Percorso: ilMac.net > Recensioni > Libri > Tutti pazzi per iPhone


Tutti pazzi per iPhone

Tra guida, analisi di mercato e studio del costume

Quello che avrete tra le mani comprando questo bel volumetto, tascabile e ben stampato, è qualcosa di diverso da una guida, è una lettura gradevole e avvincente che potrà introdurvi non solo nell'"uso" ma anche "nello spirito" dell'iPhone.

Mac, iPod, iPhone

Andiamo per ordine: quando anni fa i primi "calcolatori elettronici personali" hanno incominciato ad apparire sulle nostre scrivanie nessuno avrebbe comprato un Apple solo perchè "era Apple".
Sia con i suoi primi PC (il nome PC, non ce ne vogliano gli utenti Windows, è usato da Apple ben prima che MS-DOS facesse la sua comparsa), sia con i suoi recenti Mac, lo scopo di un prodotto di Cupertino è quello di fornire servizi, esperienza d'uso e qualità innovativi.
Così chi comprava un Apple II o un Macintosh sapeva che, oltre a essere "bello", "facile" e "accativante" rispetto ai concorrenti (potenziali o reali) il prodotto aveva un "di più" funzionale che non solo lo metteva davvero "avanti" rispetto a qualsiasi altra cosa nel settore ma, più che altro, creava una vera innovazione.
Ovvero nuove potenzialità, nuovi servizi e un nuovo mercato.
Sia che si trattasse di nuove "killer applications" (il foglio di calcolo Lotus per Apple II), sia che si trattasse di nuovi dispositivi di memoria (il primo vero floppy sempre per Apple II) o addirittura di una rivoluzionaria interfaccia grafica "per tutti" (mouse, icone e finestre per Mac).
Troppo facile parlare poi dell'iPod (e di iTunes), del nuovo modo di comprare e ascoltare la musica.
Analogamente iPhone è qualcosa di più, ancora non è possibile dire cosa ci porterà complessivamente ma sicuramente il mix di innovazione dovuto all'interfaccia "al tocco", alla vera potenza di calcolo disponibile e alla connettività (dati) spinta sarà (ed è già) qualcosa che farà storia.

La storia di un clandestino tra noi

Per questo, per capire veramente l'iPhone non basta un manuale, ma bisogna avere "qualcosa in più".
Ad esempio questo volume dalla lettura piacevole e veloce, scritto da uno dei giornalisti "storici" di Apple, Lucio Bragagnolo. Autore di "Tutti pazzi per iPod", e di una delle storie di Apple più gradevoli e ricche di curiosità che siano uscite in Italia. Di sè ama dire che gestisce un patrimonio familiare di tre Mac, un Newton MessagePad, un iPhone, un iPod touch, un iPod di quinta generazione, due iPod shuffle e un vecchio, incantevole iBook G3 destinato alla nipotina.
Bragagnolo ci porta nel "dietro le quinte" di questo prodotto che, al momento in cui il volume è stato scritto, era a tutti gli effetti clandestino, in quanto non venduto ufficilamente in Italia ma importato avventurosamente da schiere di appassionati.

Due libri al prezzo di uno!

Steve Jobs ha definto l'iPhone "il miglior iPod mai prodotto", a testimoniare la sua continuità emotiva con la famiglia di riproduttori audio e video e quindi, giustamente, Bragagnolo, dopo aver "presentato" l'iPhone inizia ad illustrare nel dettaglio iPod, raccontandone storia, funzionalità e segreti.
E introducendo quel mondo sconfinato che è diventato iTunes, comune nell'uso e nella concezione sia a iPod che ha iPhone.
Seguono i capitoli su "crack", "unlock" e "jailbreak" (ricordiamo che si parla del primo iPhone, non di quello 3G), ovvero tutto ciò che consente a chi non può o vuole avere iPhone tramite i canali tradizionali di utilizzarlo comunque.
Poi vengono i capitoli sulla già sconfinata raccolta di software (ufficiali e non) a disposizione della piattaforma, quello sulla connettivitò, sulla interfaccia, sui giochi e sui programmi per Mac o PC per iPhone.
Il penultimo capitolo è dedicato a trucchi, curiosità e consigli, non limitandosi a ciò che Apple vuole che di esso si sappia ma andando ben oltre!
Infine un vero e proprio "manuale di pronto soccorso" per iPhone, dedicato sia a chi ha "azzardato troppo" nella "personalizzazione" del dispositivo, sia a chi vuole semplicemente sapere come comportarsi in caso di imprevisti o incertezze nell'uso comune.

Un libro per chi?

Se siete anche voi convinti che l'iPhone non sia solo un gadget tecnologico o una moda passeggera questo libro è per voi.
Se invece pensate che iPhone sia l'ennesima follia di Apple, solo "marchio" ed effetti speciali, allora qui troverete il necessario per ricredervi.
In fondo la filosofia di Apple è tutta qui: la tecnica puù appassionare solo se diventa "umana", se è facile, utile, se fa qualcosa che non si possa fare senza di lei.
Sennò ci sono tanti prodotti economici, poco utili e, infine, noiosi.

In conclusione

Un libro piacevolissimo che, seppur limitato al "primo" iPhone non mancherà di divertire e informare, ricco di immagini (in particolare le schermate dei programmi più "clandestini" e con una sitografia (appendice B) sconfinata.
Indispensabile per essere sicuri di non "perdersi qualcosa" in un mondo di innovazione che, siamo sicuri, cambierà ancora una volta il modo di essere tecnologico del "resto di noi"!

Titolo Tutti pazzi per iPhone
Sottotitolo Dal primo iPod all'ultimissimo cellulare
Autore Lucio Bragagnolo
Editore Tecniche Nuove Edizioni
Pagine 240
Prezzo 13,90 Euro
ISBN 978-88-481-2251-1


Data di pubblicazione: 05-11-2008
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori. Semplitech srl - P.IVA 02472850300