Percorso: ilMac.net > La Rete > Archivio > S.E.T.I.@Home


S.E.T.I.@Home

2- Progetto SETI@home di calcolo distribuito

Che succede alle WU che si rispediscono (elaborate)  a Berkeley ?

Dunque , innanzitutto il pacchetto (la stessa copia)viene spedito a un certo numero di partecipanti al Seti@home.
Una volta che il computer di Berkeley ha spedito le copie previste di un determinato "pacchetto"... comincia a spedirne altrettante del "pacchetto" seguente...e cosi' di seguito.
Tutti i riceventi  lo analizzano. Nella migliore delle ipotesi il pacchetto  contiene informazioni(valori) interessanti.
In una prima analisi si fa il confronto del risultato che ottengono i partecipanti ai quali e' capitata la stessa “copia work unit ". Se tutti (i riceventi del pacchetto dati ritenuto "anomalo") hanno ottenuto lo stesso risultato e mostra valori veramente interessanti, a Berkeley rielaborano il pacchetto daccapo con i LORO algoritmi (procedure di verifica) ed a quel punto si sapra' di che si tratta.Non e' importante in quanto tempo si elabori un pacchetto, ma solo che un determinato numero di partecipanti ottenga gli stessi “valori”.Su 100 persone che hanno elaborato e studiato lo stesso pacchetto, basta che almeno 80 ottengano tutte lo stesso risultato (valore) relativo .
Se dall'analisi con: la stessa frequenza base (importante) almeno “X” ricevono lo stesso "strongest gaussian peak" e stesso "fit" , allora vuol dire che ci sono ottime possibilita' che il pacchetto sia stato elaborato in maniera corretta, e si passa alla conferma diretta del contenuto... e questo solo per i “pacchetti” che presentano “qualcosa” di significativo.Non succede proprio nulla se il pacchetto non arriva entro una settimana o piu’.O viene perso.
Qui mi scuso per tutto il bla bla di cui sopra ma,come avrete letto fra le righe,la cosa mi ha preso molto .
Non tanto per il tema delle (eventuali e remote) probabilita' di trovare tracce di intelligenze aliene ma quanto per il "modello" messo in opera dal team di Berkeley.
Se questo non e' una dimostrazione di " Think different "...
Questa trovata geniale fa piazza pulita delle prassi consolidate e ritrite che caratterizzavano progetti di ricerca scientifica anche meritevoli di attenzione ma impastoiati o estinti dalla voce... "budget" .
L'unico "neo" che ha questo progetto,anche ora,e' la visibilita' - o se si preferisce la pubblicita' - a livello dei grandi 'media' TV e quotidiani.
Altro grosso neo era la sicurezza dei dati . Mi spiego : ci sono stati dei soggetti che hanno ‘manipolato’ i pacchetti di dati per alterarne i valori (probabilmente per salire agli onori delle cronache : ricordate le finte teste di Modigliani di qualche anno fa ?). Ora,con l’uso delle versioni  “ 2.xx” cio’ non dovrebbe (!) piu’ potersi verificare.

Nella Mailing List di Setiitalia cui ero iscritto,c'e' stato mesi fa un collega che ha chiesto incuriosito:
"Ma ...e come si faceva (ricerca computazionale) prima del Seti@Home ?"
Ottima domanda ...eh eh ! Qualcuno , a suo tempo , si dev'essere chiesto la stessa cosa... dopo l'invenzione della ruota!

" Vi sono piu' cose in cielo e in terra,Orazio,di quante se ne sognano nella vostra filosofia "
Hamlet , William Shakespeare .

Varie ed eventuali ...
In S@H c'e' la possibilita' di accreditare le WU prodotte a chi ci pare e per quanto  tempo si vuole.E ci si puo’ affiliare a qualsiasi altro gruppo o crearne uno nuovo.O rimanere lupi solitari...
Funziona cosi' :
Si va in preferenze (del client S@H) e si seleziona "change/create login ".
Digitare poi la denominazione (email account) del “destinatario” (ossia come si e' registrato in Seti) e si da' l'OK .Da quel momento , le WU  spedite si accumulano nel nuovo o diverso account .Questa e’ stata la mia opzione con "Graphic Linea".Non ho personali velleita’ ...edonistiche.Oppure (seconda ipotesi,piu' "soft") ci si “affilia” ad un gruppo/singolo andando a cliccare “Join” nella pagina del database di S@H che lo riguarda.Mi spiego :Io ho aderito al “versamento” in un gruppo “ X” mentre avevo gia' processato un 30 WU .Il gruppo “X” ha ricevuto (nel suo totale) da me 530 “pezzi”. Adesso ne ho circa 670.Ora , se vado da adesso in poi a versare -poniamo- 40 altre WU su “Y” ,avremo che : io scompaio da “X” - lasciando loro in dote le WU elaborate “con” loro e “Y” (ossia il gruppo,comprendente ora me) sale di 40 unita’nel suo totale .Io registro e mantengo comunque mie sempre tutte le 670 WU precedenti che ho realizzato a mio nome per S@H.Se poi decidessi di  passare poi al “K”per produrre WU per loro, mettiamo 300:per “Y” sparirei lasciando loro il mio contributo temporaneo(le 40).Per “K” sarebbero 300 in piu' (nel loro totale) .
Per me diventerebbero e rimarrebbero comunque 970.That's it.Carino,no ?
Non mi stupiro' mai comunque abbastanza del disinteresse dei "media".Ho rotto le tasche mesi fa,quando non riuscivo a capacitarmi di come un'enormita' del genere -1.600.000 computers interconnessi!-passasse sotto silenzio a : riviste/enti interessati / giornali /S@H stesso sottolineando che se questo modello fosse adottato e ottimizzato per ricerche piu' “serie” sarebbe (E') una bomba ...
Ad esempio : il Progetto “Genoma” del Prof. Dulbecco ...

http://www.ornl.gov/TechResources/Human_Genome/

Avete visto per caso ultimamente TG o notizie sui giornali a livello ...di "Guinness" in giro ?(Contattato !Ce lo meritiamo ampiamente...)No,eh ?Io nemmeno ...tranne due (2) risposte automatiche dai server " Il suo messaggio ci e' arrivato ".Da “Scientific American” e  da “Washington Post” .Piu’ un ringraziamento per la segnalazione da “MediaMente/RaiTV“ . Pochino, no ?
Evidentemente le cosiddette "buone notizie" ...non fanno notizia .Pazzo mondo.
A proposito , un sincero ringraziamento a “MacProf” ,a “ilMac.net” ed a “Punto Informatico” che mi stanno gentilmente pubblicando.

Links in qualche modo attinenti :

S
tatistiche "ufficiose" sul comportamento di varie CPU (processori) da : http://www.omen.com.au/%7Epcguru/seti.html
Con vari accorgimenti per ottimizzare il computer .

Spostiamoci alle Hawaii : http://www.flex.com/~daniel/SETI/  "Il miglior Sito per S@H in ambiente Mac"e non solo!!!
Anche qui accorgimenti ed articoli. Primizie. C’e’ la pagina “fun” .
Reparto humou .

Divertitevi un po'....con le "conseguenze" del supercalcolo distribuito .

http://setiweb.org/clinic/  Carinissimo . Dopo un mesetto di S@H, si e'  pronti per...andarci .

http://www.roving-mouse.com Sito divertente (sempre in inglese)

http://homepages.roccadefinance.nl/~u1215/SETI_Homepage.html idem

E ancora :

http://koti.mbnet.fi/~knutar/

http://totl.net/STI/          Intelligente parodia di S@H

Altri progetti di calcolo distribuito  :

http://www.distributed.net/              Lo ...sforzo "bovino"

http://www.entropia.com/ips/           Qui ....pagano $ !!!

http://now.cs.berkeley.edu/
       Il disegno e’ eloquentissimo  !!!Ancora un progetto ...targato Berkeley

http://members.aol.com/golomb20/index.html

http://www.distributed-mac.net/ 
       Sito dedicato “Mac” .Difetta pero' di aggiornamento !!!

http://www.climate-dynamics.rl.ac.uk/index.html
   ...progetto  in preparazione .

Distant Suns
Da http://www.monkeybyte.com/ potete scaricare il Demo di "Distant Suns".Ve lo consiglio.
E' un videogioco? Un salvaschermo? Un gadget per il Setiathome? Un 'planetarium'?
Distant Suns e' tutto questo e anche di piu'.
Infatti offre fra l'altro la possibilita' di visualizzare localizzandola la porzione del cosmo da dove sono stati ricavati i dati che la WU che state processando contiene .
Vi sembrera' di stare sull 'Enterprise di "Star Trek".Molto irrazionale, come direbbe Spock.
Info,curiosita’& quant’altro: potete scrivermi una e-mail.
Buon lavoro.E soprattutto,buon divertimento !!!



Data di pubblicazione: 16-04-2000
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.