Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Articoli > Un prodotto incredibile


Un prodotto incredibile

Non sempre i migliori prodotti vincono sul mercato

L'altro giorno ho ricevuto un pacco contente il mio ultimo acquisto, un palmare da affiancare al mio fido Macintosh. Ho letto molto e visitato moltissimi siti prima di scegliere questa macchina e la mia scelta è caduta su questa che, per il momento, chiamerò X.

Perché ho scelto X? Beh, i motivi sono tanti e li elenco qui sotto, dettagliatamente spiegati:

  1. Ha un riconoscimento della scrittura davvero veloce e perfettamente funzionante. Molti palmari vi costringono a modificare fortemente la vostra calligrafia per poterla riconoscere o vi impongono di adattarvi ad un determinato standard, come fa il programma Graffiti, questa macchina invece, adeguatamente istruita è in grado di riconoscere la scrittura del proprietario con una percentuale di errore davvero bassa.E' estremamente veloce, stabile e performante. E' possibile svolgere moltissime operazioni che comunemente vengono svolte su una macchiana Desktop, senza doverne subire l'ingombro. Si può gestire la posta elettronica, i gruppi di discussione ed un'infinità di altre cose visto che vi sono un gran numero di programmi di cui molti freeware.
  2. E' bello, ho uno schermo abbastanza grande e retroilluminato che permette comodamente di scrivere e leggere anche in situazioni di scarsa illuminazione. Inoltre le batterie sono in grado di reggere oltre una settimana senza aver bisogno di ricarica.
  3. E' possibile collegarlo ai Macintosh sia via seriale, sia, con l'aggiunta di una PC-card, via Ethernet. E' dotato di una tastiera esterna che consente di inserire facilmente dei testi lunghi ed è possibile aumentare lo spazio per elaborazioni e per i programmi aggiungendo delle memorie di massa sotto forma di PC-Card.

Anche questa macchina magnifica ha alcuni difetti, ma che, personalmente, ritengo minori:

  1. Il costo. Il suo prezzo si aggira intorno al milione di lire, non poco per un palmare, ma con tutte le caratteristiche di cui è dotato, non deve sorprendere.
  2. Il monitor è ancora in scala di grigi, mentre si cominciano già a vedere molti schermi a colori sia sui Palm che sui computer Windows CE.
  3. Il Browser per internet. Non è così performante come ci si attenderebbe e non è paragonabile alla potenza dei programmi per la gestione della posta elettronica e dei newsgroup, tuttavia, per completezza va detto che mentre la lettura della posta e dei newsgroup è un'attività molto diffusa e comoda sui palmari, la navigazione su Internet è estremamente più comoda su un computer desktop o su un portatile che su un palmare.

Adesso vi starete chiedendo qual'è questo nuovo palmare, beh il suo nome è Newton 2000. Se siete nuovi al mondo Mac, non avrete mai sentito parlare del Newton eppure possiamo considerarlo una delle 10 migliori creazioni di Cupertino. Il Newton è stato cancellato nel 1997 da Steve Jobs in un periodo in cui Apple non poteva supportare adeguatamente lo sviluppo (e le perdite) di questa piattaforma alternativa. La macchina che ho comprato è vecchia di ben 3 anni, eppure il Newton non sfigura affatto se confrontato con i palmari più in voga al momento.
La mia scelta non è dettata, come molti potrebbero malignare, dalla mia "fissazione" per Apple, ma da una scelta meditata fatta considerando sia ciò che cercavo in un computer portatile sia la sua amichevolezza verso i Macintosh.

Nei prossimi mesi vi farò conoscere meglio questa creatura e capiremo perché Apple, al momento, non vuole ancora ritornare nell'arena dei palmari. Un'azienda che sin dal 1997 disponeva di un prodotto eccezionale, all'avanguardia ancora oggi, ha difficoltà a proporre qualcosa che pur utilizzando tecnologie disponibili e diffuse, sia avanti a tutti.



Data di pubblicazione: 16-09-2002
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.