computer si connetterà al vostro spazio .Mac, e quando questa operazione sarà giunta a compimento apparirà una finestra a conferma dell'avvenuta pubblicazione.


Ma non solo: lì oltre all'indirizzo url dove trovare il vostro calendario, potrete anche scegliere di inviare un'email ad amici, conoscenti o colleghi di lavoro, per avvisarli dell'indirizzo del vostro calendario.


Da notare che nel pannello della categorie di iCal, compare ora un piccolo segno accanto al calendario pubblicato, che indica appunto la sua pubblicazione su .Mac.


Termina qui la nostra passeggiata in iCal. Speriamo di essere stati utili e di avervi almeno convinto a dare una possibilità a questo programma.

Vai alla prima puntata del nostro corso su iCal.

Data di pubblicazione: 17-01-2007

L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.