Percorso: ilMac.net > Recensioni > Libri > L'umanista informatico


L'umanista informatico

Un libro per umanisti e informatici

Innanzi tutto il titolo del libro va spiegato: per umanista informatico non si intende un informatico che fa l'umanista; ovvero chi si occupa di internet e tratta di questioni umanistiche.
Internet e l'informatica sono strumenti, la letteratura e la conoscienza umanistica non sono l'argomento di cui si tratta.

Secondo l'autore l'umanista è il soggetto: colui che si appassiona, si occupa di o ha studiato materie umanistiche (letteratura, diritto, filosofia, storia, sociologia). Ovvero colui che è abituato a trattare la conoscienza umana, non tecnica.
Sono quelli che creano informazione: gli scrittori, i creativi, gli artisti, i pubblicitari, i giornalisti, coloro che stanno dietro a tutto ciò che è cultura. Ma anche i giuristi e coloro che gestiscono le risorse umane conoscendo la base umanistica della nostra cultura: il valore del linguaggio, della conoscenza, della comunicazione.

Chi spesso sa fare ma non sa come fare. E che solitamente un rapporto conflittuale con l'informatica: troppo apparentemente fredda e tecnica.

Superare i luoghi comuni

Premessa indispesabile per capire questo libro è superare alcuni luoghi comuni: quello del tecnico che crede di essere il dio della rete e quello del "letterato" che considera la conoscenza tecnica come una perdita di tempo, facilmente delegabile all'amico smanettone o a un "qualificato" professionista.

L'informazione, sia quella linguistica che quella informatica, è "strutturata": la struttura non è solo tecnica, è più che altro logica, semantica, grammatica.
L'informatica è fatta di linguaggi, tra loro affini o imparentati: l'HTLM e l'XML, i database e i fogli di stile: condividono strutture che non solo sono simili ma sono fatte per comunicare tra loro.

Ordine, prima di tutto

Proprio perchè viene sviluppato un discorso originale e complesso questo non è un manualetto da leggere disordinatamente, saltando un capitolo o consultandolo distrattamente: è scritto in maniera molto chiara e lineare: richiede linearità ed attenzione, dall'inizio alla fine.

Dopo l'introduzione e un capitolo sulla "forma" e "formattazione" dell'informazione si passa a "capire" la struttura dell'XML. E' questo il capitolo fondamentale del libro, su cui conviene soffermarsi a lungo e con attezione.
Seguiono un'ampia trattazione delle lingue del Web (HTML, XHTLM, CSS, PHP) in cui viene in particolare evidenziata la differenza che anche nell'informazione c'è tra "essere" e "apparire".
I due capitoli finali trattano dei database e dei linguaggi di programmazione sottolineando che anche in questo caso lo scopo è trattare l'informazione "pura" ovvero arrivare alla "atomizzazione" dell'informazione per gestirla e sfruttarla al meglio, a prescindere dalla piattaforma di visualizzazione.

Non solo per umanisti

Questo libro si rivolge principalmente all'umanista che vuole capire il linguaggio dell'informatica, perchè il punto centrale del libro è questo: l'informatica è gestione dell'informazione, tramite linguaggi potenti che "girano" sui computers. E se si parla di linguaggio l'umanista dovrebbe essere protagonista, non succube vittima.

Ma è un libro molto utile anche al programmatore o allo sviluppatore di siti e soluzioni web: "sapere" cosa si sta facendo non significa necessariamente "capire" cosa si sta facendo. Saper parlare una lingua non significa conoscerne la "grammatica". E se non si conosce la grammatica di una lingua si sarà sempre in difficoltà dovendo "tradurre" progetti (anche informatici) concettualmente complessi in altre "lingue".

In tutti i casi lo scopo di questo piccolo ma "potente" libretto è imparare a vedere le lingue dell'informatica come strumenti, conoscendone la strutta grammaticale tanto da poter "pensare" nella lingua delle macchine, ricordando sempre che in fondo le macchine sono sempre più semplici degli uomini.

Titolo L'umanista informatico
Autore Fabio Brivio
Editore Apogeo
Pagine 224
Prezzo 7.90 Euro
ISBN 9788850328475
Scarica l'indice e introduzione in Pdf


Data di pubblicazione: 19-10-2009
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori. Semplitech srl - P.IVA 02472850300