Percorso: ilMac.net > Notizie > Google sotto accusa: perché?
Nuovi articoli
FileMaker Pro 11
(Parte II)
Fare musica con il Mac
(Il Mac come studio di registrazione)
I Nostri Servizi
[!--Messaggio di benvenuto --]
> Il widget per Dashboard (per leggere in tempo reale le nostre notizie)
> Il nostro feed RSS (per essere sempre aggiornato sulle ultime notizie)
> E-mail (per metterti in contatto con il Team)

Buydifferent.it

Qui trovi RAM per MacBook  a prezzi incredibli. 

Cerchi Pen Drive USB oppure sei alla ricerca  di  RAM per Mac Pro ? La convenienza ti stupirà in ogni caso.





Realizzazione grafica:
Andrea Del Ponte

Google sotto accusa: perché?
Sabato, 25 Novembre 2006 (Marco Freccero)

Come si sa, Google è finito nel mirino degli inquirenti perché nella vicenda dell'istituto tecnico di Torino, sarebbe "complice" dei ragazzi che hanno caricato sui server del motore di ricerca il filmato. Si dice anche che occorre "mettere chiarezza" nel mondo di Internet. Ma forse sarebbe meglio fare chiarezza nel mondo fuori Internet.

Piccolo esempio. Nella biblioteca dell'Università della UCLA uno studente entra senza avere con sè la tessera universitaria. Viene bloccato dagli addetti alla sicurezza, ammanettato, colpito più volte con le scosse elettriche del Taser. Sono sei minuti ripresi da un altro giovane universitario lì presente, e provvisto di telefonino con telecamera incorporata. Poi, il filmato viene caricato su YouTube. Arriverà anche in questo caso la denuncia? Forse la giovane vittima di un tale sopruso preferiva che nessuno sapesse cosa gli era successo?
Altro piccolo esempio. Un motociclista percorre a folle velocità il tratto autostradale tra Genova Bolzaneto e Serravalle. Filma l'impresa, che poi finisce su Google. Grazie a Google, le autorità risalgono a chi ha caricato sui server il filmato. Scatterà la denuncia al motore di ricerca, poiché la visione del filmato indurrà altri all'emulazione?

Senza Google le violenze di Torino non avrebbero avuto il risalto che hanno invece ottenuto, inducendo tutti a riflettere su cosa succede in alcune scuole. Ma questo sembra un dettaglio insignificante. Il fatto è che su Google (ma non solo), vanno in onda anche le degenerazioni di una piccola società italiana, annoiata, superficiale, che scarica le proprie frustrazioni o sui più deboli, oppure sfidando limiti e buonsenso.

Questo forse infastidisce: non siamo pronti ad accettare un tale spettacolo, una simile realtà. Ecco perché Google deve vigilare: così il sonno di un Paese che non vuole accettare di produrre mostruosità e aberrazioni, non sarà disturbato.

Fonte: Corriere della Sera.

Il blog di Paolo Attivissimo, che riferisce del video presente su YouTube.

Ultime Notizie
Vuoi vendere il tuo Mac?
BlackFridays TrenDevice - al via da domani alle h 9.00
Dentro iOS 10: Messaggi e i nuovi effetti
Perché fidarsi di un iPhone ricondizionato?
Dentro iOS 10: le emoticon
Dentro iOS 10: l'app Messaggi e gli strumenti per le foto
Dentro iOS 10: l'app Messaggi e le foto
Dentro iOS 10: l'app Messaggi
Cerchi un iPhone SE ricondizionato?
Dentro iOS 10: eliminare le app di sistema


[!--Messaggio finale --]