Percorso: ilMac.net > La Rete > Articoli > Le catene di S.Antonio su Internet


Le catene di S.Antonio su Internet

State attenti a non diventare degli spammer

Cari amici, con questo articolo cercherò di spiegarvi alcune cose per evitare che anche voi diventiate degli spammer (distributori di posta indesiderata) inconsciamente.
Purtroppo sulla Rete ci sono molte persone, alcune bene intenzionate, altre meno, alcune hanno reali necessità altre si divertono ma hanno un cattivo gusto per farlo.
Credo che a parecchi di voi siano arrivate da amici, conoscenti o anche da sconosciuti lettere simili la seguente:

IMPORTANZA VITALE - PER FAVORE INOLTRARE
Stiamo cercando un donatore di midollo, gruppo sanguigno B positivo.
Se c'e' qualcuno che vuole salvare una vita, per favore scriva a questo indirizzo:

XXX

Informazioni più precise dai genitori della ragazza ammalata.
Divulgare questa e-mail a chiunque.......
GRAZIE!
Spedite questo messaggio a tutti quelli che conoscete.

Ora potrei farvi una lezione di biologia per spiegarvi il perché una cosa del genere è quantomeno assurda, ma mi limiterò a riportarvi solo alcuni dati che vi faranno capire l’assurdità di una cosa del genere.
Innanzitutto chi ha bisogno di una donazione di midollo osseo non si rivolge certo a Internet per cercare un possibile donatore, ma piuttosto alle banche del midollo osseo che come forse non tutti voi saprete esistono in tutto il mondo e sono collegate tra loro proprio con lo scopo di risolvere questi gravi problemi di salute. Non solo ma non basta avere il gruppo sanguigno identico al ricevente per donare il midollo osseo, magari fosse così, purtroppo un donatore per essere compatibile deve fare alcuni test ben diversi dal semplice gruppo sanguigno, anche se questo è un punto di partenza. Purtroppo le statistiche ci dicono che solo 1 persona su 1.000.000 può essere compatibile a sufficienza per tentare un trapianto con qualche speranza.
Altra cosa che una persona dovrebbe verificare prima di diffondere stupidamente una lettera del genere è se i dati riportati sono reali o simpaticamente inventati da qualche buontempone, in questo caso c’erano un indirizzo e un numero di telefono per cui era possibile farla questa verifica, anche perché, purtroppo, non sempre la donazione è ancora necessaria alle volte si rischia di diffondere un messaggio senza più senso che non fa altro che provocare altro inutile dolore in una famiglia già traumatizzata.
Non pensate che io voglia divertirmi a fare il bacchettone ma vi assicuro che i messaggi VERI di questo genere sono pochi ma veramente pochi e vengono diffusi su canali specifici e non certo via spamming.
Ma passiamo ad una cosa meno seria, a quanti di voi è arrivato un messaggio come questo:

Caro cliente
Il nostro maggior concorrente,Nokia, sta distribuendo telefoni cellullari gratuitamente attraverso Internet. Qui alla ERICSSON noi vogliamo contrastare la loro offerta. Così stiamo dando via al meglio i nostri più recenti Wap-phones.Questi sono stati studiati appositamente per i clienti assidui di Internet, in grado valutare il particolare taglio tecnologico. Distribuendo gratuitamente i telefonini, otteniamo un prezioso ritorno di clientela e un grande effetto "passa parola". Tutto ciò che devi fare è inviare questo messaggio ad 8 amici. Trascorse due settimane, riceverai un Ericsson T18. Se tu invierai il messaggio a 20 amici, riceverai un Ericsson R320 WAP ultimo grido. Ricordati di spedire una copia a Anna.Swelund@ericsson.com, questo è il solo modo perché noi possiamo vedere che tu hai spedito i messaggi.
Auguroni
Anna Swelund
Capo Ufficio Promozioni,Ericsson

Ora dovete sapere che io sono molto diffidente quando vedo la parola GRATIS, per cui cosa ho fatto? Niente di più banale che aprire il mio fido Browser e digitare www.ericsson.it, direte voi, per quale motivo? Semplice, secondo voi se la Ericsson lancia una promozione del genere volete che non la pubblicizzi a caratteri cubitali sul suo sito web? E indovinate cosa ho trovato, beh ve lo dirò tra un attimo.
Ma poi scusate usiamo un po’ il buon senso secondo voi la Ericsson che non è l’ultima arrivata vi regala un telefonino WAP che così a spanne non credo costi meno di 500.000 lire per soli 20 miserabili indirizzi e-mail, che non è neanche detto che funzionino pagandoli circa 25.000 lire l’uno? Non vi sembra un po’eccessivo?
Infatti andando sul sito ufficiale Ericsson ho trovato il seguente comunicato:

Notizie Stampa
News 14/04/2000 - la lettera a catena è una frode La lettera a catena è una
frode

Sta circolando, via e-mail, un messaggio che sostiene che Ericsson regala
Wap Phones nel caso lo si inoltri ad almeno 20 amici. E' una frode. La
politica di marketing di Ericsson non prevede al momento una simile
iniziativa.

Se ricevete un messaggio del tipo: "Vi regaleremo il nuovissimo Ericsson Wap
Phone R320 se girate questa e-mail ai vostri amici..." sappiate che è
"spamming".

Anche la persona nominata nella lettera elettronica - Anna Swelund,
Executive Promotion Manager per il marketing di Ericsson - alla Ericsson non
esiste. L'ufficio legale di Ericsson Corporate perseguirà, secondo i termini
di legge, l'autore della catena elettronica illegale.

La Ericsson si scusa per ogni possibile disturbo causato da questa falsa
notizia e prega gentilmente i propri clienti di non tenerne alcun conto e di
non perpetuare la catena elettronica.

Quindi amici vi dico solamente una cosa non fatevi incantare dagli specchietti per le allodole che girano sulla Rete.
Occhi aperti e cervello attivo :-)
Scrivetemi le vostre opinioni in proposito.
Ciao e alla prossima


Data di pubblicazione: 27-08-2000
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.