Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Articoli > L'inflazione: come combatterla?


L'inflazione: come combatterla?

Piccoli consigli per combattere il problema

Per una volta ci occuperemo di un problema sentito da moltissimi dei nostri lettori, ovvero l'inflazione; proveremo ad affrontarlo in modo diverso, ovvero non cercando capri espiatori, piuttosto indicando una serie di piccoli accorgimenti che possono essere utili.

Euro = Inflazione? Non proprio.

Oramai sono passati alcuni mesi dall'introduzione dell' Euro, la nuova moneta ufficiale dell'Italia e di altri 10 paesi Europei. Dopo le difficoltà connesse alla doppia circolazione ed all'uso delle nuove monete, ci si è trovati davanti al problema dell'innalzamento del costo della vita percepito come in forte aumento nonostante l'indice ISTAT dica che l'inflazione è cresciuta solo del 2,4% annuo.

L'ISTAT mente?

Personalmente non credo che l'ISTAT menta, il problema è, probabilmente, da ricercarsi nel paniere di prodotti da loro scelto che si avvicina solo in modo molto limitato al paniere di consumo di ciascuno di noi.
Allora potrà avvenire che se per qualcuno l'inflazione "personale" sia ferma all'1%, per altri l'inflazione potrebbe essere arrivata anche al 10%, vediamo quindi di spiegare perchè e dare una serie di consigli per cercare di ridurre, per tutti, il costo della vita. Per rendere di più facile consultazione questo articolo e quelli che seguiranno porrò all'inizio di ogni paragrafo il settore di cui mi occuperò.
E adesso veniamo a noi, vi premetto che quello che leggerete è il frutto di un po' di studio, di riflessioni e di applicazione pratica da parte mia e di altri. E che molti consigli vi potranno sembrare già sentiti, ma spesso non c'è niente di meglio di consigli già sentiti.

Gli Alimentari

Cominciamo dal settore più importante per tutte le persone, ovvero il settore alimentare.
In questo campo, grazie anche ad un mix di arrotondamenti selvaggi, aumenti rimandati da tempo, furbate ed eventi esterni (come il maltempo) che hanno influito sui costi all'ingrosso dei prodotti.

Per poter avere un po' di risparmio nel settore alimentare è fondamentale tener presente due grandi verità:

  1. Molti prodotti alimentari, anche di marca, possono essere sostituiti da altri.
  2. E' fondamentale dotarsi di un po' di pazienza e di voglia di sperimentare alternative, perchè a volte, tra offerte, nuovi prodotti ed altro è possibile trovare un po' di risparmio.

Molti di voi acquistano gran parte dei vostri prodotti nei supermercati. Il consiglio che posso darvi, tenendo presente che nessuno può dedicare ore del suo tempo alla spesa è di studiare con attenzione i vostri scontrini e provare ad individuare, per ogni prodotto, un'alternativa di costo più basso.

Ricordatevi anche che, non sempre, le offerte speciali dei supermercati offrono una reale convenienza. Servono piuttosto a catturare l'attenzione delle persone. Molto spesso tra gli scaffali si possono trovare prodotti che hanno caratteristiche similari ad un prezzo inferiore.

Cercate di evitare prodotti eccessivamente pubblicizzati, spesso offrono una qualità paragonabile a prodotti non reclamizzati ad un costo molto più alto. Se cercate davvero la qualità potete acquistare prodotti davvero selezionati in qualche bottega specializzata delle vostre città o su Internet in siti come "Gastarea" o "Pestogenovese" o altri ancora che potete trovare sulla grande rete.

In alternativa se davvero volete fare qualcosa per migliorare il commercio potete recarvi in una delle botteghe per il commercio equo e solidale. Io acquisto di frequente questo tipo di prodotti, spesso costano quanto i prodotti "industriali" ma si è certi che le persone che li hanno prodotti siano stati adeguatamente pagati. E' il caso del caffè e di molte spezie o ancora delle banane.

Per la frutta e la verdura normalmente i prezzi, già alti, tendono ad aumentare soprattutto quando si acquistano prodotti fuori stagione. Il consiglio, quindi, in questo specifico caso è di cercare prevalentemene frutta di stagione e non disdegnare anche i mercatini di quartiere dove spesso questo tipo di prodotti costa meno. Torna su

L'informatica

Questo settore è certamente uno di quelli in cui l'aumento di prezzi è stato, complessivamente, inferiore; anzi in molti casi i prezzi si sono addirittura ridotti. Ciò non toglie che, in alcuni settori specifici, per il gioco della domanda e dell'offerta, i prezzi siano prima schizzati verso l'alto per poi tornare verso livelli più accettabili, è il caso della RAM e degli schermi LCD.
Molti ricorderanno che a causa delle forti variazioni Apple è stata costretta ad aumentare i prezzi dei suoi computer, per non ridurre le dotazioni di base, salvo ridurli, nuovamente, al miglioramento della situazione.

Cosa si può fare per risparmiare in questo campo?
La prima cosa da fare è guardarsi intorno, valutando più fornitori. Quando cercate un prodotto non accontentatevi di quello che potete trovare nei negozi sotto casa o nella vostra città. L'informatica è il campo dove l'offerta dei siti online raggiunge il suo apice e la convenienza è maggiormente a portata di mano.

Ma la vostra ricerca non deve fermarsi solo ai siti italiani. Acquistare negli USA, soprattutto l'accessoristica come case, RAM e dischi rigidi, può consentire, infatti, ulteriori risparmi, a patto, ovviamente, di avere una carta di credito.
Tra i siti che mi sento di consigliarvi, per comprare risparmiando, pongo certamente il nostro store, che offre già alcune periferiche altamente selezionate e dove potete ricevere a richiesta un preventivo su un gran numero di prodotti.
Tra gli altri siti italiani vi indico, per averli usati personalmente:

  1. Misterprice. Questo rappresenta uno dei migliori siti per offerta e per convenienza dei prezzi.
  2. CHL. Il principale operatore di commercio online italiano. I suoi prezzi sono, normalmente, nella media alta tra i negozi online; tuttavia può capitare che vi siano delle offerte a prezzi interessantissimi e, quindi, possibilità da cogliere.
  3. AccessoriPC. Un sito dove trovare un mix di prodotti ed accessori a prezzi interessanti.

Tra i negozi USA, il miglior indirizzo disponibile è certamente Other World Computing, dal quale ho acquistato, con soddisfazione, varie volte. Vi sono prezzi estremamente convenienti, anche considerando le spese di spedizione e l'iva da pagare in Italia; servizio di alto livello ed estrema competenza.
In questo caso si può arrivare a risparmiare, rispetto ai prezzi dei migliori store in Italia, anche il 15-20%. Torna su

Assicurazioni auto

Un altro capitolo di spesa importante è anche quello dell'auto a partire dalle assicurazioni, fino alla gestione generale.
Per le assicurazioni il consiglio migliore, anche qui, è guardarsi in giro superando la tradizionale immobilità del cliente che le compagnie vogliono sfruttare per aumentare, in modo eccessivo, le tariffe.
In questa difficile ricerca potete avvalervi, come sempre, di molte risorse online estremamente qualificate:

  1. 6 Sicuro. Sito dedicato al mondo delle assicurazioni. Permette di trovare la compagnia che offre il miglior trattamento per il profilo richiesto, vi avvisa prima della scadenza consentendovi di valutare offerte ulteriori rispetto a quelle della vostra agenzia consentendovi risparmi che possono raggiungere anche il 20%.
  2. Genertel. L'assicurazione telefonica delle Generali. Non sempre riesce ad offrire tariffe competitive, tuttavia, in alcuni casi i risparmi possono esserci. Resta comunque un sito da considerare.
  3. Genialloyd. Uno dei primi operatori sul settore nascente delle assicurazioni "alternative" è da considerare per l'economicità delle sue offerte e la personalizzabilità.
  4. Directline. Compagnia di assicurazione telefonica, in alcune aree del paese non ha tariffe competitive, in altre propone prezzi estremamente aggressivi.

Nel campo delle assicurazioni è molto importante valutare le personalizzazioni delle polizze che possono consentire di risparmiare ulteriormente rispetto alle tariffe standard. Se volete trovare la vostra assicurazione dovete però muovervi per tempo richiedendo anche l'attestato di rischio alla vostra vecchia assicurazione e ricordandovi di dare disdetta 60gg. prima della conclusione naturale del contratto. Torna su

Alla prossima, se lo vorrete.

Per questa settimana vi lascio con una preghiera, se in qualche modo trovate questo articolo interessante, scrivetemi. Se riceverò delle lettere che me lo chiedono continuerò con le altre puntate, perchè non so se questo tipo di articolo possa interessarvi.

A presto, amici.



Data di pubblicazione: 30-09-2002
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.