Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Articoli > Il Mac imperversa


Il Mac imperversa

Anche in Italia

Quanti di voi hanno notato la recente espansione del Mac? Spero tanti, infatti di recente, se si osservano bene giornali, riviste specialistiche o meno, spot televisivi e quant’altro si nota un notevole accrescimento della presenza di prodotti Apple un po’ ovunque. Recentemente, diciamo qualche settimana fa, stavo sfogliando un catalogo di prodotti per computer, che solitamente proponeva solo prodotti per il mondo PC, o al massimo prodotti per entrambe le piattaforme ma devo dire che questi ultimi erano una mioranza, e sorpresa delle sorprese mi sono ritrovato la foto di un iMac (bondi blue) in vendita con tutti gli accessori del caso e devo dire che questo mi ha stupito non poco dato che era diverso tempo che ricevevo questo catalogo e mai erano comparsi prodotti solamente della Mela.

Così benevolmente sorpreso sono andato avanti con “una pulce nell’orecchio” ovvero: ma quanto si sta espandendo il mondo Mac? E con questa domanda che mi ronzava in testa ho cominciato a scrutare giornali, riviste e televisione cercando la risposta. Bene oggi, dopo un po’ di tempo, sono giunto alla conclusione che il Mac è in lenta ma inesorabile espansione e sono convinto che posso affermarlo con certezza, ora mi spiegherò meglio. Leggendo giornali e riviste e guardando la televisione con l’occhio attento di Mac user si possono rilevare tanti particolari che rivelano la presenza del Mac, ma andiamo con ordine.

Il primo particolare, in ordine di frequenza, che si nota un po’ ovunque è sicuramente la barra delle finestre dei browser, cioè con la mostruosa crescita di Internet ormai tutti i media utilizzano la Rete come mezzo per fare della pubblicità e ovviamente cosa utilizzano della Rete? Ovviamente i browser in cui fanno apparire delle pagine Web in cui è contenuta la pubblicità desiderata, sicuramente questo sistema pubblicitario, da alcuni studi si sarà rivelato uno dei più efficaci, dato che viene utilizzato frequentemente, ma non mi dilungherò su questo aspetto, piuttosto torniamo a noi e al discorso che sta alla base di questo articolo, cioè ora vi spiegherò come ho notato la crescente presenza del Mac.

Avete mai osservato la parte superiore di una finestra qualsiasi del MacOS, quella dove solitamente viene riportato il titolo della finestra, bene nel MacOS delle versioni più recenti questa è di un colore grigio chiaro, con delle righette e le caselle per la chiusura e il ridimensionamento della finestra, mentre in ambiente Windows la parte superiore delle finestre è di quel orrendo blu con le caselle di chiusura e ridimensionamento in grigio, ora se cercate questo particolare nelle pubblicità noterete che in gran parte è MacOS like, cioè come quello del MacOS. Voi direte e per una piccolezza del genere lui afferma che il mondo Mac è in espansione? Non sarà eccessivo? Forse, ma proseguiamo con l’analisi di questo problema.

Io abito in una piccola città in cui fino a poco tempo fa per acquistare un Mac c’erano solo due possibili negozi, in cui si veniva trattati in uno peggio che nell’altro (vabbè ma questo è un’altro discorso) a tuttoggi il numero di negozi Apple nella mia città è semplicemente raddoppiato,e scusate se è poco, e non solo, ma anche altri negozi, come i negozi di musica adesso, come per magia, si sono messi a vendere iMac, un caso? Se ancora non dovessi avervi convinto vi porto un’ultima prova, anche se ce ne sarebbero delle altre, dell’espansione del Mac, avete presente qual’era il numero di negozi Mac sulla Rete poco tempo fa? Credo si possano contare sulle dita di una mano, e adesso? Quanti ce ne sono? Sono quanto meno raddoppiati. E tutto ciò a chi giova, direte voi, solo agli azionisti e ai dipendenti Apple? Beh sicuramente anche a loro, ma altrettanto anche a noi dato che più offerta c’è e più è possibile trovare delle buone occasioni, e una maggiore offerta, a differenza di un oligopolio, porta alla concorrenza dei rivenditori che per attrarre l’attenzione verso di loro sono costretti a inventarsi sempre qualche cosa di nuovo.

Concludo questo articolo citando alcuni dati ufficiali: l’iMac nel 32% dei casi, è finito in mano a persone che acquistavano un computer per la prima volta nella loro vita, mentre un’altro 13% in precedenza aveva comperato solo macchine Wintel (fonte, ilSole24ore Informatica), questo è tutto adesso oserei dire “ai posteri l’ardua sentenza” ;-)

Se vi va di discutere su questo articolo scrivetemi.

Ciao

Il dibattito con un nostro utente.



Data di pubblicazione: 30-11-1999
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.