Percorso: ilMac.net > Recensioni > Programmi > FileMaker Pro 9


FileMaker Pro 9

Crescono i vantaggi


Il sottotitolo della nostra recensione contiene già il giudizio (positivo), su questa versione 9 di FileMaker Pro. Cosa vogliamo dire?
Rispetto alla 8.5, non ci sono novità clamorose, ma si è lavorato (bene, secondo chi scrive), per offrire all'utilizzatore dei grandi vantaggi, in modo da rendergli appetibile il passaggio alla nuova versione.

Grandi vantaggi: in termini di semplicità d'uso, di intuitività, di potenza. Se avete pazienza, e voglia di saperne di più, continuate a leggere: cercheremo di mostrarvi cosa c'è di nuovo (e di buono) in FileMaker 9 Pro.

Piccolo è bello

Procede la moda di creare confezioni per il software decisamente più piccole, compatte e pratiche. Chi scrive ricorda (senza nostalgia), la "mostruosa" scatola di Golive 9, il software Adobe per la creazione e gestione di siti Web. Quel tempo finalmente è stato archiviato; sia per ragioni ecologiche, che per ragioni di costi.
Il processo di riduzione ovviamente non risparmia la Guida per l'utente (in italiano); la Guida all'installazione (anch'essa in italiano); lo smilzo foglietto dell'assistenza clienti; la scheda che pubblicizza il FileMaker Technical Network. Infine, abbiamo il cd di installazione del programma.
Quest'ultima operazione porta via al massimo un paio di minuti, al termine del quale viene chiesto se si desidera l'icona del programma nel Dock di Mac OSX, e se si vuole procedere con la registrazione del software.

filemaker9


avviorapido


Prima però di procedere con i "piatti forti", è bene spendere due parole proprio sull'Avvio Rapido. Oltre a essere un approccio più logico (prima all'avvio veniva offerta solo la possibilità di creare o aprire un file), ora si può accedere già da questa finestra ai database o ai file più usati (indicando anche quelli Preferiti), in modo da aprirli immediatamente. Basta selezionare "Apri". Se per i file usati di recente ci fosse l'opzione "Cancella menu" (perché magari si è fatto qualche prova col nuovo software e i diversi modelli presenti), sarebbe delizioso.
Anche la sezione "Impara" è presente nell'Avvio Rapido: in fondo se si è dei novizi, è giusto avere a portata di mano quelle informazioni che permettano di conoscere rapidamente il nuovo software.

SQL in un click

Non ce ne vogliano gli estimatori di questo linguaggio creato negli anni '70 da IBM. Ma SQL (acronimo di Structured Query Language) è potente e non semplice da gestire. Per quale motivo è così diffuso, e a cosa serve?
Senza entrare nel dettaglio, diciamo che il linguaggio SQL è il cuore di un database relazionale, poiché si incarica di scovare le informazioni che cerchiamo (per esempio su un sito dell'università, o di qualche Ministero), e quindi ce le offre: su un piatto d'argento. Essendo "vecchio", altamente affidabile e ormai uno standard, si capisce al volo come Filemaker dovesse trovare una soluzione agile ed efficace per riuscire (finalmente: questa funzione da tempo era richiesta dagli utilizzatori di Filemaker), a soddisfare l'attesa.

In pratica non c'è una vera differenza tra lavorare in FileMaker Pro e dati SQL; una volta che questi sono visibili (dal menu File>Gestisci>Origine Dati Esterne), basta selezionarli, autenticarsi (se è necessario), e iniziare a lavorarci. Fine della storia. Non sapete un'acca di SQL? Non avrete bisogno di sapere nulla; dovrete solo badare a lavorare sui vostri dati.

PDF sempre più facile

Come utenti della piattaforma Mac non ci prestiamo più molta attenzione: ma creare file PDF è estremamente semplice. Questa versione di Filemaker Pro 9 aggiunge alla già citata semplicità nel generare PDF (dall'interno del programma, certo), un'altra possibilità: accodare i resoconti PDF. Invece di crearne uno ex-novo, lo si accoda (tramite uno script). Utile; non rivoluzionario ma utile.

Ti formatto, così ti controllo

Filemaker è pensato e costruito per gestire dati: in qualità possibilmente colossali. Non è infatti studiato per chi ad esempio, deve gestire le spese di casa: esiste per questo Numbers o Excel.
Se invece siete amministratori di condominii, probabilmente avrete bisogno del programma di cui stiamo parlando. E di certo avrete decine, centinaia di elementi da tenere sotto controllo: i pagamenti delle rate dei condomini, i saldi dei fornitori (gasolio, bollette della luce), e così via, in una selva di numeri, dati e nominativi che se non sono tenuti sotto controllo, possono sfuggire di mano.

La formattazione condizionale si rivela utile quando si ha la necessità di controllare grosse quantità di dati.

formattazione


Si sceglie il font, il formato e il colore di proprio gradimento. Se ad esempio un inquilino diventa moroso (ahimé, accade), il font cambia di colore in base alle impostazioni scelte in precedenza. Occorre revisionare entro una certa data gli ascensori di tutti i condominii? Bene: la formattazione condizionale permette di intervenire sul campo "data" affinché all'approssimarsi di una certa scadenza, il font si modifichi (magari in un bel rosso vivo), avvisandovi che è ora di agire.

La cura per i dettagli

Come si sa, l'attenzione per le piccole cose spesso vale più di una nuova funzione. Un esempio?

Il menu "File" è stato rivisto: se nella versione 8.5 vi si trovava File>Definisci, ora (giustamente), abbiamo File>Gestisci.

filedefinisci


filegestisci


Un'altra novità interessante ora è contenuta proprio nel menu "File". Si tratta di "Invia Link".

invialink


FileMaker provvederà a creare un'email contenente il link. Una volta inviata ai propri collaboratori, costoro cliccando il link apriranno il file su cui si sta lavorando.
Ancora: anche se non si possiede la versione Server, il limite di utenti che possono condividere file peer-to-peer è salito a 9 (da 5 che era nella versione precedente).

Altro dettaglio da segnalare: nella barra degli strumenti ora sono compresi i pulsanti "Salva record come Excel" e "Salva record come PDF"

La conclusione

Se concludendo la recensione della versione 8.5 scrivevamo che le novità pure interessanti, avrebbero potuto non suscitare l'interesse dei vecchi utenti del programma, questa volta vogliamo spingerci un poco oltre.

Filemaker Pro 9 supera l'esame a pieni voti, dimostrandosi stabile e ancora facile all'uso. Le migliorie e le novità che presenta vanno nella giusta direzione: rendere il lavoro veloce e intuitivo, fornendo un insieme di piccole, grandi cose in grado di consegnare all'utente il pieno e trasparente controllo su quello che sta facendo.

La possibilità di accedere a origini di dati SQL in modo trasparente e semplice (lo riscriviamo: senza conoscere niente di questo linguaggio), giustifica da sola il passaggio dalla 8.5 alla 9.

Altra perla: la formattazione condizionale. Piccola cosa in apparenza, ma una volta che si inizia ad usare sarà evidente la sua utilità.
Ricordiamo inoltre che è possibile scaricare e provare per 30 giorni il programma, e farsi un'idea se valga davvero la pena di aggiornare, o passare a FileMaker 9.

Piccola nota per chi è passato a Leopard: ora è disponibile una versione (la 9.0v2), che rende il programma compatibile con l'ultima versione del sistema operativo di Apple.

Tipologia del software Commerciale/Database.
Versione testata: 9.0v1
Requisiti di sistema: Mac OS X 10.4.8 con processore PowerPC G3/G4/G5 oppure Mac basato su Intel; 256 MB di RAM; Unità CD-rom.
Windows: Windows XP Professional, Home Edition (Service Pack 2), pentium III 500 MHz o superiore; 256 MB di RAM; unità CD-rom; SVGA (800x600) o adattatore video e display a risoluzione superiore.
Windows Vista Ultimate, Business, Home. Pentium III a 800 MHz a 32 bit (x86) o superiore; 512 MB di RAM; SVGA (800x600) o adattatore video e display a risoluzione superiore; unità CD-rom.
Sito produttore: Filemaker.it
Prezzo: 349,00 euro (IVA compresa: 418,80 Euro).

Pregi Multipiattaforma e in italiano. Le novità presentate (formattazione condizionale; accesso a SQL; accoda PDF e altre ancora), appaiono decisamente interessanti, e migliorano l'esperienza di lavoro senza appesantire la facilità d'uso del programma.

Difetti Nulla di rilevante

Data di pubblicazione: 21-11-2007

L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori. - Pantarei srl - P.IVA 02162920645