Percorso: ilMac.net > Recensioni > Giochi > Railroad Tycoon


Railroad Tycoon

Come creare un impero ferroviario e vivere felici.

  • Pregi & Difetti
  • Alcune immagini
  • Scheda del prodotto
  • Requisiti hardware
  • Giudizio finale

    Quando sono riuscito a mettere le mani su questo gioco sono stato preso da una forte emozione, infatti avevo visto e passato splendide ore su RailRoad Tycoon I ed avevo visto la versione per PC; quindi ero in attesa di questa conversione per vedere la qualità e la capacità degli sviluppatori della Gathering of Developers, in quest'opera; vi preannuncio sin dall'inizio che il gioco ha perfettamente superato questo test, ma vediamo più in dettaglio tutti i motivi.

    La prima cosa che si può notare e che é un po' noiosa è la necessita di giocare con il CD del programma inserito in quanto viene utilizzato come forma di protezione, altro difetto è dato dai requisiti RAM abbastanza elevati, il gioco consiglia ben 44MB di Ram e, se è vero che si può adoperare la memoria Virtuale per giocare è anche vero che questa soluzione porta ad un notevole decadimento delle prestazioni, in pratica per apprezzare al meglio il gioco vi consiglio di portare la dotazione del vostro Mac a 64 MB.

    Questi che ho elencato sono, a mio giudizio, tutti i difetti del programma, tuttavia, i pregi che andrò ad elencare sopravanzano notevolmente quelli che possiamo considerare come delle piccole mancanze.

    Il gioco si apre, dopo una bella introduzione, con una schermata in cui viene offerta la possibilità di scegliere tra varie modalità di gioco oltre, naturalmente, alla possibilità di modificare una serie di parametri dal suono alla luminosità; molto simpatica la scelta di far brillare le icone in maniera molto simile a dei semafori ferroviari che aiutano a creare l'atmosfera. Una volta scelte le proprie preferenze si può incominciare a giocare si può optare o per uno scenario da completare entro un dato tempo e conseguendo determinati risultati o per una nuova partita; gli scenari sono molto interessanti ed alcuni sono anche complessi in quanto pongono il giocatore dinanzi a situazioni diverse e che non ha contribuito a creare, tuttavia dovrebbero essere approcciati solo dopo aver acquisito una certa dimestichezza nel gioco.

    Dunque si comincia, scelto di iniziare una nuova partita è possibile personalizzare al massimo la propria partita scegliendo non solo il numero di avversari, ma anche il territorio su cui cimentarsi: si va dalla Gran Bretagna all'Europa, dagli USA agli stati dell'EST, in un'enorme gamma di possibili alternative; in più si può scegliere anche l'anno dal quale iniziare, oltre ad altre opzioni come la complessità dell'ambiente economico e sociale o i ricavi ottenibili dai convogli, è infatti possibile scegliere di ottenere ricavi superiori a quelli degli avversari secondo determinate percentuali.
    Mentre scegliete le varie opzioni potete vedere in basso il grado di difficoltà, crescere o diminuire a seconda delle opzioni scelte, più la partita diviene difficile più il livello cresce ed è evidenziato dalla crescita della percentuale.

    Una volta effettuate le scelte che si ritengono più adatte, inizia il gioco vero e proprio, scegliamo la quota di patrimonio che vogliamo far fornire dai terzi e ci lanciamo nel business ferroviario, costruendo stazioni e rotaie, facendo circolare treni e dotandoci di tutti i migliori servizi per essere sempre più profittevoli. In effetti il gioco è in sostanza questo ma, ciò che a parole può sembrare banale, nella "realtà" può divenire terribilmente complicato.
    Costruire binari richiede risorse monetarie non sempre disponibili e le banche non sembre sono disposte a concedere credito, inoltre bisogna anche valorizzare l'azienda, lanciare scalate alle altre società, controllare che i treni viaggino sempre pieni e che producano profitti, dopo qualche ora davanti al monitor, comincerete a capire perché gestire le Ferrovie dello Stato non è un'impresa semplice.

    Il gioco offre anche altri interessanti percorsi di gioco, scegliendo le modalità avanzate è possibile anche effettuare diversificazioni, comprando stabilimenti chimici o industrie alimentari, rastrellando azioni per venderle al momento opportuno, con il rischio di vedersi messi sul lastrico da giochi finanziari dei vostri concorrenti.

    Una nota di merito anche per la grafica che, sebbene non ancora perfetta, mostra notevoli miglioramenti e consente un'agile gestione del territorio e delle varie stazioni, in più il gioco è dotato di una serie di comandi che, una volta capitane la logica di funzionamento sono estremamente semplici, come il riepilogo dei treni o delle stazioni attraverso i quali è possibile intervenire su un oggetto senza doverlo cercare sulla mappa. L'unico appunto che possiamo muovere riguarda la costruzione dei binari, questa avviene in pratica istantaneamente togliendo un po' di realismo al gioco, ma non credo che infici più di tanto il divertimento.

    Naturalmente con il passare del tempo ci si troverà ad avere: nuove opzioni per arricchire le stazioni e nuovi treni per rendere più veloci o più "proficui" i vari tragitti. E' un gioco che gli appassionati della strategia e dell'economia non possono lasciarsi sfuggire e poi chi di noi non ha da bambino guardato ammirato un treno?

    Concludendo, non sarà difficile passare la notte a cercare di correggere i conti dell'azienda o a difendersi da quel concorrente così temibile e che cresce così in fretta; proprio la profondità del gioco, l'aver aggiunto anche un'aspetto finanziario molto realistico e dettagliato ha dato al gioco una marcia in più ponendolo tra i migliori giochi del momento.
    In pratica se volete comprare un gioco di strategia bello, longevo e che stimoli la vostra fantasia sapete cosa fare.

    I pregi:

    Longevità, semplicità di utilizzo, possibilità di tarare la difficoltà sull'esperienza del giocatore. Grafica di ottima fattura.

    I difetti:

    Requisiti di sistema un po' alti e conseguente lentezza su macchine non recenti.

    Alcune immagini

    La videata iniziale (45 Kb) Le preferenze (59 Kb)
    Il campo di gioco (65 Kb) La parte finanziaria (66 Kb)

    Ritorna all'inizio


    Scheda del prodotto

    Descrizione Voto
    Produttore PopTop Software
    Categoria Giochi di Simulazione
    Versione 1.04
    Lingua Inglese
    Distributore n.d.
    Prezzo £. 109.000 9/10

    n.d.=non disponibile

    Ritorna all'inizio

    Requisiti hardware

    Minimi Consigliati Voto
    Sistema operativo Mac OS 7.5.3 Mac OS 8 10/10
    Processore PowerPC 132mhz PowerPC 200 MHz 9/10
    RAM 16MB RAM 64 MB RAM 6/10
    Velocità CD-ROM 4X CD ROM 4X CD-ROM 10/10
    Spazio su Disco 130 MB 160 MB 8/10
    Video 800x600 risoluzione minima 1024x768 7/10

    n.d.=non disponibile

    Ritorna all'inizio

    Giudizio finale

    Velocità 10/10
    Semplicità d'uso 10/10
    Interfaccia 10/10
    Stabilità 10/10
    Voto 90/100

    Ritorna all'inizio



    Data di pubblicazione: 20-09-2000
  • L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.