Percorso: ilMac.net > Recensioni > Hardware > Roland UA-30


Roland UA-30

Interfaccia audio USB

Le immagini | Scheda del prodotto | Requisiti hardware | Giudizio finale

L'UA-30 è una delle interfacce hardware dedicate al mondo dell' audio digitale, che si appoggiano sullo standard USB per "dialogare" con il nostro computer. L'interfaccia si presenta con un look molto accattivante e gradevole, di colore argentato per tutta la parte superiore e di un elegante colore nero per quanto concerne il fondo. La costruzione è stata eseguita con materiale plastico è non si può definire molto robusta, anzi una volta presa in mano, si ha la sensazione di doverla manovrare con delicatezza (dato il peso molto ridotto), anche se in fotografia può dare un'altra impressione. Una volta presa in mano, è girata, si rendono subito visibili le numerose connessioni disponibili, le quali possono coprire ogni tipo d'esigenza per ciò che riguarda gli ingressi, visto che sono presenti due ingressi/uscite analogiche (due mono o una stereo), un'ingresso/uscita digitale su ottico e un'ingresso/uscita digitale su coassiale, oltre alla disponibilità sulla parte anteriore della connessione per le cuffie in mini jack, e dell'ingresso per chitarra. Il sistema è in grado di lavorare con risoluzione audio da 22.050, 44.100 e 48.000 kHz sia con risoluzione a 16 che 20 bit. Le impostazioni per la modalità operativa e la selezione degli ingressi/uscite è stata resa disponibile tramite dei pratici (anche se un po' piccoli) interruttori posti sul lato sinistro, inoltre per quanto riguarda i volumi e regolazioni d'ingresso del segnale audio, sono riportati nella parte "alta" dell'interfaccia.

Collegare l'UA-30:

Il collegamento dell'interfaccia al proprio Mac è davvero molto semplice ed intuitivo, poichè si avvia il computer, è una volta caricato il sistema operativo, si può procedere subito al collegamento dell’ UA-30 a una porta USB libera possibilmente entro il primo HUB il quale non deve essere eccessivamente intasato da altre periferiche, dopo di che si consiglia di attendere circa 5, 6 secondi senza toccare niente (tastiera e mouse incluso), in modo da dare al sistema operativo il tempo materiale, di riconoscere correttamente la periferica collegata e caricare i relativi driver per il corretto funzionamento. Come è possibile notare, non ho specificato la necessità di installare i driver, in quanto essi sono già presenti nel sistema operativo MacOS in versione 9.0.4.
La periferica si appoggia ai driver USB sviluppati da Apple dedicati a trattare l'audio su tale bus, per cui data la struttura del sistema, si può dire che ci troviamo di fronte a una seccatura in meno.

A riconoscimento dell’interfaccia avvenuto con in conseguente caricamento dei driver, nel controllo suono ci apparirà, sotto la sezione input, una nuova voce che se selezionata ci permetterà di attivare ed eventualmente monitorare l'ingresso audio dell'interfaccia, senza però permetterci di regolare il line-in (ingresso), dato che tale si trova direttamente sulla UA-30.

A questo punto possiamo passare alle impressioni d'utilizzo:

Il sistema può essere utilizzato da tutti quei programmi che sono in grado operare tramite il SoundManager, cosa che salva l'utente da eventuali spese in software dedicato, infatti come spesso accade nel nostro mondo non viene dato a corredo alcun software per la registrazione digitale, mentre per la contro parte wintel è distribuito a corredo il software Cool Edit Pro.
Per gli utenti più smaliziati che si domandano, se sia possibile utilizzare l'interfaccia con software che si appoggiano all'architettura ASIO (tecnologia proprietaria della steinberg e attualmente sempre in maggiore diffusione sui software ad indirizzo professionale), quali CubaseVST, LogicAudio, Spark la cosa si fa un pochino più complicata, ma non di molto, in quanto anche se la ditta produttrice afferma che attualmente non è supportato tale standard, esiste la possibilità di usufruire del driver ASIO per SoundManager, con il quale è possibile selezionare successivamente l'interfaccia audio su USB.

Da qui in poi, bisogna prestare un po' d'attenzione, in quanto il risultato ottenuto può essere visto come più che accettabile, per un tipo di utenza, mentre per un altro potrebbe rivelarsi una vera e propria impossibilità operativa. Il perchè possa essere più o meno utilizzabile da parte di un utente, è da ricercarsi nei tempi di latenza che si possono incontrare nell' utilizzo di particolari programmi dedicati all' audio digitale. Non essendoci un driver specifico ASIO non è possibile garantire un fattore di bassa latenza, per cui tale interfaccia si rende adatta a svolgere semplici acquisizioni audio da fonti esterne. In sostanza l'interfaccia si dimostra un ottimo acquisto, con un buon rapporto prezzo prestazioni, ma al contrario se si ha esigenze maggiori come la necessita di registrare in tempo reale, su una base che sta suonando e con la necessità di un monitoraggio diretto, un ritardo del genere renderebbe impossibile o quasi l'operazione di registrazione. Ad ogni modo va ricordato che l'UA-30 lavora su un bus che non brilla per la sua velocità, per cui, a conti fatti, la cosa può essere tollerata.

Questa è l'UA-30, bella vero?

Come lavora l'UA-30:

La qualità che sfoggia l'UA-30 in registrazione si è dimostrata davvero più che buona, se non ottima anche se in questo caso va ricordato che per una buona registrazione serve anche un’ altrettanto ottima sorgente. Per testare l'interfaccia ho fatto delle prove di registrazione, acquisendo segnali audio da diverse fonti, quali:

  • Moduli che compongono il mio Hi-Fi.
  • Strumenti musicali d'origine sia digitale che analogica.

In entrambe i casi non ho riscontrato problemi, per ciò che concerne l'interfacciamento alle varie sorgenti audio a mia disposizione. Non ho avuto modo di testare le connessioni ottiche, poiché privo dell’ attrezzatura per il test. Il risultato da me ottenuto è stato entusiasmante, poiché esso si presentava privo di frusci e disturbi vari, a tal punto che alla fine ho deciso di riregistrare alcuni dei miei lavori per portarli negli standard qualitativi in cui ci ha immerso il mondo del digitale :-). Tutto ciò è ad ogni modo è reso possibile grazie al sistema di conversione analogico/digitale (AD/DA a 20 bit) il quale lavora davvero bene, dando una grande soddisfazione e qualità.

Le note negative:

Da qui possiamo dire iniziano le note dolenti del pacchetto, in quanto il software dato a corredo è solo per piattaforma Wintel (Cool Edit Pro), cosa che sinceramente mi ha dato un pochino (MOLTO) fastidio, anche se a conti fatti un utente che acquista tale accessorio dovrebbe essere già equipaggiato di tutto il software necessario. Oltre a questo comunque ho notato la mancanza del driver ASIO o comunque dedicato, per poter utilizzare la UA-30 in maniera più efficiente nei programmi dedicati, che richiedono tale standard per operare correttamente, con l'interfaccia senza l'obbligo di doversi appoggiare SoundManager. Tra le altre cose (questa non è negativa, quanto di avviso), devo nuovamente segnalare che dato il lavoro svolto dall'interfaccia, si consiglia di utilizzarla su un bus USB non particolarmente intasato da altre periferiche, poichè essa richiede una certa larghezza di banda per lavorare al pieno delle sue capacità; e anche ricordare di non variare al'interfaccia collegata e attiva la frequenza di campionamento 44.100-48.000, cosa resa nota anche nella documentazione allegata.
Per concludere l'UA-30 è una ottima interfaccia per l'acquisizione di segnali audio, svolge egregiamente il compito per cui è stata studiata, i cui limiti ed eventuali difetti operativi sono da cerarsi nello standard al quale tale interfaccia si appoggia per lavorare. Per cui se la vostra passione è digitalizzare audio e sistemare le registrazioni, tale interfaccia può essere davvero vista come una reale alternativa ad eventuali schede da piazzare dentro al proprio computer il cui costo supera di molto il costo della UA-30 e a conti fatti non sono cosi flessibili, trasportabili ed installabile su portatili ;-).


Scheda del prodotto
Descrizione Voto
Produttore Roland
Categoria Interfaccia
Versione n.d.
Lingua n.d.
Distributore Edirol
Prezzo 549.000 8/10

n.d.=non disponibile

Ritorna all'inizio

Requisiti hardware
Minimi Consigliati Voto
Sistema operativo 9.0.4 n.d. 9/10
Processore G3 a 300 Mhz n.d. 7/10
RAM n.d. n.d. */10
Spazio su Disco n.d. n.d. */10
Altro Una porta USB libera n.d.

n.d.=non disponibile

Ritorna all'inizio

Giudizio finale

Velocità 8/10
Semplicità d'uso 10/10
Interfaccia 8/10
Stabilità 9/10
Voto 90/100
I pregi:
Reale plug & play, non necessita di alimentazine, ottima compatibilità e qualita di conversione del segnale da analogico a digitale, numerose connesioni sul retro.

I difetti:
Mancanza del supportyo ASIO, solo due ingressi (2 mono o 1 stereo), alti tempi di latenza, l'audio d'output è emesso dalla UA-30 e non dall'uscita del Mac.

Ritorna all'inizio



Data di pubblicazione: 06-08-2001
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.