Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Articoli > Osservazioni su un mondo alieno


Osservazioni su un mondo alieno

Gli IBM compatibili

Da anni noi utenti "fruttofili" ci siamo abituati a sentirci dire che i PC sono qui, sono li, fanno questo, hanno quello insomma una serie di parametri che hanno in comune un unico risultato (BOOOOOOOOMMMMMMMM!!!!!!!), oltre a quello che passa ormai innoservato a noi utenti mac ovvero l'incomprensibile corsa ai Mhz di cui si vantano tanto i Pcisti (sai a forza de corre prima o poi ci si "stampa"). Adesso di fatto non so voi, ma io con tutto il cuore non riesco a capire, e darmi una ragione pratica, morale o quant'altro possa esserci, nel gusto di possedere un computer che scaldi più di quanto effettivamente sia in grado di elaborare, se non uno spirito profondamente sadomaso, di una persona che prova gusto a farsi del male in quanto a prestazioni e spese per mantenere il computer in solo standby.

Quasi dimenticavo un'altra cosa importante e divertente: tanto per la cronca vi siete mai chiesti per che li chiamano erroneamente IBM compatibili e non INTEL compatibili? Bene o male molti sanno perchè vengono chiamati oramai erroneamente IBM compatibili, ma pochi non sanno perchè io lo definisca errato.

Adesso cercherò di essporre una mia osservazione fatta in numerosi negozi, ipermercati, centri assistenza, rivenditori e riviste. Di fatto se un'utente compra o si accinge a comprare un software per PC, nei requisiti non leggerà mai da nessuna parte la sigla o il nome di un processore IBM per dato di fatto, eccezione fatta per qualche software di origine pluri decennale sepellito sotto un chiilo di polvere e scatoloni; al contratrio si noterà la sigla o il nome di un processore di casa Intel o compatibile (vedi pentium ed affini). A questo punto mi rendo conto che forse non ci avete mai fatto caso, poichè non é usuale per un'utente mac comprare software pc, ma se vi capita di girare in un pc shop fateci caso e rifletteteci un po' su, inquanto la cosa e tanto curiosa e divertente come la corsa ai Mhz, anche se ormai è effettivamente giunta ai Ghz (come corrono!).

Non mi sento di procedere con altre osservazioni interessani e apparentemente insensate nel affascinante modo pc, ma credo che con ciò possa avere stimolato la vostra curiosità ed intraprendenza verso questo oscuro e insidioso mondo, che a primo occhio ci pare così scontato. In morale io credo alla fine di avere intuito il fascino che circonda il mondo per me alieno dei PC, ma non credo di essere cosi colto e istruito da potervi illustrare chiaramente il senso che vi è alla base, per cui vi spigno a prendere in cosiderazione le mie riflessioni ed osservazioni sul campo come punto di partenza per giungere in maniera logica, se effettivamente possa esisterne una, ad una conclusione.



Data di pubblicazione: 23-06-2002
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.