Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Spiegazioni > Monitor iBook senza illuminazione?


Monitor iBook senza illuminazione?

Ecco la soluzione!

Il Problema

Potrebbe capitare che un giorno, risvegliando il vostro iBook dallo stato di Stop, notiate che la vostra scrivania non appare più e il vostro monitor rimanga nero. Il computer però è acceso e in controluce riuscite a vedere la vostra scrivania e tutti i lavori lasciati aperti in precedenza (prima di mettere il computer in stop).

Si tratta di un problema che può verificarsi con gli iBook Dual USB dopo circa un paio di anni di vita. Di conseguenza il computer potrebbe essere fuori dalla Garanzia Apple (a meno che non abbiate l'estensione Apple Care) o comunque fuori dal "Programma di estensione della copertura per le riparazioni della scheda logica di iBook", non essendo un problema di scheda logica.

Il problema si verifica quando, a forza di aprire e chiudere l’iBook, la cerniera che tiene unito il monitor al resto del case ha lacerato i fili di collegamento della retro-illuminazione del monitor e del sensore che gestisce lo stop dell'iBook stesso.

La soluzione

Se vi recate in un Centro Assistenza Apple il vostro computer verrà spedito ad Apple che per quel cavetto vi farà pagare una cifra non irrilevante (soprattutto di manodopera più che per il pezzo sostituito).

Se però ve la cavate bene con l'elettronica in generale e sapete maneggiare il saldatore, vi proponiamo una soluzione alternativa che porta alla completa risoluzione del problema.

Preparatevi dei vassoi piccolini o, in ogni caso, delle aree differenziate dove posare le viti che dovrete togliere (perché sono veramente tante) così da non mischiarle fra loro.

Mettiamoci al lavoro

Come dicevamo prima, i cavetti della retro-illuminazione passano per la cerniera dell'iBook. Vi sono due parti che la collegano al monitor: vista dal davanti, nella parte di sinistra passano i cavi dei dati del monitor e il cavo del microfono, nella parte destra passano i cavi della retro-illuminazione, del sensore dello stop e l'antenna dell'Airport.

Per sostituire i cavi dobbiamo aprire l'iBook e smontare la cerniera. Per far questo ci servono gli strumenti adatti:

  • 1 set di cacciaviti a stella di piccole dimensioni
  • 1 set di brugole piccoline o di cacciavite con la punta a brugola
  • 1 coltellino

Dopo aver staccato il cavo dell'alimentazione e la batteria, si può proseguire con l'apertura del portatile.

Come si vede dalla figura sottostante, le viti da svitare sono 5: 3 che si trovano sotto i gommini e 2 sul lato interno dell'alloggiamento della batteria. Infine ci sono 3 viti da svitare con le piccole brugole.



Con l'aiuto del coltellino fate leva leggermente sui bordi per sollevare la copertura bianca di policarbonato del retro dell'iBook. Così facendo, staccherete i ganci che la tengono ancorata alla struttura interna in magnesio.



Ora vi si presenta davanti il dissipatore della scheda video: qui dovrete svitare le viti che tengono ferma la parte grigia superiore dell'iBook (dove si trovano la tastiera e il trackpad). Le viti sono 4: 2 nell'alloggiamento batteria, una in alto a sinistra evidenziata da un buco nel dissipatore e l'ultima che fissa la luce pulsante, quasi al centro in alto.

Qui sotto è evidenziata in dettaglio la parte dell'alloggiamento della batteria con evidenziati anche i ganci che tengono fermo il case superiore. Questi devono essere staccati, poi in seguito, quando si toglieranno le viti superiori.


Inoltre vi sono altre 2 piccole viti nascoste che tengono fissa la parte superiore e il lettore ottico. Per poterci arrivare a computer spento procuratevi una graffetta, raddrizzatela e con l'aiuto del buco di espulsione forzata dell'unità ottica aprite il cassetto della stessa (questa operazione va fatta ad iBook girato verso l'alto, con la tastiera visibile, se no il cassettino non si aprirà). Poi rigirate l'iBook (attenzione al cassettino aperto che è delicato) e vi troverete le due viti come nella foto seguente:


Dopo aver staccato tutte le viti che tengono ferma la parte superiore, potrete rigirare l'iBook facendo attenzione a porre un panno sotto l'iBook, dove appoggerete il dissipatore per non danneggiarlo.
Ora dovrete staccare la tastiera tirando in giù le due levette laterali e tirandola verso di voi, se trovate un impedimento in questo movimento assicuratevi che la vite (in plastica, che fa anche da luce per la funzione Bloc Num) di sicurezza al centro (in alto) sia posizionata nel modo che vi permetta di rimuovere la tastiera. Se così non fosse, con l'aiuto di un cacciavite piatto giratela finchè non sbloccate la tastiera .

 

 

 

Dopo aver fatto questa operazione, seguite le istruzioni sul retro della tastiera che servono per arrivare all'alloggiamento della RAM (cioè togliere la scheda Airport, se l'avete, e il pannello di metallo, con le annesse viti rosse).

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto dovrete scollegare la tastiera dalla scheda madre, con l'aiuto del coltellino, e il trackpad alzando il suo connettore.

Le ultime viti, per poter (finalmente!) togliere il corpo superiore, sono le quattro blu come da figura sopra riportata.

 

Attenzione alla vite in alto a destra che è mascherata da una calamita che tiene ferma la tastiera. Con l'aiuto del coltellino rimuovete la calamita per accedere alla vite.

 

 

 

 


Ora potrete togliere il corpo superiore. Per toglierlo fate attenzione ai connettori del pulsante di accensione...

....e al connettore delle casse stereofoniche...

...e infine dovrete spingere verso destra per far uscire il connettore della corrente fuori dalla sua sede, il buco nel case dov'è incastrato.

Nelle zone evidenziate in rosso passano i cavi che ci interessano e che poi vanno nella cerniera del monitor.

Ora bisogna smollare le due viti che tengono attaccato il monitor facendo attenzione di tenerlo con una mano prima che cada all'indietro.

In seguito bisogna procedere nell'apertura del monitor: per far questo vi occorrono delle brugole più piccole delle precedenti, le quali servono per svitare le quattro viti laterali. Dopo aver svitato le seguenti viti sempre con l'aiuto del coltellino, fate leva per togliere la parte di policarbonato che ricopre il monitor.



Il monitor si presenterà come nella seguente foto, per poter accedere alle viti e ai cavi bisogna togliere la lamina svitando le quattro viti laterali segnate dai cerchi rossi.



Inoltre per togliere la cerniera bisogna svitare le due viti segnate in azzurro.
(Attenzione a non perdere i due bordini interni grigi che sono agganciati alla cerniera)

Localizzate quale cavo è stato tagliato: tagliate di netto il cavo e spelatelo con l'aiuto della forbice o della spela-fili. Ora risaldate le due parti del cavo. Fate la stessa cosa se altri cavi sono tagliati.



Con del nastro isolante riavvolgete il cavo e rimettere la cerniera cercando di non forzare troppo e di far combaciare bene le guide che servono per tenerla ferma.

A questo punto è sufficiente rimontare tutto riposizionando le viti nelle loro sedi iniziali, ricollegando tutti i connettori scollegati e facendo attenzione a non forzare troppo le viti o le brugole per non spanare il filetto dove si avvitano. L'unica cosa che, eventualmente, dovrete rincollare sono i gommini tolti per le tre viti nella parte posteriore, per non rischiare di perderli.

Se siete arrivati fino a questo punto, avrete il vostro iBook di nuovo funzionante! Se vi dovesse succedere di nuovo ri-eseguite la procedura e, se fosse il caso, sostituite la parte di cavo che passa per la cerniera con una nuova, cosi da allungargli la vita ancora per un bel po'!

Conclusioni e consigli

Questo lavoro porta via un bel po' di tempo perché bisogna catalogare le viti in modo da ricordarci dove posizionarle nel rimontaggio. Di conseguenza si consiglia di effettuarlo se si hanno a disposizione almeno 2 ore, o anche di più se volete fare le cose veramente con calma o se siete poco pratici.

Vi ringraziamo per l'attenzione e vi auguriamo buona riparazione!



Data di pubblicazione: 27-05-2004
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.