Percorso: ilMac.net > La Rete > Articoli > Internet, TV e giornali


Internet, TV e giornali

Un rapporto di amore/odio

Giornali, TV e Internet, cos'hanno in comune queste cose? Semplice, sono tutti mezzi di informazione di massa. Certo tutti questi mezzi possono essere di informazione o disinformazione, possono essere in armonia o in conflitto, ma proviamo ad analizzare un po' come questi mezzi si rapportano tra loro.

Dunque inizierei analizzando il rapporto che Internet ha con gli altri due mezzi di informazione, dato che è il mezzo che sto utilizzando per comunicare con voi. Dunque i giornali in che rapporto sono con la Rete? Direi in un buon rapporto, infatti riviste, quotinidani, mensili e diciamo un po' tutta la carte stampata, chi più chi meno, scrive qualche cosa sulla Rete. Sono nati anche dei giornali/riviste che si occupano solamente della Rete, delle testate giornalistiche molto famose solo per fare qualche nome Panorama, La Repubblica come anche molte altre si sono adeguate a questo nuovo fenomeno quale è Internet e hanno saputo cogliere l'opportunità che la Rete ha offerto di fare informazione anche in modo diverso attuale/futurista. Ad esempio queste testate pubblicano recensioni di siti, spiegano alcuni meccanismi della Rete, ne pubblicizzano alcuni eventi interessanti, insomma giornali e Internet vivono in armonia.

Tutt'altro discorso bisogna fare per quanto riguarda il rapporto Internet/TV. Infatti questi due mezzi di informazione hanno uno strano rapporto, in cui la Rete parla e cerca il più possibile di interagire con la TV. La TV invece ha un atteggiamento molto ostico nei confronti di Internet, un atteggiamento di chiusura quasi totale; ma non solo ha anche un comportamento denigratorio verso la Rete.
Fateci caso quando sentite parlare di Internet in TV? Quando ci sono delle pubblicità risponderete voi, certo è giusto, ma fate un'ulteriore sforzo a parte gli spazi pubblicitari quando la TV nomina Internet? E' semplice! Quando si tratta di parlare di pedofilia, illegalità, pirateria e chi più ne ha più ne metta! :-)
Così una persona comune che idea può farsi della Rete? Una persona che non ha mai navigato su Internet e che magari vorrebbe ma... ne sente di tutti i colori sulla Rete e da chi? Dal mezzo di informazione che utilizza da molto moltissimo tempo e di cui si fida abbastanza, anche se sa benissimo che non è tutto oro colato quello che la TV serve, però sapete è come la pubblicità insisti oggi insisti domani alla fine una persona si convince. E si convince di cosa? Che la Rete è una cosa da evitare assolutamente dato che ci sono solo illegalità, pedofilia ecc. e null'altro che possa interessare una persona comune.
Detto questo è facile capire che la TV vuole solo sfruttare la Rete perché ne manda in onda le pubblicità guadagnando quindi i soldi che la Rete produce, ma ne infanga il più possibile la reputazione.
Dopo anni di fruizione e crazione della Rete mi chiedo il perché di questo comportamento delle testate televisive, e non riesco a darmi una spiegazione sensata.

Allora proviamo un po'ad analizzare questo comportamento, da persona razionale cerco sempre di capire il perché delle cose quando mi è possibile, dunque domanda: "Quando una persona cerca di diffamarne un'altra?" Io direi che lo fa quando o è veramente il caso di farlo oppure quando una persona ha paura che l'altra possa emergere e schiacciare tutto il resto. Per il fomoso motto "la miglior difesa è l'attacco".
Appurato però che la prima ipotesi non sia valida, cioé che la Rete non sia così perversa come la TV vorrebbe far credere consideriamo la seconda ipotesi.
La TV teme Internet, teme che Internet possa sorpassarla e farla tramontare, ma per quale motivo la Rete sarebbe meglio della TV? Uno solo in particolare la possibilità di interagire con la Rete cosa che alla TV manca da sempre. Internet è molto più flessibile della televisione, con la televisione lo spettatore è passivo, mentre con la Rete il navigatore è attivo e come!
Bene, potrei dire, finalmente ho capito il perché la TV teme la Rete! Ma ragioniamoci sopra ancora un'attimo così a grandi linee quanti italiani hanno la TV in casa? Molti moltissimi diverse decine di milioni, e quanti di questi possessori di TV la guardano? Beh direi che un buon 90% (per stare cauti) dei possessori la guarda la TV. Ok, allora facciamo quest'altro ragionamento, quanti italiani hanno un computer in casa? Molti, direte voi, ma ne siete proprio sicuri? Tanti quanti hanno una TV? Noo, certo che no. Fate una prova chiedete a un po' di persone se hanno la TV e la usano, e alle stesse chiedete se possiedono un computer (e fra queste non escludete gli anziani e i giovanissimi perché anche loro usano la TV) e chiedete anche se oltre ad averlo un computer lo utilizzano per navigare su Internet e non solo per scrivere lettere con Word :-)

Vi accorgerete che l'ago della bilancia sarà nettamente a favore dei fruitori di TV che non di Internet, ma allora perché la TV teme la Rete?
Per farla breve, dato che ho scritto già troppo, se riuscite a trovare una risposta plausibile a questa domanda scrivetemi.



Data di pubblicazione: 15-10-2000
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.