Percorso: ilMac.net > Recensioni > Libri > Da Windows a Macintosh con un clic


Da Windows a Macintosh con un clic

Recensito da uno switcher

Welcome to Adobe GoLive 6

Premessa
“Da Windows a Mac con un clic” è una guida per aiutare coloro che hanno intenzione di effettuare il passaggio da Windows a Mac. Dato l’argomento, invece che recensirlo in redazione, abbiamo pensato ad una modalità di recensione un po’ “different”. Un mese fa abbiamo dato il libro in mano ad un ad un potenziale switcher e gli abbiamo chiesto di recensirlo. Chi meglio di un lettore-target può cogliere l’utilità di una guida? Ecco cosa è emerso dalla lettura di questo libro.


"Da Windows a Mac" è senz’altro una “Bibbia” per gli utenti Windows che decidono di cambiare la loro vita informatica, passando al Mac. La posizione dell’autore, David Coursey, executive editor di ZDNet AnchorDesk, è abbastanza imparziale, poiché non incita a comprare un computer Apple, ma crea un quadro generale sulle sostanziali differenze tra le due piattaforme. È una guida passo-passo che accompagna il lettore nell’effettuare il salto da Windows a Mac, utilizzando di un linguaggio a tratti ironico. Si trovano trucchi e consigli per destreggiarsi in Mac OS X, nelle varie opzioni del sistema, tutorial sulle applicazioni iLife, sulle applicazioni di lavoro (Apple Works) e sulle porte di connessione. Il tutto corredato da numerosissimi screenshot molto eloquenti.

Alle molte domande più semplici e comuni del neofita Mac, viene data una risposta molto chiara e diretta. Esempio? Il classico dubbio sulla compatibilità dei documenti Office su Mac. Molto chiaramente David Coursey risponde: "Che problema c’è? Nel Mac c’è Apple Works che è in grado di leggere gli stessi files. Oppure esiste Office v.X per Mac, che offre alcune differenze sostanziali ma una compatibilità totale. Se volete proprio tenere Office per Windows è possibile usare l’emulatore Virtual PC, in grado di eseguire Windows su Mac e il gioco è fatto". Insomma, la sostanza è una sola: non esistono problemi di compatibilità o di utilizzo per la nuova macchina.

Risultano molto utili le tabelle comparative dei menù di sistema Apple/Microsoft, in grado di fornire un valido orientamento al nuovo utente che si ritrova con una piattaforma totalmente inesplorata tra le mani. Molto utile anche l’appendice delle "Hot Keys", ovvero quelle combinazioni di tasti in grado di svolgere semplici comandi. Sono molto interessanti anche le 10 interviste agli switcher che non si sono pentiti del passaggio, ma che comunque, in alcuni casi, sono ancora obbligati all’utilizzo di sistemi operativi Microsoft per specifici motivi di lavoro. L’unico piccolo neo di questa guida, è la mancanza di una foto della tastiera con le illustrazioni dei tasti "nuovi" e le loro specifiche funzioni.

Un particolare che ho riscontrato nella lettura è il fatto che l’autore consiglia di comprare o scaricare, (se l’applicazione è freeware) alcuni programmi non installati da Apple, come l’antivirus, programmi per effettuare i backup e i firewall per rendere il computer più sicuro dall’attacco di hacker e virus quando siamo su internet. Inoltre ci offre una riflessione su quello che è il comportamento degli utenti: la maggior parte delle persone, possiedono un PC perché sono stati costretti dalle voci di corridoio (la classica è “con Mac non puoi fare niente di serio”) e dalle pubblicità alquanto ingannevoli. Diciamolo chiaramente: non sono molti i giochi per Mac rispetto alla moltitudine disponibile per la piattaforma Wintel, ed è così che oltre il 90% di persone acquista un PC, mentre magari sarebbe più orientata ad acquistare un computer Apple.


Questo libro è stato redatto con una tale semplicità che se il lettore non ha ancora il Mac sotto mano (come nel mio caso) appena lo avrà, sarà in grado di averne un approccio assai sicuro e immediato. L’unica domanda a cui non si può dare risposta è: "mi conviene cambiare?". Le testimonianze degli switcher e la semplicità del sistema operativo Mac descritto in questo libro, sono un valido aiuto a supporto di questa decisione, ma ovviamente ognuno è libero di compiere le proprie scelte. Comunque 20.80 € è una cifra più che ragionevole per avere una valida guida di supporto al nostro switching.


Titolo: Da Windows a Macintosh con un clic
Autore: David Coursey
Editore: Mondadori Informatica
Tipologia: Guida agli OS
Pagine: 287
Prezzo: 20,8 €

di Andrea Simone


NdR: Andrea è oggi un fierissimo possessore di un un eMac 1 GHz.



Data di pubblicazione: 11-10-2003
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.