Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Articoli > Arrivano i nuovi processori


Arrivano i nuovi processori

Un G3 reingegnerizzato da IBM per riprendere la corsa

Finalmente qualcosa si muove nel campo dei PowerPC il cui sviluppo è ormai fermo da troppo tempo. L'ultima novità risale oramai a molti mesi fa quando fu lanciato il nuovo PowerBook a 500 MHz che pareggiava la velocità già raggiunta dal processore G4; due giorni fa IBM, molto più attiva rispetto a Motorola nel rilasciare e migliorare i processori, ha pubblicato le specifiche tecniche ed i dati di una nuova versione dei processori G3, quelli degli iMac, che promette di recuperare parte del terreno perduto in questi mesi. Il nome in codice del nuovo processore è: 750CXe. Apple, che dispone di versioni di prova di questo nuovo chip oramai da alcuni mesi, sembra sia pronta ad utilizzarli su tutti suoi prodotti ad eccezione, come è ovvio, dei G4.

Ma cosa offre di nuovo questa nuova versione? In primo luogo sono state migliorate le prestazioni in virgola mobile, vero punto debole del precedente G3, in più è stata integrata una cache di II Livello da 256K direttamente sul chip ed è una cache ad alte prestazioni. In più i nuovi processori saranno disponibilida subito con velocità dai 350 ai 550 MHz con nuove versioni sino ai 700 MHz pronti entro l'inverno; ma ciò che più conta entro i primi mesi dell'anno prossimo si avrà l'attesissima versione ad 1 GHz.

Andando a spulciare meglio tra tutte le caratteristiche si vede che, nella produzione di questo nuovo chip, è stata utilizzata la tecnologia produttiva a 0.18 micron e questo ha portato ad ottenere un processore ancor più ridotto nelle dimensioni e con consumi inferiori a quelli già bassissimi dei suoi predeccessori. Ma c'è di più, e è un dato che può essere interessante soprattutto in vista di una competizione sempre più agguerrita anche sul fronte dei prezzi, un nuovo processore G3 a 400 MHz costerà 77$, circa £.150.000. Per un confronto pensate che 18 mesi fa lo stesso processore costava £. 1.200.000 e che anche quelli montati sugli attuali iMac costano di più; a questo punto è probabile che si assisterà ad un aumento generalizzato della velocità dei processori sulle macchine in listino a cominciare dall'iBook che dovrebbe passare dagli attuali 300 ai 400 MHz, mentre i PowerBook potrebbero salire di 50 MHz. Le novità più interessanti, a questo punto, riguardano i G4 sui quali, tuttavia, ci sono poche notizie. Dalle indiscrezioni che circolano sembra propri che Apple abbia nascosto l'arrivo di nuovi processori più veloci che intende lanciare verso fine Agosto. La disponibilità oramai diffusa di processori G3 e G4 a basso costo ed il prossimo arrivo di nuove versioni ancora più veloci si evidenzia non solo dalla crescita dei margini che Apple lucra sulle varie macchine, ma anche dai forti tagli ai listini che tutte le case che producono upgrade di processori, come la PowerLogic stanno facendo in questi giorni.

A questo punto alla luce di questo annuncio cominciano a chiarirsi meglio quelle che potrebbero essere le "sorprese" del MacWorld, ma su queste faremo un servizio speciale non appena i contorni appariranno un po' meno confusi di adesso. Per ora rinfranchiamoci con questo annuncio e prepariamoci a quella che dovrà essere, nelle intenzioni di tutti, "Una Lunga Estate Calda".

Alla prossima amici.



Data di pubblicazione: 15-07-2001
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.