Percorso: ilMac.net > Recensioni > Libri > Macintosh... La nuda verità


Macintosh... La nuda verità

Un'analisi originale del rapporto Mac/PC

“Macintosh... La nuda verità” è un libro che mette duramente in mostra sin dall’inizio tutte quelle che sono le “difficoltà” quotidiane dell’utente Mac: la frustrazione di appartenere ad una minoranza e il bistrattamento da parte di produttori di hardware e di software, che considerano la nostra piattaforma come l’ultima ruota del carro. Mostrare agli amici utenti PC i vantaggi del possedere un Mac? Sforzo del tutto inutile, in quanto essi sapranno sempre come cavarsi d’impaccio e dimostrare come sia meglio appartenere al mondo Wintel, a costo di negare l’evidenza in maniera sfacciata. L’autore, Scott Kelby, è il direttore di una nota rivista americana di grafica, nonchè Mac evangelista, degno successore di Guy Kawasaki. Nel libro non manca di narrare le sue personali esperienze di evangelismo e di utente Mac: dal vicino di casa che non ne vuole sapere di conversioni alla Mela, alla soddisfazione di vedere che ai corsi di grafica la minoranza sia rappresentata da utenti PC; dalle sue vicende professionali alle sue avventure nei computer store. Si tratta di un libro non lungo, scritto con uno stile diretto e spessissimo ironico. Scott Kelby parte con l’analisi dei “problemi” tipici degli utenti Mac per poi, gradualmente, far capire che i vantaggi dell'appartenere a questa élite, ne compensano ampiamente gli svantaggi. Una delle situazioni frustranti più diffuse, e sperimentata da tutti i seguaci della Mela almeno una volta, è la seguente: entrare in un megastore PC, ammirare un sacco di periferiche, software o videogiochi ma sapere che si possono solo guardare e non toccare, perché inevitabilmente saranno solo PC compatibili... L’autore spacca il Mac utente tipo in quattro per analizzarlo a fondo e mostrare come, alla base della sua passione informatica, vi sia un rapporto di amore-odio non solo verso il proprio computer, ma anche nei confronti di Apple. Descrive gli utenti Macintosh non come clienti di Apple, ma come fanatici, quasi evangelisti religiosi, che tuttavia non perdono mai lo spirito critico. Lo stesso utente che, trovandosi ad un party circondato da persone del mondo Wintel, difenderebbe a spada tratta il Mac ed Apple, non mancherebbe di criticare aspramente eventuali scelte di marketing errate di Cupertino.
Per far meglio comprendere il feeling che si instaura tra l’utente ed il suo Mac, Kelby ci offre un paragone con il mondo automobilistico: se il Mac fosse un’auto sarebbe una Lexus, mentre il resto dei PC sarebbero delle Ford Escort. Entrambe permettono di raggiungere lo scopo per cui sono state prodotte, cioè spostarsi, ed entrambe hanno aria condizionata, chiusura centralizzata e navigatore; la Lexus, come il Mac (anche se questo ormai è discutibile) costa di più, ma la sensazione di guidare un’auto pregiata come quella è molto diversa da quella esperibile su una Escort. Paragone riduttivo ma che senz’altro aiuta a capire quello che c’è dietro all’eterna diatriba, ed aiuta chi magari ne è fuori, a coglierne meglio l’essenza. L’utente Windows considera il proprio PC come un arnese da utilizzare, mentre il rapporto uomo-macchina per un utente Mac è qualcosa di assolutamente diverso e che si riflette sul suo stile di vita. Per quest'ultimo, non c’è solo l’uso di una fredda macchina, ma dietro alla passione per la mela mordicchiata c’è una cultura, un modo di essere. Nel corso della lettura ci si imbatte, tra l’altro, in un simpatico test che, partendo da domande sul nostro stile di vita, tenta di svelare se siamo un ideale utente Mac o PC. Con questo libro, Scott Kelby vuole offrire “mac-munizioni”, ovvero solide argomentazioni per poter ribattere quelle sostenute dal “Wintellista” di turno. Come assicura l’autore in tutta sicurezza: “riuscirete a stendere perfino i più agguerriti utenti PC in meno di 60 secondi accucciati in posizione fetale, singhiozzanti, balbettando in modo incoerente”.
Non si tratta della solita storia di Apple o di una “guida all’uso”, ma di un punto di vista “different”, sostenuto da un Mac evangelista che, per quanto di parte, cerca di essere il più oggettivo possibile. È un libro consigliato ad un utenti di qualsiasi piattaforma informatica, divertente e di veloce lettura. Basta non prenderlo troppo sul serio...

Informazioni

Titolo: Macintosh... La nuda verità
Autore: Scott Kelby
Editore: Mondadori Informatica
Tipologia: Confronto tra OS
Pagine: 194
Prezzo: 12,8 €

 



Data di pubblicazione: 21-07-2003
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.