Percorso: ilMac.net > Notizie > I servizi cloud computing: GMail
Nuovi articoli
FileMaker Pro 11
(Parte II)
Fare musica con il Mac
(Il Mac come studio di registrazione)
I Nostri Servizi
[!--Messaggio di benvenuto --]
> Il widget per Dashboard (per leggere in tempo reale le nostre notizie)
> Il nostro feed RSS (per essere sempre aggiornato sulle ultime notizie)
> E-mail (per metterti in contatto con il Team)

Buydifferent.it

Qui trovi RAM per MacBook  a prezzi incredibli. 

Cerchi Pen Drive USB oppure sei alla ricerca  di  RAM per Mac Pro ? La convenienza ti stupirà in ogni caso.





Realizzazione grafica:
Andrea Del Ponte

I servizi cloud computing: GMail
Lunedì, 7 Dicembre 2009 (La Redazione)

Nel nostro viaggio senza troppe pretese nel cloud computing, diamo adesso un'occhiata a quei servizi che giÓ adottano questa tecnologia.
Partiamo dai servizi di Web-mail, molto diffusi e altrettanto utilizzati. Offrono una semplicitÓ di utilizzo senza pari, nessuna procedura di creazione di account (come accade invece con Mail, Entourage o Thunderbird), ma necessitano solo di password e User ID.
Quindi si accede all'interfaccia che permette la gestione della propria posta: ma attraverso il browser Web (Safari, o Firefox per esempio), non il programma di posta elettronica.

GMail
Il servizio gratuito di gestione della posta di Google si chiama appunto GMail (sito Web: GMail).


La sua particolaritÓ Ŕ che non gestisce la posta tramite le cartelle, come qualunque programma di posta elettronica: ma con le etichette. Oltre a quelle presenti, se ne possono creare di nuove, o rimuovere quelle in uso; ma quest'ultima operazione non cancellerÓ mai la posta ad esse collegata.
Questo forse spiazza alcuni utenti, ma a ben vedere si ottiene comunque la catalogazione della propria corrispondenza.
Prima si Ŕ detto che GMail permette di evitare la noiosa procedura di creare nel proprio programma di posta elettronica sul computer, l'account: ed Ŕ vero. Essendo un servizio basato sul Web, non ha senso ricorrere a Mail o Thunderbird per leggere i messaggi di posta: ma Ŕ comunque possibile. Entrambe queste applicazioni sono in grado di configurarsi in maniera automatica: si indica l'indirizzo di posta elettronica (qualcosa come tuonome@gmail.com), e al resto penseranno loro. Una volta terminata questa operazione, i programmi mostreranno i messaggi archiviati sul Web (e lý resteranno, attenzione!), come se fossero sul proprio Mac.

Gmail sfodera un ottimo sistema antispam, si pu˛ accedere non solo da qualunque computer, ma anche da cellulare, e fornisce moltissimo spazio per immagazzinare la posta. Oltre 7 GB, sufficienti per le esigenze di tutti.

Da notare due aspetti: GMail Ŕ la porta d'ingresso a un insieme di soluzioni altrettanto gratuite, e ospitate sulla nuvola, quali il Calendario, Messaggistica, oppure Google Documenti, e altro ancora.
Inoltre, per le aziende, oppure per chi ha specifiche esigenze, sono disponibili dei servizi a pagamento.


Ultime Notizie
Vuoi vendere il tuo Mac?
BlackFridays TrenDevice - al via da domani alle h 9.00
Dentro iOS 10: Messaggi e i nuovi effetti
Perché fidarsi di un iPhone ricondizionato?
Dentro iOS 10: le emoticon
Dentro iOS 10: l'app Messaggi e gli strumenti per le foto
Dentro iOS 10: l'app Messaggi e le foto
Dentro iOS 10: l'app Messaggi
Cerchi un iPhone SE ricondizionato?
Dentro iOS 10: eliminare le app di sistema


[!--Messaggio finale --]