Percorso: ilMac.net > La Rete > Archivio > Tutto ADSL


Tutto ADSL

2 - Dalla richiesta di installazione alla prima navigazione

Nella prima parte ho raccontato la storia, ma in pratica come si deve fare per connettersi ad Internet con il Mac via ADSL? E' presto detto:
Dopo aver stipulato il contratto, ad attivazione avvenuta, ci si deve procurare un modem ADSL tipo questo

modem ADSL

tanti filtri ADSL in base a quanti telefoni analogici (normali) vogliamo collegare sulle varie prese telefoniche di casa, infatti come tutti saprete oltre ad avere la linea connessa ad Internet 24 ore al giorno, avrete sempre il telefono libero mentre navigate, e proprio per poter fare le due cose nello stesso tempo si devono montare i filtri ADSL dal costo di 30.000 lire l'uno circa. Filtri come il seguente.

filtro ADSL

Nella parte superiore va connesso il modem ADSL, mentre sul retro (dove c'è il simbolino) la spina del eventuale telefono. Attenzione sottolineo il fatto che dovete acquistare tanti filtri in base a quanti telefoni avete in casa, altrimenti la connessione anche di un solo telefono senza filtro ad una qualsiasi presa telefonica di casa impedirà sia di telefonare sia di connettersi ad Internet via ADSL. Con il risultato che sul telefono sentirete un forte fruscio a modem acceso ed il modem non riuscirà a stabilire alcuna connessione (è successo anche a me ;-))
A questo punto collegate il modem al filtro con un normale doppino telefonico, ed il modem al Mac tramite il cavo ethernet (incrociato) che dovrebbero avervi fornito in dotazione con il modem. Okkio a non confondere i due connettori che sono per altro molto diversi in dimensioni...

il retro del modem ADSL si presenterà pressapoco così, in bianco il cavo ethernet, in nero quello telefonico ed in bianco-nero l'alimentazione.

modem ADSL retro

Una volta connesso il tutto passiamo alla parte software del problema, e qui dividiamo in due le cose, ovvero chi utilizza MacOS X e chi utilizza MacOS 8 o 9.

Per gli utenti MacOS 8 e 9

Per chi di voi utilizzasse MacOS 8 o 9 è necessario installare il sopra citato EnterNet, un software che vi dovrebbe fornite chi vi offre il servizio ADSL. Una volta installato è sufficiente configurarlo con i vostri dati: nome utente e password così

ADSL

ed il pannello di controllo TCP/IP nel seguente modo, o con i dati che vi fornirà il provider

A questo punto a modem acceso non dovete fare altro che dire Connect e siete in Internet alla velocità di ADSL!!!

Per gli utenti MacOS X

Per quelli di voi che utilizzano MacOS X la vità sarà notevolmente più semplice, in quanto MacOS X supporta in modo nativo il protocollo di connessione PPPoE (ovvero Protocol Point to Poin over Ethernet) per cui, una volta connesso e acceso il modem, non dovete fare altro che andare nel pannello System Preferences -> Network, selezionare come interfaccia di connessione Ethernet, e da qui il tab PPPoE, settarlo con i vostri dati come segue

collegarvi con l'apposito comando presente nella barra dei menù del Finder et Voilà sarete in rete con ADSL!

Vantaggi dell'ADSL

La velocità: un dubbio che mi è sorto e che ho scoperto in seguito dipendere da molte cose, analizziamole ora una per volta...
La velocità nominale di una connessione a 640 Kbps è di 80 Kbyte/sec, ovvero si potrebbe scaricare al massimo a questa velocità, ma ciò non significa che navigherete sempre a questa velocità, un po' come succede con il modem 56K. Considerando il fatto che la connessione ADSL avviene un po' come con il modem tradizionale, ovvero quando volete navigare effettuate la connessione e navigate, poi quando siete stufi di navigare staccate la connessione e spegnete il modem. La differenza innegabile, a parte la velocità di più di 10 volte superiore ad una normale connessione, è il fatto che la connessione non cadrà mai (almeno a me in più di 6 mesi non è mai caduta), non avrete l'ossessione di quanto sarà la prossima bolletta telefonica, e soprattutto perderete completamente la cognizione della dimensione dei file, ovvero non vi chiederete più quanto è grande un file prima di iniziare un download, cliccherete sui link con grande leggerezza e vi posso garantire che da una notevole soddisfazione ;-). Con MacOS X poi l'ADSL è davvero la manna dal cielo, in quanto si basa molto sulla Rete e sui download di aggiornamenti di dimensioni anche notevoli, cosa che non vi preoccupa affatto con un'ADSL. Non solo ma considerate anche il fatto che con l'ADSL è impossibile trovare occupato il numero del provider, ed il 6 mesi, solamente un paio di giorni per un paio d'ore il servizio non era attivo per aggiornamento dei sistemi.
Ma veniamo a quello che un po' tutti vogliono sapere ovvero a quanto si scarica, beh più di mille parole vi presento i risultati delle mie navigazioni e download:

velocità
Come si può avere il massimo ed il minimo dell'ADSL durante la stessa navigazione

ADSL
Il download di un singolo file

ADSL
Il download di due file alla stessa velocità dai server Apple (ottimi per i download ad alta velocità ;-))

ADSL
Fatevi un po' di conti, comunque noterete velocità molto diverse fra loro in questi download...

ADSL
E per finire la dimostrazione che non sono i server Apple viaggiano molto veloce ;-)

Conclusione

Concludo dicendo che forse il mio è solo un caso fortunato, che forse nella mia zona non ci sono molte connessione ADSL sulla stessa centralina, ma fatto sta che, come potete vedere voi stessi, le velocità di navigazione e download sono molto elevate, vicinissime al massimo teorico raggiungibile di 80 KB/sec con la mia ADSL 640. Considerando l'utilizzo che faccio della Rete abbastanza estensivo lo considero un ottimo acquisto di cui sono soddisfatto, per quanto un po' costoso (61.35 euro al mese circa), ma in fin dei conti sta ad ognuno di voi valutare se vi conviene o meno una connessione ADSL in base all'utilizzo che fate della Rete.
Sperando di essere stato esauriente vi saluto.



Data di pubblicazione: 17-02-2002
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.