Percorso: ilMac.net > La Rete > Articoli > Internet, TV e giornali


Internet, TV e giornali

La replica al domandone...

In seguito all'articolo Internet, TV e giornali pubblicato lo scorso aggiornamento, abbiamo ricevuto diverse e-mail che cercavano di dare una risposta plausibile al quesito da me posto, ovvero perché la TV dovrebbe temere Internet? Fra tutti i messaggi ricevuti ho scelto i due che mi sembravano più interessanti, e così come li ho ricevuti ve li ripropongo:


Ciao Andrea mi chiamo Matteo sono un musicista e sono iscritto al sito.
Mi ha interessato la tua riflessione "INTERNET, TV e GIORNALI
Io non so se le mie risposte siano plausibili, ma visto che tu inviti ad esporle mi sono detto.. "proviamo".

Premessa 1: Non lavoro con le TV.
Premessa 2: La paura maggiore di internet....é tutt'ora il costo (PC,modem,bolletta,ecc...)
Non credo che internet sia oggetto di ostilità da parte della TV.
La sua demonizzazione é una conseguenza che credo vada ricercata nella realtà della rete stessa. Purtroppo il lato più inquietante della rete offre notevoli spunti,all'esigenza dei notiziari e dei giornali.
Il quadro di denigrazione che ne esce se noti, comprende non solo internet ma un pò tutta l'Italia, per la semplice "regola" che a fare più ascolto siano le cattive notizie e meno quelle buone.
Che la TV ne tragga vantaggio?. può essere,io però non la trovo faziosa (sicuramente in altro si).
Che la TV teme la concorrenza di internet? a mio parere ne ha tutto il diritto.
Anche se non é che stia tremando di paura vista la quantità di spettatori che ha paura del computer.
Visto il potere politico che ha ancora di decidere di nuove apparecchiature e soluzioni più alla portata della vasta utenza.
Poi,non ci si può certo aspettare che la TV passi il testimone così, per senso di sportività.
La lotta per gli ascolti tra le emittenti é già di per se massacrante, e adesso.......ci voleva solo internet.
.... chissà, forse la TV sta già pensando a come sbarcare sulla rete ,(anzi, togliamo pure il forse), come uno spirito che si incarna in un corpo più forte.
Se così sarà, assisteremo al disastro ambientale della rete, e ci troveremo solo una TV camuffata
ed un carico maggiore di pubblicità per ogni minima informazione che cerchiamo.(e già, non siamo lontani)
Per concludere (anche se vorrei dire ancora molto) spero che Rete e TV rimangano distinte, e che in Italia si arrivi alla possibilità di navigare gratis......solo che poi.........be! sto discorso magari un'altra volta.

NB:Spero di essermi fatto capire almeno un pò :-)

Grazie


Tento una timida risposta alla tua domanda.

1. La tv è fatta di persone. Chi comanda nelle tv non è, di solito, giovanissimo. Internet crea diffidenza. Non appartiene alla loro generazione. Non la capiscono, fondamentalmente perché non la vivono. Io direi che per certi versi non li interessa nemmeno: fenomeno o non fenomeno.

2. I giornalisti TV, cioé quelli deputati a informarci (anche sulle nuove tecnologie e sulle opprtunità di internet): molti sanno barcamenarsi tra capistruttura, editori di riferimento, rappresentanti di potentati economici, commissioni parlamentari e segreterie di partito, ma pochi sono davvero curiosi e intelligenti. D'altra parte, con tutto quel che devono fare per mantenere la fitta rete di conoscenze che li tiene a galla, dove lo trovano il tempo per informarsi?

3. Internet è giovane ma rompe le scatole: non c'è (per ora) qualcuno che può decidere di tagliartici fuori. Il fatto che vi siano dei siti dediti a turpi affari ne è la prova. Ma di fatto ognuno può dire la sua. La TV è, direi, l'esatto antidoto di questa filosofia. Chi fa tv credo abbia difficoltà ad accettare questa filosofia del non controllo.

4. Si tratta di aspettare, in sostanza, che Internet e tv convergano. Fino ad allora meglio evitare che il grande business della pubblicità (perché la TV è questo: un contenitore di pubblicità), sposti parte consistente del suo budget (ingente ma non infinito) sulla rete, sottraendolo alle tv e a chi ci lavora.

Cosa ne pensi?

Eugenio Spagnolini


Che ne dite di queste due risposte? Rispecchiano ciò che anche voi pensavate?
Se avete delle altre risposte non esitate a scrivermi.

Ciao



Data di pubblicazione: 22-10-2000
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.