Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Corsi > iCal Cotto & Mangiato


iCal Cotto & Mangiato

2 Creare i calendari


La volta scorsa abbiamo dato un'occhiata superficiale a iCal, il calendario di Mac OS X, e al suo pannello delle Preferenze. Ora è il momento di usarlo. Vediamo allora come può esserci di aiuto nell'organizzare i nostri eventi e attività.

Il primo appuntamento

Apriamo il programma, e scegliamo la vista "Mese". Prima di partire come dei razzi: l'appuntamento che vogliamo inserire riguarda il lavoro o la casa? Nell'esempio che segue riguarda la casa: spostiamoci allora a sinistra e clicchiamo sul calendario "Casa".


Per far sì che venga inserito un appuntamento (un pranzo importante con i parenti), non dobbiamo fare altro che spostarci nel giorno fissato (per esempio il 3 settembre), e cliccare due volte sul riquadro del giorno; oppure dopo aver evidenziato il giorno, usare la scorciatoia da tastiera Mela N. O ancora, il classico Control-Click sul giorno prescelto, che farà comparire il solito menu contestuale da cui si potrà scegliere la voce "Nuovo evento".
Apparirà un riquadro di colore blu (lo stesso del calendario "casa", a cui l'evento appartiene), e si aprirà anche il pannello "Informazioni". Qui andremo a inserire tutte le informazioni che desideriamo.


Mettiamoci all'opera. Clicchiamo su "Nuovo evento" per inserire il testo che vogliamo (nel nostro caso "Anniversario matrimonio"). La seconda voce "Posizione" la possiamo usare per indicare dove si svolgerà il pranzo ("Il vecchio mulino").
Non si tratta di un evento che occuperà l'intera giornata, quindi non spuntiamo l'opzione "Tutto il giorno". Ci rivolgiamo perciò alla riga successiva, che ci permette proprio di indicare (a livello teorico, si sa come vanno i pranzi coi parenti!), l'orario di inizio e la fine delle libagioni. Da tenere presente che per impostazione predefinita, iCal assegna ad ogni evento la durata di un'ora.

Lasciamo perdere il fuso orario, la periodicità e gli invitati. Alcune di queste opzioni (così come le seguenti), le esploreremo con comodo più avanti, con altri esempi. Considerando l'importanza dell'evento, usiamo l'opzione "Avviso" per fare in modo che iCal ci invii un'email al nostro indirizzo per rammentarci l'appuntamento. Come vedete, iCal permette di scegliere il tipo di avviso.


L'url lo si può utilizzare se vi è un indirizzo Web cui fare riferimento (non è il nostro caso). Nelle "Note" infine, inseriamo "Autolavaggio", in modo da tirare a lucido la nostra autovettura in vista dell'evento. Diamo un'occhiata a quanto fatto.


Bene. Ora spostiamoci nella vista "settimana" per imparare qualche cosa in più.


Qui (come nelle altre viste), possiamo spostare il cursore sul margine inferiore o superiore dell'evento, e accorciarne o allungarne la durata. Possiamo trascinare l'evento ovunque vogliamo; usando invece i menu contestuali, o rivolgendoci alla barra dei menu del programma, possiamo modificare o cancellare ogni aspetto dell'appuntamento. Anche eliminare il calendario.
Dando un'occhiata al riquadro del nostro evento, vedremo l'icona di un campanello (a indicare che è programmato un avviso), e quella delle note.

Al secondo appuntamento

Bene. Ora creeremo però un altro calendario, con cui organizzeremo tutto il nostro tempo libero. Basta usare o la canonica scorciatoia da tastiera Alt-Mela-N, oppure cliccare due volte nel pannello di sinistra "Calendari" (che già raccoglie "Casa" e "Lavoro"). Il nostro nuovo calendario lo nominiamo "Tempo libero" e ci prepariamo a usarlo immediatamente.
Ricordiamo che iCal colora i calendari perché siano facilmente riconoscibili. Se il colore non ci piace basta aprire il pannello "Informazioni" e scegliere il colore che preferiamo.


Clicchiamo due volte nella casella del 3 settembre, perché per quella sera abbiamo in programma la visione di un buon film (questa almeno è la speranza). Procediamo alla stessa maniera di prima, inserendo le informazioni che vogliamo, oppure un bel niente. Tutto è estremamente semplice e efficace, vero? E probabilmente avrete iniziato a comprendere il concetto di calendario (o categoria, se preferite).


Prima di crearne ancora un altro, sviluppiamo meglio il concetto di "calendario".
Crediamo che il programma di Apple pur nella sua disarmante semplicità, abbia il pregio di indurre l'utente a organizzare con criterio il proprio lavoro, e tutti quegli eventi con cui si riempie la propria vita quotidiana.
Infatti, ciascuno di noi ha un lavoro, degli interessi, un'abitazione con le relative incombenze, e molto altro ancora. Proprio la ricchezza di eventi richiede un approccio metodico e ordinato, per evitare che più appuntamenti finiscano per confondersi. La possibilità di organizzare e dividere i differenti ambiti della nostra esistenza, anche colorandoli, ci offre la possibilità di avere un maggiore controllo sulle cose da fare.

Ma torniamo a noi. Il terzo calendario che vogliamo creare sarà dedicato alla musica. Lo so che potrebbe benissimo rientrare nel calendario "Tempo libero": ma dato che nessuno ci impone come organizzare il nostro iCal, ci comportiamo un po' come ci pare e piace!
Diamo al nuovo arrivato un bel colore viola, e prepariamoci a creare l'evento previsto per il 3 di ottobre.
Per spostarci a questa data, è sufficiente usare la scorciatoia Maiuscolo-Mela-T, o rivolgerci alla barra dei menu Vista>Vai alla data ...


iCal ci trasporta nel futuro (pardon, al 3 di ottobre), e possiamo procedere come abbiamo già visto in precedenza. Ma questa volta useremo altre funzioni interessanti di iCal.

Dopo aver inserito le nostre solite informazioni nel pannello omonimo, questa volta sfrutteremo sia l'opzione "invitati", che quella "Url". Quest'ultima accoglierà il sito Web ufficiale dell'evento; quindi basterà cliccare una sola volta sulla voce "Url" perché compaia "Vai all'url" e immediatamente il vostro browser predefinito provvederà a caricare quella pagina.


Pensare agli invitati

Concentriamo ora la nostra attenzione sulla voce "Invitati". Questa è da riempire quando si invitano amici o colleghi di lavoro ad un appuntamento o ad una riunione. Il suo funzionamento è facilissimo.
Evidenziamo la voce "Nessuno", e digitiamo il nome di colui (o colei), che vogliamo invitare. Se il suo nominativo è presente nella Rubrica Indirizzi di Mac OS X, iCal provvederà a completarlo in modo automatico. Possiamo inserire tutti i contatti che vogliamo, e iCal ci metterà sempre a disposizione per ciascuno, un menu contestuale con il quale scegliere ad esempio se eliminare il contatto, modificarlo, inviargli un'email, o aprire la Rubrica Indirizzi.
Da notare che nella parte inferiore del pannello "Informazioni" appare il pulsante "Invia". Se i nostri invitati possiedono un indirizzo email, sarà sufficiente cliccarlo perché venga avviato Mail, che preparerà un messaggio di invito all'evento, con in calce un allegato iCal.ics. Basterà cliccarlo per confermare la ricezione dell'invito.


Se i nostri invitati non sono presenti nella nostra Rubrica Indirizzi, niente paura: possiamo comunque inserirli, ma iCal non potrà inviare alcun invito tramite email.

Per questa puntata è tutto: ci vediamo (se ne avete voglia), la prossima volta.

Lezione Successiva.

Data di pubblicazione: 15-12-2006

L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.