Percorso: ilMac.net > La Rete > Spiegazioni > Rintracciare il mittente di un'e-mail


Rintracciare il mittente di un'e-mail

Come difendersi dallo spamming

Siccome mi arrivano molti vostri messaggi del tipo "ho ricevuto dei ricatti via e-mail" oppure "mi arrivano dei messaggi minatori via e-mail" e più o meno tutti con la stessa richiesta finale, cioè "come faccio a risalire alla persona fisica che mi invia tali messaggi" o "come faccio a trovare indirizzo e numero di telefono della persona che mi invia queste e-mail". Ho deciso di scrivere un articolo per rispondere in modo, spero, completo ed esauriente a tutti in una volta sola.

In linea teorica chiunque vi scriva un messaggio via e-mail è rintracciabile. Nessuno è veramente anonimo sulla Rete, forse crediamo di esserlo, ma non è affatto così. Certo può essere più o meno semplice rintracciare una persona, i suoi movimenti sulla Rete, le sue malefatte, ma in linea teorica è sempre o quasi possibile.
Il punto qual'è è che ciò non è alla portata di tutti, o meglio, risalire da un' indirizzo e-mail ai riferimenti fisici reali di una persona da poter incolpare di eventuali minacce o proposte indecenti arrivate via e-mail, non è così semplice ed immediato come risalire da un numero di telefono di rete fissa ad un indirizzo fisico.
Ora mi spiego, se a noi arriva un e-mail, diciamo così, sgradevole o peggio una serie di e-mail di questo tipo, dobbiamo come prima cosa valutare con il buon senso se il testo di tale e-mail è una cosa da prendere sul serio oppure se è una buffonata spinta un po' oltre certi limiti. Perchè questo? Perchè le persone a volte credono di poter scrivere delle cose che vanno anche molto oltre a ciò che pensano e farebbero veramente, forti dell' "anonimato" della Rete, cose a cui se non si da troppo bado finiscono così come sono iniziate. Questo ve lo dico per esperienza personale e non per far retorica.

Se però ritenete che tali messaggi siano seri ed inquietanti oltre ogni limite, potete agire in due modi:

1) Contattare il provider da cui sono stati inviati tali messaggi e far notare l'accaduto, chiedendo di cancellare l'account internet a tale persona. Sistema che po' essere un palliativo più che un rimedio vero e proprio, perchè? Semplice non ci vogliono più di 10 min. per aprire nuovo account su internet, se una persona ha un minimo di esperienza.
2) Se volete davvero mettere alle strette tali persone dovete agire un po' "all'antica" ovvero stampare le e-mail incriminate in modo completo ovvero con tutti gli header e procedere ad una regolare denuncia alle autorità. Le autorità con tali dati sono in grado di andare dal provider che ha fornito il servizio e-mail al "criminale" e tramite analisi di log e tabulati telefonici possono risalire ad una persona fisica che ha commesso il "reato" o comunque ad un riferimento fisico da cui partire per cercare il delinquente.

Purtroppo non ci sono siti dove andare, scrivere l'indirizzo e-mail del criminale in una form e TAK, i dati anagrafici del colpevole vi compaiano li per li sullo schermo, magari con tanto di numero di telefono del cellulare della persona in questione. Questo è logico, se ci pensate, se non altro per la ferrea legge sulla privacy che vige attualmente in Italia, che vieta non solo una cosa del genere, ma anche la diffusione di molto meno, per quanto riguarda i dati personali.
Ne ho sentite di storie più o meno fantasiose, di programmi che rintracciano le persone in fantomatici database contenenti informazioni di tutti. Altri che parlano di siti che forniscono gratis tale servizio. Altri ancora che si fregiano di poter entrare nei database di libero, tin e compagnia bella a loro piacimento e chiedere ogni genere di informazione su tutti gli utenti iscritti. Insomma una lunga serie di belle favole.
Non metto in dubbio che qualcuno ne sia capace, gli hacker signori miei esistono davvero non sono un'invenzione cinematografica! Ma i veri hacker sono davvero pochi se confrontati alla marea di normali utenti naviganti sulla Rete.
Ho ricevuto richieste da diversi utenti che mi chiedevano in modo ammiccante cose tipo "...dai solo per me potresti rintracciare la persona che mi ha inviato questa e-mail...", voglio rispondere a tutti in una volta sola: NO non lo posso fare!
Nei prossimi articoli parlerò di cosa il comune utente può fare per difendersi, nel suo piccolo, da queste insidie della Rete.
Concludo dicendo amici prima di tutto, anche sulla Rete, usate il buonsenso prima di agire. Spero di aver chiarito le idee a molti di voi.


Data di pubblicazione: 20-10-2002
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.