Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Articoli > Programmi di posta elettronica


Programmi di posta elettronica

Chi sarà il vincitore in questa competizione?

Ma parliamo un po’ di programmi per gestire le e-mail, i così detti e-mail client, quanti ne conoscete? Ce ne sono molti per Mac anche se non sembrerebbe citiamone solo alcuni tra i più noti: Emailer, Eudora, Outlook, PowerMail, Musashi, Mailsmith, MailWatcher ecc.

Ma saltiamo per un attimo su un altro argomento affine, certamente avrete sentito parlare della guerra dei Browser (i programmi per navigare su Internet), è proprio questo il motivo per cui la Microsoft ha avuto tutti i suoi problemi legali ultimamente, saprete anche che tutti e due i programmi più famosi per navigare sono distribuiti gratuitamente Netscape Navigator/Communicator e Microsoft Internet Explorer, la cosa che forse non saprete è il fatto che al momento la così detta guerra dei browser è stata vinta da Internet Explorer della Microsoft con un buon 80% di utilizzatori nella Rete rispetto a Netscape, ora la Microsoft sarà anche stata citata in giudizio ma è servito a qualche cosa o no… ha ottenuto secondo voi il risultato voluto?

Ma torniamo sull’argomento da cui siamo partiti, i client e-mail invece come funzionano? Sono gratis o a pagamento? Ed è proprio questo il problema, perché di tutti quelli che ho citato solamente uno è stato sempre distribuito gratis e ci vuole poco a capire che era proprio Outlook Express della Microsoft ora secondo voi una persona che deve scegliere fra un programma per la posta elettronica a pagamento e uno gratuito cosa sceglie? Quello gratuito ovviamente, e parafrasando una pubblicità potrei dire “Bella scoperta” :-) Ma uno potrebbe pensare: sì vabbè ma se solamente uno è gratuito sarà una schifezza di programma, purtroppo non è così, o meglio Outlook ha tutte le funzionalità degli altri programmi e ne ha anche alcune che altri programmi non hanno, per cui non è poi così male. Se lasciamo perdere per un momento il fatto che si tratta di un software Microsoft, e che di conseguenza ha tutti i problemi legati a tali software tipo richieste di sistema eccessive, possiamo vedere che ha anche i suoi lati positivi, primo fra tutti il prezzo.

Certo lo so che di recente anche Eudora ha reso anche la sua versione Pro del programma gratuita, ma in realtà non è proprio gratuita, perché una persona che utilizzi Eudora Pro senza volerlo pagare deve sorbirsi dei banner pubblicitari che appaiono all’interno del programma stesso, quindi è ancora una forma di pagamento sia pure alternativa; cosa che il Outlook Express non c’è.
Ovviamente tutti gli altri software che ho citato sono a pagamento alcuni in forma shareware altri sono commerciali, ma comunque si tratta di pagarli.

E’ un dato di fatto che la comunità Macintosh abbia da sempre privilegiato Emailer della defunta Claris, forse perché è stato uno dei primi client e-mail a uscire sul mercato, forse perché era uno dei più intuitivi e MacOS-like o forse semplicemente perché era Claris, chissà… fatto sta che Apple ha acquisito alcuni software dalla Claris prima della sua chiusura (vedi AppleWorks ex Claris Works) ma ha avuto la brillante idea di non sviluppare più Claris Emailer che così si è fermato alla sua versione 2.0. Ora il perché di questo mancato sviluppo di un programma di successo non ve lo saprei spiegare di preciso, anche se Apple ha detto che forse in uno dei prossimi Apple Works il famoso client di posta potrebbe ricomparire, aspettiamo… molti di noi utenti Mac utilizzano ancora il vecchio Emailer, ma per quanto ancora sarà compatibile con il MacOS?

Detto tutto ciò credo sia facile concludere per chiunque che Outlook Express, al momento, non incontra grossi problemi di diffusione, ne ostacoli che lo impediscano particolarmente, inutile dire che lo si trova ovunque anche sui CD di installazione del MacOS, quindi secondo voi chi potrà mai vincere questa battaglia degli e-mail client…
Come si suol dire in questi casi chi vivrà vedrà :-)
Pensateci e scrivetemi pure i vostri pareri.
Ciao


Data di pubblicazione: 01-07-2000

L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.