Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Archivio > Masterizzare i CD


Masterizzare i CD

Masterizzare sotto OS9 - 1a parte

Molti di noi, ormai, possiedono un masterizzatore ma solamente pochi sanno come fare delle buone masterizzazioni. Come sempre questi che vi darò sono solo dei consigli, non sono "vangelo", quindi dovete adattarli alle vostre esigenze.

Gli attrezzi del mestiere

Quali sono i software che un utente Mac dovrebbe possedere per fare delle buone masterizzazioni? Nel campo delle masterizzazioni, per Mac, non c'è , almeno per il momento, un' ampia scelta dato che il programma che spicca è sicuramente Toast della Adaptec giunto recentemente alla versione 3.6. Per eseguire delle copie di alcuni, particolari, CD, è necessario anche CD-Copy della Astarte. E per finire, se volete fare un lavoro con "i fiocchi", procuratevi anche le Norton Utilities, giunte ormai alla versione 4.0.1.

E il copyright?

Questo è un grosso problema che affligge i possessori di masterizzatori: il copyright. Possedendo un masterizzatore infatti è facile cadere in tentazione, ovvero un utente potrebbe chiedersi: "Ma chi mi vieta di copiarmi il CD di Unreal, che il mio amico Gigi ha comperato? In fondo è sufficiente che me lo faccia prestare lo inserisco nel lettore CD, inserisco un CD vergine nel masterizzatore e via.". Certo nessuno potrebbe fisicamente impedirvelo, però sappiate che è ILLEGALE. Non si possono copiare i CD degli amici, se un CD vi piace dovete comprarvelo, a meno che quest'ultimo non contenga solo ed esclusivamente documenti o comunque materiale non soggetto al copyright. E poi ricordate che copiando i CD non dannegiate solo le case produttrici di software, ma danneggiate anche voi stessi dato che queste ultime se non guadagnano a sufficienza in un settore (es. quello Macintosh) possono smettere di produrre software per quella piattaforma e quindi a lungo andare ci ritroveremo senza software! Le cose che invece si possono fare, e sono legali, sono le copie di back-up, ovvero se avete comprato il CD di Unreal da un rivenditore autorizzato, potete farvi una copia di back-up e utilizzare quella in modo che se un giorno la copia del CD cade e si rovina potete sempre tirare fuori dallo scaffale il CD originale fare un altra copia e siete a posto. E questo non vale solo per il CD di Unreal, ovviamente, ma per tutti i software.

Incominciamo ad archiviare

Per prima cosa vi darò alcuni consigli su come archiviare dei documenti.

  1. Entrate in Toast.
  2. Andate sul menù "Create Temporary Partition..."
  3. Scegliete il nome che volete dare al vostro CD e le dimensioni che dovrà avere in base alla quantità di documenti che dovete archiviare. Ricordate di abbondare sempre, anche se non riempite completamente il disco immagine non ha importanza, anzi serve dello spazio libero per ottimizzare il disco.
  4. Fate un click sul pulsante "OK". Così Toast vi ha creato un disco immagine sul quale dovrete copiare i vostri documenti, così come vedrete i vostri documenti sul disco immagine saranno riprodotti sul CD.
  5. Uscite da Toast. A questo punto vi verrà richiesto se volete cancellare la partizione temporanea (disco immagine) appena creata.
  6. Clickate sul pulsante "No".
  7. Copiate tutti i documenti che volete archiviare sul disco immagine, aggiungete pure tutte le icone che volete, cambiate nome ai file, alle cartelle se è necessario. Ma ricordate bene che una volta masterizzato il CD non sarà più possibile fare alcun cambiamento.
  8. Lanciate le Norton DiskDoctor e fate un controllo del disco immagine, per riparare piccoli eventuali problemi (facoltativo).
  9. Se volete un CD ben fatto lanciate anche SpeedDisk delle NortonUtilities e deframmentate il contenuto del disco immagine (facoltativo).
  10. Se volete che il vostro CD compaia sulla scrivania del Mac con una vostra icona personalizzata e non con la solita icona, allora non dovete fare altro che incollare un'icona sul disco immagine.
  11. Controllate che tutte le finestre del disco immagine siano della dimensione giusta, gli allineamenti delle icone siano come li volete. In sostanza come vedete il disco immagine ora così sarà il vostro CD, in tutti i minimi dettagli.
  12. Chiudete tutte le finestre del disco immagine, o lasciate aperta solo quella principale se volete che all'inserimento del CD masterizzato si apra in automatico la finestra principale del CD.
  13. Rientrate in Toast
  14. Trascinate l'icona del disco immagine sulla finestra principale di Toast
  15. Fate un click sul pulsante "Data..."
  16. Attivate l'opzione "Don't copy free space", così che se il disco immagine non è pieno del tutto non verrà sprecato spazio sul CD copiando lo spazio vuoto del disco immagine.
  17. Siccome il disco immagine è già ottimizzato non è necessario attivare l'opzione "Optimize on-the-fly". Se però avete saltato il passo 9 vi consiglio di attivare questa opzione, così almeno avrete un ottimizzazione parziale del disco.
  18. Fate un click sul pulsante "OK". A questo punto il disco è pronto per essere masterizzato.
  19. Fate un click sul pulsante "Check speed..." e attendete la fine del controllo, dopodichè se non ci sono stati degli errori durante il Check Speed, potete proseguire nella masterizzazione.
  20. Fate un click sul pulsante "Done".
  21. Inserite un CD vergine nel masterizzatore
  22. Fate un click sul pulsante "Write CD...". Ora vi si presenterà un dialogo in cui dovrete scegliere a che velocità masterizzare il vostro CD e se occupare tutto il CD o solamente una sessione. La velocità di masterizzazione dovete mantenere quella utilizzata nel Check Speed. Mentre per decidere se occupare tutto il disco o solo una sessione dovete orientarvi in base alla quatità di dati da archiviare, per cui se siete vicini a 650 Mb vi consiglio di fare un click sul pulsante "Write disk" (che si presenta come unica scelta se il quantitativo di dati è molto vicino ai 650 Mb), se invece la quantità è inferiore al 650Mb fate un click su "Write session" in modo che potrete archiviare anche altri dati sullo stesso CD in una seconda masterizzazione.
  23. Attendete la fine della masterizzazione, dopodichè inserite il CD masterizzato nel lettore e controllate che tutto sia come lo volevate voi. Se qualche cosa è andato storto non dovete fare altro che, buttare il CD, e ripartire dal punto 13 senza alcun problema.
  24. Se è andato tutto per il verso giusto buttate nel cestino il disco immagine e vuotate il cestino, così avrete masterizzato un CD con tutti gli accorgimenti del caso.

Questi che vi ho dato sono i passi che si dovrebbero eseguire per masterizzare un CD con tutti gli accorgimenti necessari. Certo molti dei passi possono essere saltati e/o eseguiti in modo diverso, o addirittura si può utilizzare tutta un'altra procedura per archiviare i propri documenti, certo è che operando in questo modo difficilmente si incorrerà in problemi, che altrimenti potrebbero presentarsi con il rischio di buttare un CD vergine o peggio ancora di perdere i preziosi dati.
Alcune cose in questa spiegazione le ho date per scontate, ad esempio come deframmentare un disco, ma ho dovuto farlo per motivi di brevità, altrimenti questo articolo già lungo sarebbe diventato chilometrico.
Nella prossima puntata i protagonisti saranno i CD audio, non mancate...



Data di pubblicazione: 08-11-1999
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.