Percorso: ilMac.net > Recensioni > Programmi > Microsoft Expression Media


Microsoft Expression Media

Una piacevole sorpresa


Se volete una buona ragione per evitare di giudicare in modo frettoloso l'operato di Microsoft, eccovene uno piuttosto valido: Microsoft Expression Media.
L'applicazione compresa nella confezione di Office 2008 per Mac, si presenta su un disco separato, ma la cui installazione non si discosta molto da quella della suite da ufficio. Da segnalare inoltre che è già compreso l'aggiornamento gratuito alla versione 2.0 di questa applicazione, che dovrebbe essere disponibile dal primo luglio 2008.

Molti a sentirne l'arrivo sulla nostra piattaforma, l'hanno considerata solo una brutta copia di iPhoto di Apple: che errore. Possiamo anzi anticipare un giudizio sulla sua utilità già all'inizio di questa recensione: Microsoft Expression Media probabilmente è la vera novità della società di Redmond per la piattaforma Mac.

C'era una volta

C'era una volta un software chiamato iView Media Pro piuttosto apprezzato. Poi, Microsoft acquistò l'azienda allo scopo di incorporarlo in Expression Studio. Con una lungimiranza per certi versi sorprendente, la società di Redmond ha quindi deciso di renderlo disponibile anche per la nostra piattaforma.

Microsoft Expression Media inizia già a lavorare durante la prima installazione sul disco rigido del proprio Mac. Il programma si offre infatti di creare un catalogo con i file multimediali racchiusi nella cartella "Immagini", oppure da un altra cartella di propria scelta.

microsoftmedia


Expression Media è differente

Abbiamo scritto prima che non ci troviamo affatto con la solita brutta copia di un programma Apple; è proprio così. Microsoft Expression Media contiene (come appare giusto), un editor per le immagini che ci appare completo e facile da usare. Permette di applicare alla foto di nostra scelta una serie di effetti e/o correzioni, offrendo anche un'anteprima per giudicare come sarà il risultato della nostra operazione.

editorimmagine


Già qui abbiamo una funzione semplice e utile: possiamo creare una cartella che racchiuda il backup dei file multimediali, in modo da ripristinare la condizione precedente di un'immagine.

cartellaversioni


Occorre segnalare che l'icona della cartella che si vede a sinistra è proprio un pulsante; qui si tocca con mano una certa incoerenza dell'interfaccia del programma, che resta sostanzialmente facile da usare, ma appare lontano dalle direttive Apple.

Ma questo programma si incarica di gestire in modo nuovo audio, video, immagini (è compatibile con più di 100 formati), documenti e PDF, presenti sia sul proprio computer che su CD, DVD o fotocamera digitale: come? Attraverso i cataloghi di miniature, dove non sono affatto catalogati i files originali, bensì i collegamenti ad essi. Primo vantaggio di questo approccio: la velocità. Expression Media presenta appunto miniature, e questo permette al programma di gestirne anche in grande quantità senza battere ciglio. Inoltre, grazie a questo sistema è possibile consultare i file multimediali in assenza dell'applicazione che li ha prodotti, e in assenza anche del CD o DVD su cui sono eventualmente racchiusi.

Come lavora Expression Media

Microsoft Expression Media ha 3 diverse visualizzazioni (Elenco, Miniature, File Multimediali), l'immancabile Barra degli strumenti (con tutta una serie di pulsanti per attivare diverse funzioni), il pannello Annotazioni (per gestire la posizione di tutti i file), e quello Catalogo multimediale. Il punto di forza del programma risiede qui e nel pannello Informazioni. Diamo un'occhiata a questi due allora.
Se avete 8 immagini sul vostro computer, potete tralasciare sia queste funzioni, che il programma; se viceversa sono 800 esiste solo un modo per arginare il caos. Rivolgersi al pannello Informazioni, tanto per cominciare.
Qui sono già racchiuse alcune informazioni sulle nostre foto, ma se possono aggiungere, o modificare quelle presenti, in forma di metadati. Piccola chicca: i metadati possono essere o importati oppure esportati.

informazioni


Con il pannello Catalogo multimediale si possono aggiungere etichette, parole chiavi e classificazione ad ogni immagine, in modo da garantire la possibilità di trovare rapidamente quello che ci serve.

campocatalogo


Buona idea la modalità Piano Luminoso, che garantisce un ambiente dove osservare e valutare la qualità delle immagini.

pianoluminoso


Ordine e conversione con Expression Media

Gestire molte foto richiede tra le altre cose di avere un software che permetta di rinominarle in modo veloce ed efficace, e perché no, di convertirle. Microsoft Expression Media fa entrambe le cose.

converti


rinomina


Esporta e presenta

Sono interessanti le possibilità di esportazione di questo programma. Le proprie immagini, una volta pronte, possono essere esportate come provini, o galleria HTML. Quest'ultima opzione nella finestra apposita racchiude ovviamente tutto quello di cui si ha bisogno per caricare sul Web le immagini.

provini


galleriahtml


Anche l'esportazione verso CD/DVD è presente.

Esiste anche la possibilità di creare delle presentazioni, e in questo caso ci sono una serie di opzioni per il suo controllo.

presentazione


controllipresenta


Ma è possibile esportare come filmato (in QuickTime), la presentazione.

filmatopresenta



Il giudizio

Microsoft Expression Media si dimostra un buon prodotto, completo, ideale per l'utente domestico che ha bisogno di un programma semplice ma sufficientemente completo per gestire tutti i file multimediali che possiede. Il difetto più grande: è costoso.
Benché sia disponibile all'interno della suite burocratica (come nel nostro caso), è possibile acquistarlo separatamente (tramite download), al prezzo di 366,85 Euro, cui si può aggiungere il "License Lock Box" (cioè un servizio di backup che protegge l'acquisto da guasti all'hardware per tre anni) a 22,15 Euro. Se consideriamo che Aperture di Apple viene venduto a 199,00 Euro, garantendo una serie di funzioni più estese e complete... Microsoft comunque permette di scaricare una versione di prova di questo programma per valutarlo in tutta libertà. Ma ripetiamo: il prezzo ci pare davvero eccessivo.

Microsoft Expression Media
Pro: Veloce; buon strumento per la gestione dei propri file multimediali; sufficientemente completo per le esigenze domestiche.
Contro: Interfaccia poco Mac-like; costoso.

Sito di riferimento (in italiano): Expression Media

Vai a Office 2008 per Mac: il giudizio finale.

Data di pubblicazione: 07-05-2008

L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori. - Pantarei srl - P.IVA 02162920645