Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Archivio > Pinocchio


Pinocchio

Il film di Benigni: un classico rivisto molto bene

Quest'articolo potrà sembrare fuori luogo in un sito dedicato al Mac, tuttavia, siccome non viviamo fuori dal mondo e solo di Mac, un'episodica recensione non potrà disturbare i tanti utenti che ci seguono. L'occasione mi viene data dall'uscita di Pinocchio, attesissimo film di Benigni, che riprende la famosa storia di Collodi. In questo articolo non svelerò la trama, anche per non anticipare cose che potrete vedere meglio al cinema, farò solo alcuni commenti sull'insieme e sulla costruzione di quest'opera. Premetto che non sono un critico cinematografico e non aspiro ad esserlo, ma volevo farvi partecipi delle mie sensazioni.

Un film difficile da realizzare

Fare questo film deve essere costato molto a Benigni. Quando si tratta di ricominciare dopo un successo planetario quale è stato "La vita è bella" (film che consiglio a tutti di vedere) è facile cadere vittima del proprio precedente successo. La scelta poi di interpretare un classico della nostra letteratura, di cui c'è anche una famosa trasposizione della Disney, fa capire il senso della sfida accettata da Benigni.
Pinocchio è un personaggio certamente molto adatto alle capacità recitative di Benigni che, con la sua aria scanzonata, sembra sempre un bambino che non vuol crescere e fare dispetti a tutti.

Alla scoperta del Film

Cominciamo col dire che quella di "Pinocchio" è una storia abbastanza conosciuta da tutti, (pur se pochi hanno letto l'originale di Collodi), per cui la storia e le ambientazioni erano in qualche modo definite e sembravano lasciare poco spazio all'inventiva degli autori. Tuttavia la storia raccontata dal Film. pur mantenendosi molto fedele all'originale, riesce ad essere comunque innovativa, rendendo alcuni personaggi, più credibili ed attuali, a partire dalla Fata, personaggio chiave della storia e, soprattutto, della rivisitazione Benignana di Pinocchio.

Guardando il Film, circa 100 minuti che sembrano volare, traspare la grande cura ed attenzione posta ai minimi particolari, cosa che rende l'opera ancora più godibile. Tra i personaggi che mi hanno colpito, oltre a Pinocchio-Benigni ed alla Fata-Nicoletta Braschi, una menzione merita Lucignolo- Kim Rossi Stuart il cui personaggio è anche al centro della scena più commovente di tutto il film.

Cosa aspettarsi da Pinocchio?

Questa è una domanda legittima e che ha, allo stesso tempo una risposta difficile. Sono stato al cinema con molti amici e, mentre molti sono rimasti colpiti dalla bellezza del film, altri sono rimasti abbastanza freddi; forse perchè si aspettavano da Benigni, un film più comico, diverso, con una maggiore originalità rispetto alla storia del burattino cosa che non c'è stata e che, a mio parere, ha fatto bene al film.

Pinocchio è una storia scritta per bambini e per adulti e guardando la storia scorrere sullo schermo si nota come emergano chiaramente queste due anime, da un lato ci sono episodi anche comici come l'incontro con il Gatto e la Volpe (interpretati molto bene dai fichi d'India), ma questa comicità non scade mai in un situazioni esageratamente ridicole che avrebbe stonato con il racconto.
Come nella vita è Bella anche qui Benigni riesce a fondere, magistralmente, momenti comici e tragici, momenti di sollievo a momenti di commozione e riflessione.

In conclusione

In sostanza un film vero, abbastanza aderente alla storia, ma con un tocco di originalità che non disturba. Personalmente l'ho trovato molto bello, non arriva alle punte toccate dal precedente film, ma rimane un'ottima pellicola una delle migliori viste da molto tempo. Adesso attendiamo per conoscere quale nuovo progetto saprà proporci uno dei migliori registi italiani nel panorama attuale.



Data di pubblicazione: 30-11-1999
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.