Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Archivio > Corso di Photoshop 5.0


Corso di Photoshop 5.0

Introduzione

Salve, Amici!
Inizia qui il nostro viaggio nella mondo della grafica con il nostro amato Macintosh. Un viaggio lungo (se vorrete), che comprenderà tutti gli aspetti riguardanti l'uso di Photoshop (scansione dell'immagine, correzione colore, utilizzo di filtri, ottimizzazione del programma, effetti speciali, con uno sguardo anche ai filtri non compresi in Photoshop ma utilissimi (come Eyecandy, Xenofex, Kai's Power Tools, Extensis...), per poi continuare, più in là, con le basi dell'impaginazione utilizzando il programma QuarkXPress 4 ed una serie di utilissimi links.
Per la cronaca, attualmente io lavoro in uno studio di grafica, ed ho parecchi anni di esperienza nel settore ed utilizzo un PowerMac G4/450 con 384 Mb di memoria. L'ideale per fare qualunque (o quasi) tipo di lavoro grafico.
Dove vogliamo arrivare? Beh, la mia speranza sarebbe che alla fine di questo corso, chiunque fosse in possesso di un Mac e di uno scanner (oltre, ovviamente, ai suddetti programmi) sia in grado di realizzare una rivista, un libro, un depliant o un biglietto da visita.
Ambizioso? Forse sì, ma, se non arriveremo a questo, perlomeno saremo capaci di stampare una bella immagine della nostra ragazza (o del nostro gatto) aggiungendoci magari un bel cuore infuocato e mettendo al posto che il solito sfondo dell'Adriatico, un bel paesaggio tropicale al tramonto, giusto per farle un bel regalo... O magari mettiamo la nostra bella foto a fianco della nostra nuova Lamborghini Diablo, per far morire d'invidia i nostri amici (vi garantisco che farete una bella figura sia con chi ama le auto sportive, sia con chi sa smanettare con Photoshop, perché, se tutto va bene e se avete dei buoni originali, l'effetto sarà sorprendente.) Per darvene un esempio, guardate l'immagine qui sotto.

immagine fotomontaggio (attendere prego...)

Spero di aver reso l'idea... in ogni caso, per chi non se ne rendesse conto, ho fatto un semplicissimo fotomontaggio della Lamborghini e di una vecchia foto di me e la mia ragazza (in quel momento eravamo a casa sua, mentre la foto della Lamborghini l'ho presa da una rivista). Ho aggiunto una semplice ombra di noi due e ho effettuato una leggera correzione cromatica a tutta l'immagine.
Tempo impiegato per tuta l'operazione? Circa 20 minuti.
E se avete più tempo da perdere, potrete fare ben di più, basta avere un po' di fantasia e un po' di creatività!

Iniziamo subito con le caratteristiche che dovrebbe avere il vostro computer per utilizzare Photoshop.
Un PowerMac è altamente raccomandato: la versione 5 di Photoshop gira solo su macchine dotate di PowerPC, quindi i vecchi 68k dovrebbero utilizzare una versione precedente (la 3 o la 4). L'ideale, ovviamente, è un iMac o un G3 (o meglio ancora un G4!), ma se avete un "tranquillo" 7200, 8500, 9500 o altri modelli "beige", non c'è nessun problema. Fino a sei mesi fa, io utilizzavo con enorme soddisfazione un PowerMac 9600/300, notevolmente più lento di un G3. Nonostante questo, Photoshop girava che era una meraviglia. E, naturalmente, è da preferire un 9600 con 256 Mb di memoria che un iMac con 64 Mb.
Abbiamo parlato di memoria, nota dolente di Photoshop: per un utilizzo sufficiente, dovreste avere almeno 64 Mb di RAM, ma se ne avete di più è tanto meglio. Photoshop, infatti, è un divoratore pazzesco di memoria. A grandi linee, vi posso dire che con 64 Mb ASSEGNATI a photoshop potrete gestire benino un foglio A4 con risoluzione di 300 dpi (risoluzione adatta per la stampa), mentre se il vostro lavoro non dovete stamparlo (per esempio se dovete inserirlo su internet) l'immagine sarà a 72 dpi e di conseguenza il formato potrà essere molto più abbondante (circa quattro volte un A4).

Se non capite alcuni termini, come DPI, non preoccupatevi: mano a mano ci arriveremo.
Teniamo presente che un'immagine 21 x 29,7 centimetri a 300 dpi in modalità CMYK (Ciano, Magenta, Giallo, Nero) occupa la bellezza di 33,2 Mb di memoria. Photoshop, inoltre, tiene sempre memorizzata una copia dell'immagine per poter utilizzare la funzione UNDO (annulla), di conseguenza un'immagine di queste dimensioni è già adatta a far partire la memoria virtuale! Volete fare una prova veloce? Assegnate a Photoshop 64 Mb di RAM, caricatelo, aprite un nuovo documento, dategli 21 x 29,7 centimetri, impostate la risoluzione a 300 dpi, in modalità CMYK, e provate, sul foglio bianco, a disegnare con il pennello. Sentirete subito l'hard disk che incomincia a "frullare" continuamente. Questo è perché Photoshop sta utilizzando la memoria virtuale.
In ogni caso, per partire bene, la prima cosa che dovete fare è DISABILITARE la memoria virtuale dal pannello di controllo Memoria.
Questo perché Adobe Photoshop ha al suo interno un codice per l'utilizzo proprio della memoria virtuale, quindi anche se è disabilitata nel pannello di controllo, il programma la utilizzerà ugualmente e molto meglio. Se invece la memoria virtuale è abilitata, si produrranno inevitabilmente rallentamenti e probabilmente blocchi di sistema.

Ora dovrete assegnate a Photoshop più memoria possibile. Controlliamo, nel menù Mela / Info su questo computer, quanta memoria disponibile abbiamo (voce Max RAM Contigua). Successivamente, andando sull'icona di Photoshop, clicchiamoci sopra, e nel menù Archivio / Informazioni / Memoria, scriviamo la memoria da assegnare. Lasciate sempre liberi circa 10/15 Mb per il sistema, altrimenti rischiate il blocco o un messaggio di avvertimento sulla poca memoria rimasta disponibile al system. Per fare un esempio, se avete 64 Mb di RAM e MacOS ne occupa 20, avrete circa 44 Mb di RAM disponibile. Assegnatene a Photoshop 30/35, non di più.
E' per questo che sarebbe meglio avere più memoria: per un utilizzo ottimale, a Photoshop dovrebbero essere assegnati almeno 64 Mb. Ma non disperiamo: nel caso la memoria non bastasse, ci penserà quella virtuale a compensare il tutto, pena un rallentamento e l'impossibilità di utilizzare alcuni filtri.

Nella prossima puntata esamineremo le preferenze di Photoshop e le modalità di scansione dell'immagine. Per ogni informazione, insulto (spero di no!), curiosità, non esitate a scrivermi!



Data di pubblicazione: 24-04-2000
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.