Percorso: ilMac.net > Recensioni > Libri > FileMakerPro 10


FileMakerPro 10

La Grande Guida

FileMaker Pro è conosciuto come il software per database più facile da usare. Questa sua fama gli ha consentito attraverso gli anni di allargare la propria base di utilizzo, diventando una della applicazioni di riferimento su entrambe le piattaforme. Ma allora, per quale ragione una guida come FileMaker Pro 10?
Buona domanda: cerchiamo allora di rispondere!

Diventare esperti di FileMaker


La domanda giusta in realtà dovrebbe essere: il libro permette al lettore di espandere le proprie competenze riguardo questa applicazione, oppure si limita ad annoiarlo magari a morte?
Proviamo allora a rispondere. Il libro permette a qualunque utente di questa applicazione (mediamente esperto o neofita che sia), di osservare più da vicino le qualità e le infinite possibilità che essa offre. Ma per fare questo gli Autori (sono quattro, e tutti italiani), non si lanciano immediatamente a spiegare il funzionamento di FileMaker. Dedicano invece un paio di interessanti capitoli (esattamente il secondo e il terzo), a illustrare concetti a prima vista ostici, in realtà utilissimi. Troverete spiegati non solo il significato di che cosa sia un database, le tabelle, i record e i campi. Ma anche di quale sia il senso di espressioni come le chiavi, le relazioni, gli operatori relazionali e altro ancora.
Spaventati?
Non dovete esserlo affatto. Uno dei punti di forza di questo libro è la competenza sfoderata dagli Autori, che da anni utilizzano FileMaker Pro nei più diversi ambiti. Costoro fanno della divulgazione il loro lavoro, e il risultato è un'ordinata esposizione dei punti di forza del programma anche e soprattutto alla luce della loro esperienza. I due capitoli possono spaventare in principio, certo. In realtà sono una manna poiché (può sembrare una contraddizione, ma non lo è affatto), dimostrano che la facilità del programma non collassa se si fanno propri aspetti che spesso sono bellamente ignorati, perché ritenuti troppo "tecnici".
Senza pretendere di essere in poco tempo degli autentici maestri di questa applicazione, il libro permette di diventare esperti di FileMaker riuscendo a comprendere meccanismi e qualità che forse si erano appena sfiorati.
Ma garantisce anche di imparare a ideare e poi realizzare database più rispondenti alle proprie necessità.

Quello che infatti FileMaker offre in maniera intuitiva anche all'utilizzatore occasionale, diventa più appassionante quando si va oltre l'apparenza. La facilità a volte è compagna fedele della flessibilità e potenza; e questa applicazione è probabilmente uno dei pochi casi in cui tali qualità rimangono anche se ci si decide a andare bel oltre l'apparenza e l'ovvio.
Dopo che si è compreso le basi di FileMaker, e quali edifici possiamo costruire usandolo con criterio, si può passare alla fase successiva.

Al lavoro con FIleMaker


C'è solo una strada per comprendere bene il funzionamento di un'applicazione: lavorarci. Filemaker ovviamente non fa certo differenza, e quindi la guida, dal capitolo 4 e sino alla fine, passa alla pratica.
I capitoli sono in tutto 14, con tre appendici, un indice analitico e una breve presentazione degli Autori. La materia riesce a filare via in maniera comprensibile non solo per via delle immagini (tranquilli, non sono molte), ma per la ricchezza di competenze di chi ha redatto il libro.
E' facile infatti "ammazzare" l'attenzione del lettore anche su un'applicazione banale (per esempio riempiendo le pagine con eccessive descrizioni di menu, pulsanti e finestre).
E costa ancora di meno far scappare a gambe levate coloro che un bel giorno decidono di saperne di più sul proprio software preferito.
La guida in oggetto riesce a mantenere un giusto compromesso tra leggibilità, comprensione, e cura nella spiegazione di concetti quali il motore di calcolo, gli script, i trigger, le ricerche, e altro ancora.
L'impaginazione è chiara, e questo non è affatto un elemento secondario (chi scrive questa recensione è miope).
Ogni argomento viene per prima cosa presentato (un esempio: i trigger). Si spiega poi cosa sia, come la funzione può essere attivata, quindi si offre un esempio per mostrarne in maniera efficace il suo funzionamento, e come conseguire l'obiettivo che ci si era prefissi con l'esempio.
No, non mi sono affatto dimenticato dell'aspetto più interessante. Allegato alla guida c'è un CD-ROM che racchiude dimostrativa di FileMaker Pro (per Macintosh e Windows), della durata di 30 giorni. Inoltre, sono compresi anche cinque file di esempio per poter mettere in pratica quello che viene descritto.

filemakerpro

Uno dei vantaggi di questa guida, oltre ad alcuni file di esempio, è la presenza di una versione dimostrativa valida 30 giorni di FileMaker Pro

La conclusione


Qualcuno si chiederà se vale la pena di spendere 40,00 Euro per un libro del genere. Visto quello che offre, la risposta è sì.
Si tratta di un prodotto italiano, edito da una casa editrice di prim'ordine come Mondadori Informatica, che ormai frequenta con una certa regolarità anche l'ambito Macintosh. Non si tratta di una traduzione di un'opera straniera, ma nata da Autori italiani che argomentano scelte, spiegano, illustrano soluzioni pescandole a piene mani dalla loro esperienza ormai decennale.
Non ancora convinti? Dal sito della Mondadori potete scaricare sia il sommario di questa guida (autorizzata FileMaker, è bene ricordarlo), sia un capitolo di esempio. In modo da sapere che cosa andrete ad acquistare.
Inoltre, spendendo solo 40,00 Euro avrete una demo di FileMaker per capire al volo se vale la pena adottare questa applicazione, oppure lasciarla perdere. Consiglio veloce: adottatela.
Ma prima comprate questo libro.


Titolo: Filemaker Pro 10
Autori: Albieri-Consigliere-Gentile-Villani
Editore: Mondadori Informatica
Pagine: 384
Prezzo: 40,00 Euro
ISBN: 978886114194

Data di pubblicazione: 11-06-2009

L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori. Semplitech srl - P.IVA 02472850300