Percorso: ilMac.net > Macopinioni > Articoli > Aggiorniamoci il cervello!


Aggiorniamoci il cervello!

Perché gli applicativi vengono aggiornati così spesso?

La cosa incomincia a diventare noiosa e seccante per noi utenti, vergognosa e denigrante per le case sviluppatrici.
Case che creano i loro prodotti (e mi riferisco soprattutto ai giochi) ormai per puro profitto e non per, anche, per stupire.
La goccia che personalmente ha fatto traboccare il mio ampio "vaso di pazienza" è stato l'aggiornamento a FLY!, il popolare simulatore di volo, alla versione 1.01: cinquanta megabyte da scaricarsi da internet per il gioco in sè (noi sfortunati italiani abbiamo qualche difficoltà in più a farci mandare a casa nostra il CD di aggiornamento dalla Terminal Reality rispetto ad un Americano), ed altri cinuquanta per l'aggiornamento dell'"Elevation Scenery", opzionale per il gioco in sè, ma che conviene comunque avere.
Lo stesso discorso si può fare per tanti altri prodotti.
Ora, il primo pensiero che si potrebbe fare è: "Ehi, che bravi che sono, continuano a sviluppare il prodotto per migliorarne le funzioni e rendendolo pure gratuito, ammirevole!"... Ma, ovviamente, le cose non sono, a mio parere, così, ed il perchè è presto detto.
Se aveste comperato e caricato la versione "originale" di FLY!, la 1.0, vi sareste accorti che questo non era un gioco, ma una caterva di bug, problemi, errori che definirli "gioco" sarebbe troppo generoso.
Perchè allora buttare fuori un gioco ancora in pieno sviluppo? Non bastava aspettare qualche mese e mettere sul mercato un prodotto stabile senza dover obbligare noi poveri utenti finali a stare collegati ore ed ore al sito ufficiale per scaricarsi gli aggiormanenti, obbligatori per poter dire di aver speso bene i propri soldi?
Certo che no: qualche mese di ritardo vuole dire dollari buttati al vento, vuole dire possibili guadagni annullati. Anche un giorno può contare, e non bisogna perdere tempo! E allora, per risparmiare giorni preziosi, i bravi programmatori stanno prendendo la pessima abitudine di immettere nel mercato giochi in realtà non ancora finiti, ma che "girano" discretamente, "caricano" bene ma che sotto il cofano nascondono decine e decine di bug, che non ti permettono di utilizzare la tua scheda grafica al meglio, di giocare in rete, di usare un determinato joystick, di avere un frame rate decente...

Ma stiamo scherzando? è come se la Fiat buttasse fuori una Punto con il contachilometri che non funziona, per poi obbligarci ad andare a comperare quello "aggiornato"! Certo, la macchina funziona... Ma non come vorremmo!
E poi, scusate, per quanto gli aggiornamenti siano gratis, il telefono pur sempre ha un costo. E 100, dico CENTO megabyte da scaricarsi con un normale modem a 56k (ergo: transfer rate medio di 3,5-4k al secondo, se tutto va bene) equivale a lasciare il computer acceso una nottata, andare a letto con l'ansia di aver lasciato la linea occupata con la paura che non riagganci per 10 ore, e magari quando mancano 2 megabyte alla fine dello scaricamenteo, si blocca tutto e siamo fritti. E si ricomincia da capo. Perchè se il nostro programma prevede il "Resume", sicuramente questo non funzionerà. O funzionerà, ma quando proviamo a decomprimere il nostro .SIT (ergo: Si Inchioda Tutto), un messaggio ci avverte che il file ha dei problemi e non può essere decompresso. Cavoli, e magari era il file .README del quale non ce ne fregava niente! E tutto il resto funzionava, ma se lo StuffIt non ne vuole sapere di proseguire, bisogna ricominciare tutto da zero!
Altro che gratis! Gioisci Telecom, gioisci...
Ah, dimenticavo: per la gioia di tutti, quelli della Terminal Reality (che gentili!) mettono a disposizione anche una versione segmentata del tutto, così sembra più leggera da scaricarsi. Sì, infatti sono sei o sette sberle di files da 7-8 megabyte l'uno.

Per FLY! mi sono scaricato almeno 6-7 aggiornamenti. E badate bene: alcuni erano di 2, 3, 5 megabyte. L'ultimo erano 50 mega, perche "Non era possibile aggiornare il gioco già aggiornato, bensì era obbligatorio aggiornare la versione originale dal CD-ROM di installazione"!!! Cioè, gli altri 200 mega che ho scaricato per FLY! 1.0b1, b2, b3, b4, b5 e via dicendo non servono assolutamente a niente perchè devo ri-scaricarmi la verisione 1.0.1, prendere la versione 1.0 originale e aggiornare quella! Pazzesco, ma è così.

Stesso discorso per Falcon 4: pieno di BUG, scarichiamo la verionse 4.0a: stessi problemi. Versione 4.0b: sembra migliore, teniamo questa! Però esce la 4.0c : dicono sia necessario scaricarsela ed aggiornarla, va bene, la scarichiamo, e scopriamo che come per magia l'opzione per vedere i REPLAY è scomparsa! Ma tanti problemi sono stati risolti!
Dopo pochi giorni, messaggio dalla Westlake Interactive: se volete usare la funzione per vedere i Replay, ritornate alla 4.0b ! Ovviamente io la "b" l'ho già cestinata. Cestiniamo anche la "c", ricolleghiamoci, ripreleviamoci la "b" e usiamo questa!!! Aaaaargh!

Unreal? Stessa cosa: compero il gioco (ovviamente originale ed in inglese), fortunatamente trovo su un CD-ROM di una rivista l'aggiornamento (perchè, se non lo sapete, la differenza tra la versione iniziale e quella aggiornata è ENORME, sia come velocità sia come resa grafica: due giochi diversi!), faccio il mio aggiornamento, ma dopo pochi giorni esce la verisone ancora più nuova: schaffone di 30 megabyte da prelevare (non l'ho ancora fatto, per pietà!), e da utilizzare con il CD-ROM originale.

Il dubbio, spontaneo, è: come mai un tempo, con il mio vecchio Amiga 500, comperavo un gioco e quello era e quello rimaneva per tutta la sua vita? Non c'erano bisogno di aggiornamenti, era già perfetto così! Non venitemi a dire che ora c'è Internet e quindi è facile poter aggiornare i programmi o che i giochi sono più complicati da fare e quindi si può incorrere a più errori, da correggere in un secondo tempo. Non me ne frega niente di queste scuse. Io PAGO per avere questi prodotti e pretendo un prodotto di qualità, perfetto, senza ritocchi in seguito. Preferisco aspettare 2 mesi per averlo, ma avere un gioco perfetto, senza l'ansia (che inizia a prendermi, purtroppo) di avere tra le mani qualcosa che entro pochissimo tempo subirà un aggiornamento. Io voglio, pretendo di essere convinto di avere davanti a me, sul mio monitor, la versione FINALE del gioco.
E sto parlando anche di programmi del calibro di Adobe InDesign, che nella versione 1.0 era una ciofeca. Ora è uscita la 1.5, che speriamo migliori le cose. Versione che alla Adobe volevano far pagare ma, dopo le OVVIE proteste degli utenti, hanno deciso di fornire gratis a chi l'ha comperato a prezzo pieno e ad una cifra irrisoria a chi l'ha comperato scontato.

Ovviamente questo mio sfogo non lo ascolterà chi è direttamente responsabile dello sviluppo di questi prodotti, in ogni caso temo che queste mosse delle Case Software per risparmiare tempo e guadaganare denaro col tempo diventeranno controproducenti: non tutti si scaricheranno la nuova versione, e chi non lo farà si ritroverà un prodotto scadente, pieno di bug, del quale dopo poco tempo si stuferà e sceglierà di passare a qualche altra offerta del mercato.

E pensare che basterebbe avere un pò di pazienza, o avere qualche beta tester in più per far scomparire questi problemi...



Data di pubblicazione: 14-05-2000
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.