Percorso: ilMac.net > Recensioni > Giochi > Theme Park World


Theme Park World

Per creare, gestire a divertirsi nel proprio Luna Park

Le immagini | Scheda del prodotto | Requisiti hardware | Giudizio finale

Un paio di giorni fa mi è arrivato Theme Park World per Mac, dopo aver aperto la bella scatola molto colorata ho trovato al suo interno il CD, un foglio di adesivi raffiguranti alcuni personaggi del gioco e un piccolo manualetto cartaceo, stranamente, in italiano (francamente non era una traduzione perfetta, ma comprensibile) in cui si spiegava come installare il software, i requisiti di sistema, le domande frequenti, le scorciatoie da tastiera e in cui si dice che il manuale completo era disponibile in formato elettronico PDF in italiano sul CD.
L’installazione sarebbe semplice se non che, per funzionare correttamente, questo gioco richiede le Game Sprocket 1.7.5 e l’Open GL. Così ho installato, dal CD, l’Open GL senza problemi e poi ho tentato di installare le Game Sprocket, sempre dal CD, ma ciò non mi è stato possibile perché tale installer funziona solo sui MacOS inglesi e qui dobbiamo proprio dare una tirata d’orecchi ad Apple, in quanto dopo aver installato, con un trucco, le stesse Game Sprocket funzionavano egregiamente sul MacOS italiano per cui non capisco il motivo della limitazione dell’installer ai soli MacOS inglesi... Comunque posso rincuorarvi, dato che il gioco funziona anche con la versione 1.4 delle Game Sprocket, anche se in alcuni punti si nota che tale versione non è quella corretta perché da origine a errori grafici.
Dopo l’installazione, che ha richiesto circa 10 minuti, ho scoperto che Theme Park World per funzionare richiede necessariamente il CD-ROM inserito nel lettore e anche questa cosa mi è un po’ oscura, visto che vengono installati su disco circa 340 MB di dati sul nostro Hard Disk, che mi sembrano parecchi, anzi troppi per richiedere anche la presenza del CD nel lettore, a meno che questa non sia una misura anti-copia...

Questo gioco ha decisamente dei requisiti hardware notevoli, infatti nonostante le discordanze che ci sono fra la traduzione in italiano e la versione inglese di tali requisiti, vi posso garantire che se non avete almeno un Mac dotato di processore G3 a 266 Mhz dotato di una scheda grafica con 6 MB di VRAM e di 64 MB di RAM è meglio che non pensiate di acquistare questo gioco. Il perché di questi requisiti così elevati? E’ presto detto: tutto il parco è modellato in 3D in tempo reale da un motore grafico basato su Open GL.

Passiamo al gioco, dopo il fatidico doppio clic sull’applicativo mi sono trovato di fronte ad una breve filmato introduttivo e poi eccomi alla prima schermata del gioco e da qui in poi sono rimasto sempre più stupito, vi chiederete il perché di questo mio stupore, semplice è tutto magnificamente in ITALIANO e per tutto intendo non solo le varie descrizioni scritte ma anche tutto il parlato!!! Credo sia una cosa abbastanza singolare, per il momento, sulla nostra piattaforma, perché mentre sulla piattaforma Wintel ormai è normale, purtroppo per noi una traduzione completa di un gioco è rara.
Ma passiamo oltre, in ogni fase del gioco, se lo vogliamo, c’è un assistente che ci segue e ci aiuta dialogando, in italiano, con noi e questo dalla prima schermata in poi ci segue sempre (cosa che è molto bella e utile all’inizio per imparare, ma dopo un po’ diventa seccante avendo un limitato numero di frasi). La cosa sicuramente simpatica di questo nostro aiutante virtuale è che le sue battute sono quasi sempre spiritose, ma contengono le informazioni che ci servono per progredire nel gioco.
Sono disponibili due tipologie di gioco, una più semplice per una giocabilità immediata, ma decisamente meno gestionale ed una più completa che permette un totale controllo sul parco che stiamo costruendo. Ah, quasi dimenticavo, per chi di voi non lo sapesse Theme Park World è un gioco in cui dovete costruire e gestire in ogni dettagio un vostro luna park.

C'è anche un'implementazione on-line di questo gioco, infatti al sito di ThemeParkWorld potete pubblicare i vostri migliori parchi, provare quelli altrui e scarcarvi anche degli aggiornamenti di nuove attrazioni per i vostri parchi. Insomma è stata creata una comunità on-line attorno a questo gioco.

Ovviamente per il test ho scelto la modalità di gioco più completa, anche perché conoscendo il suo predecessore con cui avevo fatto diverse ore di gioco, ho pensato che non mi sarebbe stato difficile utilizzare questa nuova versione.
Inizialmente si può scegliere solamente fra due luoghi ( i meno prestigiosi ovviamente) in cui edificare il proprio parco, ma poi progredendo si può aprire nuovi parchi in luoghi migliori. (Ogni luogo ha le sue giostre , chioschi, abbelimenti caratteristici diverse da quelle degli altri luoghi)
Entriamo nei dettagli di come funziona il gioco. Si sceglie il luogo e poi si inizia ad edificare il proprio parco con un fondo iniziale che ci viene fornito. All’inizio si hanno solamente poche giostre e pochi tipi di negozi, ma assumento dei ricercatori e stanziando dei fondi per la ricerca si possono scoprire nuove attrazioni. Come nella realtà le giostre si usurano e si rompono con l’utilizzo, così è necessario assumere di meccanici per la manutenzione; la gente si sa visitando il parco ha bisogno di servizi e vuole visitare un parco sempre in ordine, per cui è necessario assumere anche del personale per le pulizie. Ovviamente serve anche del personale addetto alla sicurezza del parco ed anche degli intrattenitori per attrarre un maggior pubblico. Attenzione che quando avrete un parco di dimensioni notevoli il gioco sarà un po’ lento da portare avanti anche su macchine ben dotate.

Il punto di forza di questa nuova versione di Theme Park è certamente il fatto che il parco non si deve solamente gestire e costruire, ma si può anche visitare!
Sì, avete capito bene, potete visitare il vostro luna park come una persona che entra nel parco. Non solo ma potete provare anche le attrazioni che costruite è non sto parlando di limitarsi a vedere dei filmati preconfezionati e sempre uguali, tutt’altro parlo di provare in prima persona le attrazioni proprio così come voi le avete progettate, per cui una modellazione 3D in tempo reale (questa fase del gioco è molto divertente anche per gli utenti più giovani) ed ecco spiegato il motivo delle notevoli richieste hardware.

Potrei dilungarmi ancora molto sulle varie caratteristiche di questo gioco, ma credo che potrei diventare noioso, per cui mi limito a dire che rispetto al precedente è di sicuro più incentrato verso la giocabilità che verso la gestionalità, come tipologia di gioco. E se avete una macchina che ci sta dietro e vi piace l’idea di costruirvi e provare da visitatore un vostro luna park beh allora questo è sicuramente il gioco che fa per voi!

Ho avuto l’occasione di testare Theme Park World per Mac grazie alla Feral stessa che gentilmente me ne ha inviata una copia per questa recensione.

Un’ultima nota prima di lasciarvi, ho provato a giocare a Theme Park World su un PowerBookG3 a 233 Mhz con 96 MB di RAM che è al di sotto della configurazione di sistema minima consigliata, ma vi posso dire che era giocabile (con i dettagli grafici al minimo ovviamente); ma non era neanche lontanamente confrontabile con la prova (con il massimo dettaglio grafico) che ho potuto effettuare su un G4 a 400 Mhz (da cui ho preso le immagini che seguono) con cui ho potuto godermi la vera bellezza di questo gioco sia come gestore che come visitatore del parco.

Le immagini
con un click puoi ingrandire le immagini

giochi macintoshgiochi simulazione macintoshgiochi macintosh, simulazionetheme park world, recensionegiochi macintosh, recensionegiochi simulazione macintosh

Ritorna all'inizio


Scheda del prodotto
Descrizione Voto
Produttore Feral
Categoria Strategico
Versione 2.0.1
Lingua Italiano, Spagnolo, Inglese
Distributore n.d.
Prezzo 60.000 lire circa 10/10

n.d.=non disponibile

Requisiti hardware
Minimi Consigliati Voto
Sistema operativo MacOS 8.5 n.d. 7/10
Processore G3 a 266 Mhz G3 o G4 a 333 Mhz 7/10
RAM 64 MB 128 MB 7/10
Spazio su Disco 340 MB n.d. 7/10
Altro Scheda acceleratrice con
6 MB di VRAM
Scheda acceleratrice con
16 MB di VRAM
n.d.=non disponibile

Ritorna all'inizio

Giudizio finale

Velocità 7/10
Semplicità d'uso 10/10
Interfaccia 9/10
Stabilità 9/10
Voto 85/100
I pregi:
Completamente in italiano, anche il parlato. Con la possibilità di provare le attrazioni da visitatore del parco.

I difetti:
Requisiti hardware troppo elevati.

Ritorna all'inizio




Data di pubblicazione: 16-09-2001
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.