Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Archivio > Creiamo un PDF e fotografiamo lo schermo


Creiamo un PDF e fotografiamo lo schermo

Come fare con MacOS X 10.2, guida passo passo

Primi passi con il giaguaro.

MacOS X è cresciuto tanto in questi ultimi tempi e con il passaggio a MacOS X 10.2 è arrivato ad un livello di maturità notevole, superando molte delle sue limitazioni e dotandosi di tante funzioni comode che l'hanno reso il sistema di riferimento per l'utenza Mac, ad eccezione di due nicchie specifiche, i musicisti e gli operatori del mondo del DTP in prevalenza utenti di Quark.

Ma per l'utente comune Jaguar è oggi, a mio avviso, il miglior sistema mai presentato da Cupertino e con questo articolo voglio introdurvi alle piccole grandi chicche di questo sistema.

Iniziamo a conoscere il motore grafico: Quartz

Apple ha sviluppato un nuovo motore che gestisce tutta la grafica sotto MacOS X e l'ha chiamato Quartz, con Jaguar l'ha velocizzato (su macchine con una scheda grafica sufficientemente potente) ed ha tirato fuori Quartz Extreme. Ma al di là dei discorsi sulla velocità, ciò che è interessante è che tutta la grafica, ogni singola pagina ogni cosa visibile a video è un grande, gigantesco PDF, il formato di interscambio documenti universale sviluppato da Adobe.

Ma cosa significa in realtà?
Che qualunque programma che giri nativamente sotto OS X, è in grado di creare un pdf in fase di stampa e questo si rivela estremamente utile perchè consente di evitare tanti problemi cui si può andare incontro nel mandare dei testi ad altri utenti di altre piattaforme. Il PDF (forse perchè Microsoft non ha ancora avuto modo di metterci mano) è davvero un formato universale.

Creare un PDF in MacOS X

Ma come si crea un PDF direttamente da X?
Semplicissimo! Da qualunque applicazione lanciate la stampa, quindi, non appena vi apparirà la schermata per definire le modalità di stampa (pagine, copie e cose così), selezionate l'opzione registra come PDF (o save as pdf se il programma vi presenta la schermata in inglese).

pdf

A questo punto avrete il vostro PDF pronto per l'uso in modo semplicissimo ed è una di quelle cose per cui è davvero bello usare il mac.

Fotografiamo la scrivania o una parte dello schermo e cambiamone il formato

Molto spesso può essere utile fare quello che viene chiamato "screen-shot" ovvero una fotografia dello schermo. Può servire per mostrare a qualcuno un particolare messaggio, per chiedere un consiglio o, nel nostro caso, come per l'immagine che trovate qui sopra, per selezionare un particolare su cui concentrare l'attenzione.
Ma come si "fotografa" lo schermo?

Apple ha sapientemente evitato di modificare le combinazioni di tasti rispetto al MacOS Classico e quindi, se volete riprendere l'intero schermo basterà premete il tasto Mela+shitf+3. Se invece, come nel nostro caso, siete interessati solo ad una parte, basterà che premiate Mela+shift+4 e vi apparirà un puntatore con il quale potrete selezionare l'area di vostro interesse o e questa è una chiccha, se premete spazio, vi apparirà l'icona di una macchina fotografica che selezionerà per voi le varie aree presenti sullo schermo.

A questo punto, una volta effettuato lo scatto avrete sulla Scrivania una serie di file dal nome Immagine 1... Immagine 2 e così via, tutti, rigorosamente, in formato PDF. Ma se, come noi, non avete bisogno di un PDF, ma avete bisogno di un file Jpeg?
Niente di più facile.
Aprite il programma Anteprima (o preview).
Nel menu Archivio (che vedete riprodotto in basso a sx) selezionate Apri e scegliete l'immagine che avrete scattato. A questo punto, sempre dallo stesso menu, selezionate la funzione esporta, vi apparirà una finestra di dialogo da cui potrete selezionare, oltre al nome con cui vorrete salvare il nuovo file, il formato in cui volete trasformare il vostro originario PDF.
Nel nostro caso abbiamo trasformato i file in jpeg, più adatti per la pubblicazione sul Web.

In conclusione.

Con questo è tutto, spero che vi sia stato utile e che vi abbia fatto scoprire una piccola chiccha nascosta nel nostro grande sistema. Prossimamente cercheremo di farvi scoprire altre piccole grandi chicche per farvi essere più produttivi con il vostro nuovo fiammante MacOS X.



Data di pubblicazione: 16-04-2003
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.