Percorso: ilMac.net > Notizie > Snow Leopard, una veloce panoramica delle novità
Nuovi articoli
FileMaker Pro 11
(Parte II)
Fare musica con il Mac
(Il Mac come studio di registrazione)
I Nostri Servizi
[!--Messaggio di benvenuto --]
> Il widget per Dashboard (per leggere in tempo reale le nostre notizie)
> Il nostro feed RSS (per essere sempre aggiornato sulle ultime notizie)
> E-mail (per metterti in contatto con il Team)

Buydifferent.it

Qui trovi RAM per MacBook  a prezzi incredibli. 

Cerchi Pen Drive USB oppure sei alla ricerca  di  RAM per Mac Pro ? La convenienza ti stupirà in ogni caso.





Realizzazione grafica:
Andrea Del Ponte

Snow Leopard, una veloce panoramica delle novità
Martedì, 25 Agosto 2009 (La Redazione)

Disponibile dal prossimo 28 agosto, Mac OS X 10.6 porta in dote una serie di novità, pur essendo una versione "riveduta e corretta" di Leopard.
Apple per prima cosa ha integrato un insieme di tecnologie che renderanno i Mac migliori e più veloci. Si tratta di OpenCL, Grand Central Dispatch e i 64 bit. Occorre tuttavia ricordare che per le prime due, occorrerà attendere che le applicazioni di terze parti siano aggiornate per vederne i pregi concreti. E questo vorrà dire probabilmente un esborso di denaro: difficilmente Adobe accetterà di fornire una versione gratuita di Photoshop ottimizzata per trarre il massimo vantaggio da queste tecnologie.

Per quanto riguarda poi i 64 bit, Apple per ragioni di compatibilità con driver di terze parti, ha scelto offrire l'avvio del kernel a 32, non a 64 bit. Probabilmente nei prossimi mesi la società di Cupertino provvederà a aggiornare (gratis), Mac OS X Snow Leopard, e renderlo a 64 bit. In caso contrario, c'era il rischio concreto di trovarsi i forum pieni di utenti inferociti perché la stampante, oppure lo scanner, non funzionavano più. Meglio evitare questi episodi.

Altro vantaggio del passare a Snow Leopard è il supporto a Exchange di Microsoft: le imprese hanno una ragione in più per passare a Mac.

Altre migliorie riguardano poi il Finder (riscritto in Cocoa); e QuickTime X, che secondo Apple ha ricevuto la revisione più incisiva da... sempre.

L'installazione è stata semplificata: addio all'opzione "Archivia e Installa", e anche a quella "Inizializza e installa" (presente solo all'interno dell'Utility disco, accessibile dall'Installer).
E' sempre meglio avere un gruppo di continuità da collegare al proprio computer da scrivania; comunque Apple assicura che in caso di black-out, l'installazione riprenderà dove è stata interrotta, senza alcun danno.


Ultime Notizie
Vuoi vendere il tuo Mac?
BlackFridays TrenDevice - al via da domani alle h 9.00
Dentro iOS 10: Messaggi e i nuovi effetti
Perché fidarsi di un iPhone ricondizionato?
Dentro iOS 10: le emoticon
Dentro iOS 10: l'app Messaggi e gli strumenti per le foto
Dentro iOS 10: l'app Messaggi e le foto
Dentro iOS 10: l'app Messaggi
Cerchi un iPhone SE ricondizionato?
Dentro iOS 10: eliminare le app di sistema


[!--Messaggio finale --]