Percorso: ilMac.net > Scuola di Mac > Archivio > Un Finder più Friendly!


Un Finder più Friendly!

Come personalizzare il proprio Mac

Forse condizionato dal fatto che sono grafico, da un po' di tempo a questa parte sto cercando di migliorare l'aspetto del mio Mac.
No, ragazzi, non intendo l'aspetto esteriore: gli iMac, i G3, G4 e iBook hanno gia' una carrozzeria da far invidia a qualsiasi PC, e anche "dentro" hanno un cuore bello e veloce come una Ferrari.
L'unica cosa da migliorare, in attesa del fantomatico MacOS X (che, badate bene, NON si dice MacOS DIECI ma proprio MacOS ICS !), che ormai non mi fa dormire piu' di notte dall'ansia del "come sara'" e "lo voglio subito!", e' provare a cercare tra i CD-Rom delle riviste del settore e su alcuni siti Internet un po' di programmi, shareware e non, per migliorare l'aspetto grafico del nostro Finder, nonche', in alcuni casi, velocizzare l'avvio o rendere alcuni procedimenti piu' semplici e comodi.

Tutti questi programmi, esclusi quelli dove esplicitamente detto, sono reperibili in qualsiasi sito che tratti software shareware, freeware o demo per Macintosh. Alla fine di questo articolo troverete una serie di links per facilitarvi la ricerca.
Partiamo subito dall'aspetto piu' banale, ma allo stesso tempo piu' evidente: la grafica del Finder.
Indubbiamente i mitici uomini di Apple hanno fatto un buon lavoro: sono riusciti a costruire un sistema operativo solido e che non "stufa" facilmente. Ma gli anni si sentono: oltre ad un G4, un 9600, un Centris 650, ho qui di fianco a me anche un glorioso Macintosh SE con System 6.01, e l'aspetto grafico del sistema globalmente non e' mutato granche' (a parte il monitor a colori del G4!). Attenzione: sto parlando dell'aspetto grafico, perche' il cuore del System ha fatto balzi da gigante dalla versione 6 alla 9.
Graficamente, quindi, perche' non provare a cambiare radicalmente la forma ed i colori delle finestre, il puntatore, tutti i menu' a tendina e magari anche le icone?
In effetti la Apple ci aveva gia' pensato quando fece la versione 8.0 del MacOS: dal Pannello di Controllo, scegliendo "Ambiente", si accedeva ad uno strano menu' denominato "Ambiente", finestra che non serviva assolutamente a niente in quanto l'unico "tema" che la Apple forniva, e fornisce tutt'ora, e' il classico Apple Platinum, cioe' esattamente quello che vediamo sul nostro fedele Mac: finestre grigie e squadrate, puntatore nero con bordino bianco, icone classiche. Il proposito di Apple era di fornire svariati "temi" per cambiare l'aspetto del System, pero', in seguito a non so quali motivi (devo ancora capirlo!), decise di lasciar perdere il progetto. Di conseguenza l'unico tema disponibile e' l'Apple Platinum. Piccola nota: giravano, e girano tutt'ora su Internet, dei temi (illegali) che la Apple aveva in proposito di fare, e anche dei temi di terze parti dei quali, nonostante la casa madre dei Mac non avesse fornito le spiegazioni "tecniche" con le procedure per la creazione di essi, qualcuno era riuscito ugualmente a costruire. Ma non sono niente di speciale, io ne ho avuti sei-sette tra le mani e non sono per niente belli.

L'alternativa alla ricerca spasmodica di temi "illegali" e' quella di possedere un magico programmino chiamato Kaleidoscope. Sicuramente Kaleidoscope molti di voi lo conoscono gia', in ogni caso, per chi non ne avesse mai sentito parlare, vi posso dire che e' composto da un'estensione e da un pannello di controllo e dai cosiddetti "schemi" che sono piccoli files (considerateli come fossero un file grafico) che vengono aperti da Kaleidoscope il quale si occupa di "bypassare" tutta la grafica del sistema e di utilizzare, in alternativa, quella di questi files.
Per provare il programma e' sufficiente collegarsi al sito www.kaleidoscope.net e da li' prelevare l'ultima versione disponibile (attualmente la 2.2.2), volendo anche in Italiano. Successivamente, sempre dal sito di Kaleidoscope, vi e' una sezione dedicata esclusivamente agli schemi di terze parti. Tale sezione e' aggiornata settimanalmente, e contiene centinaia di schemi pronti per essere prelevati creati da terze parti.
Ve ne sono certi che trasformano le nostre classiche finestre in blocchi di carta, altri che rendono il nostro MacOS simile in tutto e per tutto ad un sistema Windows, a scelta tra 1.0, 3.1, 95 o 98 (ma vi PROIBISCO di prelevare questi schemi!!!), altri che cambiano la nostra finestra in prati o le rendono statue romane... Provare per credere!
Un piccolo avvertimento di dovere: Kaleidoscope non e' consigliato a chi ha un Mac un po' vecchiotto o con poca memoria: rallenta il sistema, ed il MacOS occupera' piu' memoria. In ogni caso una prova non vi costa nulla, quindi catapultatevi nel sito di Kaleidoscope e prelevate subito il programma!

Passiamo ora ad un altro programma. Vi siete annoiati di non vedere il contenuto di una finestra mentre la spostate, vedendo solamente i bordi? Bene, allora Power Windows fa per voi.
Power Windows e' un programmino arrivato alla versione 2.3, che "migliora" il trascinamento delle finestre: se avete installato questo pannello di controllo, mentre spostate la finestra potrete vedere l'effetto "solido", cioe' vedrete l'intera finestra, icone comprese, spostarsi con il vostro mouse. Vi sono numerose opzioni per cambiare a vostro piacimento tale effetto: potete scegliere se vedere la finestra spostarsi in maniera solida oppure impostare una percentuale di "trasparenza".

Stando sul tema "icone", vi dico di prelevare un programma chiamato Gravité (in versione 2.0), e di provarlo. Non vi anticipo niente, sappiate solo che e' una chicca. Il programma funziona quando spostate con il mouse un'icona... Non vi posso dire di piu'. Provare per credere!

L'ultima cosa che possiamo fare per migliorare l'aspetto grafico del nostro Sistema Operativo e' avere un bello sfondo della scrivania. Due consigli: intanto, tenete possibilmente sfondi grigi se dovete lavorare con Photoshop per andare successivamente in stampa: i vostri occhi non verranno influenzati dal colore di sfondo, che se poniamo fosse un rosso, confonderebbe la corretta visione dell'immagine che stiamo elaborando. In alternativa vi consiglio comunque di utilizzare sfondi possibilmente con colori pastello o non troppo forti, altrimenti, se usate uno sfondo troppo vivace, rischiate di finire la giornata con un forte mal di testa o con qualche diottria mancante! Sconsiglio anche l'uso di immagini troppo "consfuse", per poter distinguere chiaramente la posizione delle icone.
Il secondo consiglio e' di mettere uno sfondo di scrivania in sintonia con i colori dello schema di Kaleidoscope che state usando in quel momento.
In ogni caso, le cose da fare sono tre: o creare un'immagine o un motivo "personalizzato" e dal controllo Ambiente andare nel menu' "Scrivania" e selezionarlo; o selezionare un'immagine o un motivo predefinito che ci viene fornito da Apple; oppure andare in qualche bel sito internet e scaricarsi lo sfondo che piu' ci piace.
Una piccola parentesi riguardante lo sfondo scrivania, forse scontata: tenete sempre presente che un'immagine occupa piu' memoria rispetto ad un motivo (o pattern), quindi utilizzate un'immagine se non avete problemi di RAM.
Come ho gia' detto poco sopra, alla fine di questo mio articolo troverete tutti i links utili anche per prelevare sfondi.

Cambiamo argomento, e passiamo a quelle estensioni o pannelli di controllo che non servono a cambiare graficamente l'interfaccia del Mac, ma che semplificano o velocizzano alcune operazioni fondamentali di chi usa intensivamente il MacOS.

Un programma che ci puo' rendere la vita piu' facile e' Action GoMac. Questo pannello di controllo ci fara' comparire, come in Windows 95 e 98 (mi secca ammetterlo, ma la cosa e' alquanto comoda) una barra inferiore che ci indica le applicazioni aperte, l'ora ed un menu' a scomparsa personalizzabile in cui possiamo inserire gli alias dei programmi che usiamo piu' di frequente, questi ultimi volendo possono essere suddivisi in cartelle.
In effetti GoMac e' molto simile alla classica Pulsantiera presente in MacOS, in ogni caso, e forse questo va un po' a gusti personali, io lo trovo piu' personalizzabile, graficamente piu' bello e meno ingombrante.

Ora passiamo ad un altro problema. Quante volte avete cercato un determinato carattere (una E maiuscola accentata, una parentesi graffa, i simboli maggiore e minore...), e non l'avete trovato perche' non lo vedevate sulla vostra tastiera oppure non sapevate quale combinazione di tasti usare? Penso che almeno una volta vi sia capitato. Bene, PopChar e' il programma che fa per voi.
PopChar esiste sia in versione Lite che in versione Pro. La versione Lite e' liberamente utilizzabile, quindi vi consiglio di scaricarvi quest'ultima. Questo pannello di controllo aggiunge in alto a sinistra della barra menu' un piccolissimo simboletto a forma di "P". Andandoci sopra con il mouse, e cliccandovi sopra, vi appare una finestra con l'elenco completo di tutti i caratteri disponibili per un determinato font (solitamente quello che avete selezionato dall'applicazione in cui vi trovate in quel momento). Le strade a questo punto sono due: o andate sopra al carattere che vi interessa e nella parte destra della finestra vedrete la combinazione di tasti per otterene quel determinato carattere, oppure semplicemenete cliccate sopra al simbolo che vi interessa ed esso apparira' dove eravate posizionati con il puntatore (si presume che stiate digitando un testo!).
Per farvi capire meglio di che cosa si tratta, ecco l'immagine del programma in questione:

Ultimo argomento da trattare e' un avvio del sistema il piu' veloce possibile. E qui ci viene in aiuto il programma Startup Doubler, un'estensione ed un pannello di controllo che fanno incrementare sensibilmente l'avvio.

Direi che, se avete provato ed eventualmente installato i programmi trattati fin qui, dovreste avere un'interfaccia grafica meno noiosa e piu' colorata, oltreche' con alcune funzioni piu' semplici e immediate. Ma a patto di utilizzre un Mac che non risenta in termini di prestazioni della presenza di tutti questi programmi, in particolare di Kaleidoscope e di Power Windows. PopChar e GoMac non cambiano assolutamente nulla in fatto di velocita'. Preoccupazione comunque inutile per i fortunati possessori di un G3, iMac o G4 che non dovrebbero notare differenze. Grazie a Kaleidoscope, quindi, portesti avere il vostro sistema operativo in sintonia con l'umore del momento. Quindi, a San Valentino potreste utilizzare uno schema che vi trasformi tutte le finestre grigie in finestre con cuoricini, per le serate invece uno schema "notturno" con stelle, luna e cielo... Quando invece odiate il vostro Mac perche' contina a bloccarsi... Azionate lo schema di Windows 95 o 98 e fate finta di avere un PC, il cui scopo e' stato, fin dalla sua nascita, quello di bloccarsi e far perdere tempo alla gente!!!

Ecco una serie di links utili per testare di persona tutto cio' che ho scritto!

- www.kaleidoscope.net
per prelevare l'ultima versione di Kaleidoscope e tutti gli schemi che volete

- www.versiontracker.com
per prelevare applicazioni shareware e demo come PopChar, Power Windows, Startup Doubler ecc... e vedere giornalmente tutti gli aggiornamenti e i nuovi programmi usciti per il nostro Mac

- www.macdesktops.com
un sito che tratta esclusivamente di sfondi per la scrivania per Macintosh. Fantastico, da vedere!

- www.blueskyheart.com
un altro sito con sfondi per la scrivania, alcuni sfondi sono veramente ben fatti!



Data di pubblicazione: 02-05-2000
L'intero contenuto di questo sito č © dal 1998 del Team di ilMac.net, č vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.