Percorso: ilMac.net > La Rete > Archivio > ADSL, FLAT, ISDN: cosa scegliere?


ADSL, FLAT, ISDN: cosa scegliere?

ADSL, tariffe flat, ISDN e nuovi operatori telefonici.Qualche consiglio per districarci tra le tante offerte.

Visto che tantissimi mi scrivono per chiedermi consigli sulle migliori tariffe, sulle offerte, su cosa è meglio scegliere, mi sono deciso a scrivere questo nuovo articolo che spero contribuisca a diradare qualche ombra che avvolge ancora i costi telefonici ed a consentirvi di scegliere la soluzione migliore per ciascuno di voi. Naturalmente altre informazioni le potete trovare nel primo articolo.

Le spese telefoniche: come e quando.

Sembra strano, ma molti di noi non sanno, né quanto spendono di telefono ogni mese, né il tipo di telefonate che fanno ed i costi che si trovano a sopportare per una scelta piuttosto che per l'altra. Se non avete ben chiaro quanto spendete ed in che modo lo fate è molto più difficile fare una scelta, per questo il mio consiglio è di leggervi due-tre delle ultime bollette che avete ricevuto evidenziando, in ciascuna, le spese per i vari tipi di telefonata:

  • telefonate urbane
  • telefonate interurbane
  • telefonate ai cellulari

Le chiamate internazionali esulano un po' da questo articolo e quindi, almeno per il momento, le tralascerò con un solo consiglio guardate attentamente le offerte dei gestori sui vari paesi perché, se avete bisogno di telefonare in un paese specifico un operatore potrebbe essere estremamente più conveniente di un altro.

Ma torniamo alle telefonate Urbane, croce e delizia di moltissime persone. Per chiamate Urbane si intende, di solito, quelle effettuate all'interno del proprio distretto telefonico, per sapere a quale distretto telefonico appartenete, date un'occhiata all'elenco telefonico. Oggi, le telefonate ai provider per collegarsi ad Internet, da casa, sono tutte urbane quindi, nel riepilogo delle urbane troverete conteggiate anche tutte le chiamate fatte al vostro fornitore d'accesso. Leggete con attenzione i costi delle telefonate con un occhio di riguardo al numero di telefonate perché, per ogni telefonate, c'è lo scatto alla risposta che per le Urbane è di 120 £. ovvero 100£+IVA, dato che l'IVA colpisce direttamente noi utenti del telefono, tutti i prezzi che darò sono IVA compresa ovvero quanto arriverete a pagare.

Facciamo adesso un esempio:

Un utente effettua 6 chiamate Urbane in tariffa piena per un totale di 30 minuti al giorno+ 1 Chiamata per collegarsi ad Internet e stare connesso 1 ora la sera + 1 chiamata Interurbana di 3 minuti e vediamo quanto verrà a spendere ogni mese.

Giorni Festivi

Giorni Feriali

Costo delle 6 telefonate Urbane

1.358

1.822

Costo del collegamento ad Internet 1 ora di sera, con un unico collegamento

1.300

1.300

Costo di 1 Interurbana

679

1.106

Riepilogo Mensile 9 Festivi 21 Feriali

30.033

88.788

Costo Mensile

118.821

A questo costo va aggiunto quello del canone che per le linee normali è, ancora per poco, a 22.500 £. al mese.

Ragion per cui spendiamo, in un mese un totale di: £.141.231

Cosa possiamo fare per ridurre le nostre spese? In questo caso le possibilità sono queste, potremmo fare un abbonamento FLAT ad Internet per collegarsi solo di sera, offerta che Galactica da a circa £.34.800 risparmiando qualcosa e con la possibilità durante la sera e nei Weekend di navigare anche più dell'ora calcolata precedentemente. Per le interurbane potremmo fare un abbonamento a Tele2 che offre degli interessanti risparmi oppure uno dei gestori alternativi.
Un'altra interessante possibilità è, per i possessori di linea analogica, quella di accedere all'offerta TempoZero di Infostrada che, con una spesa di £.114.000 al mese assicura tutte le telefonate urbane ed interurbane e tutti i collegamenti ad internet compresi nel prezzo. Certo direte, il risparmio è di poco più di £.4.000, questo è vero, ma potrete utilizzare il telefono molto più spesso di adesso e senza preoccuparvi del tempo che state collegati ad Internet; inoltre, quando sarà possibile potrete abbandonare Mamma Telecom ed il suo iniquo canone e risparmiare altre 22.500 £. al mese.

Un altro esempio:

Se siete invece un forte utente della rete delle reti, meglio conosciuta come Internet, allora potrebbe convenirvi o una flat o sottoscrivere uno degli abbonamenti ADSL se disponibili nel vostro distretto. Valutiamo le due alternative. Se vi collegate ad Internet più volte al giorno e per un tempo che si aggira intorno alle 2 ore, ma non fate molte altre telefonate potreste considerare l'opportunità di sottoscrivere un contratto FLAT pieno, come quello di Edisons o di Galactica o di Aruba. Spendendo una cifra intorno alle 50.000 £. al mese potrete collegarvi ad Internet per quanto tempo vorrete e, nel caso di Edisons, anche dal cellulare.
Ma come funziona una FLAT e cosa significa questa parola?
In pratica con un contratto di questo tipo voi pagate una somma fissa indipendentemente dal numero di volte che chiamerete il vostro provider ed indipendentemente dal numero di ore che passerete collegati ad esso. Il funzionamento del tutto è molto semplice, alla conclusione del contratto vi viene comunicato un Numero Verde con cui collegarvi e la vostra Userid e Password; il fatto che il collegamento avvenga mediante un numero verde vi assicura che non vi saranno altri oneri oltre quello iniziale. Un altro vantaggio è, per alcuni operatori, quello che potete collegarvi anche dal cellulare consentendovi, quindi, di navigare anche se vi spostate da un luogo all'altro. Il difetto di un collegamento "Flat" associato ad una linea analogica, quindi non ISDN, se difetto lo si vuol chiamare, sta nel fatto che tenendo impegnata a lungo la linea telefonica, vi impedisce di fare e ricevere telefonate quando siete collegati.
Certo se utilizzate Internet in modo massiccio e collegandovi sempre da uno stesso luogo si esso casa o ufficio, la soluzione migliore, sempre che la vostra zona sia coperta, è quella dell'ADSL. Infatti, se è vero che il costo è più alto, con le migliori offerte, quelle di Telvia il costo dell'ADSL non riesce a scendere sotto il £.1.064.000 all'anno, escluso il modem; è vero anche che, grazie all'ADSL, avremo la nostra linea telefonica sempre libera ed in più potremo navigare a velocità notevoli, non i 640 Kb/s promessi, ma certamente molto più veloci di un modem tradizionale, senza preoccuparci tanto delle nostre spese telefoncihe e potendo sfruttare al meglio le risorse della rete.
Certo £.1.000.000 è una bella cifra, ma, se si guarda con attenzione ai costi di sottoscrizione di altre formule, come le FLAT migliori, si scopre che, per i vantaggi dell'ADSL si paga una differenza di sole £.476.000. Certo può sembrare tanto, ma chi utilizza la rete per un tempo abbastanza lungo apprezzerà certamente le maggiori potenzialità di questa soluzione. Pensate si parla di poter scaricare file in un decimo del tempo normalmente impiegato dal nostro modem analogico, di un collegamento ad Internet sempre attivo, insomma tanti vantaggi per un prezzo, adesso, ragionevole.

E tutti gli altri?

Come vedete ho parlato qui di soli quattro operatori, ma le offerte disponibili sono molte di più. Un'altra interessante opzione è quella offerta da Wind, con il suo piano Internet NO STOP, che associato ad un suo abbonamento permette di navigare su Internet, come una qualsiasi FLAT. I vantaggi di questa formula sono: 1° che non è necesarrio pagare anticipatamente per un anno o, comunque, impegnarsi per un anno con lo stesso operatore, 2) Che Wind, stando ai resoconti inviatimi da alcuni suoi clienti, offre un ottimo servizio e buone velocità.
Purtroppo ci sono anche i lati negativi e non sono pochi:
1) Da Gennaio Wind ha deciso di non consentire più l'accesso alla sua formula Internet No Stop a tutte le persone dotate di linee ISDN. In più ha anche sospeso tutti i contratti già in essere, questo, sebbene fosse nelle sue possibilità, non depone bene almeno nel definire la serietà dell'azienda.
2) Il costo della FLAT di Wind è, ad oggi, più alto di quello di altri operatori reperibili sul mercato. Questo minimizza o elimina il vantaggio di non dover pagare anticipatamente la somma richiesta per l'intero anno di contratto, anche perché dovremmo ritenere che, quando qualcuno sottoscrive un abbonamento FLAT, lo faccia a ragion veduta e, quindi, il fatto di poter interrompere l'abbonamento dopo pochi mesi non abbia un gran valore.

Naturalmente il discorso non finisce qui. Ci sono molte novità in arrivo dagli altri gestori di telecomunicazioni e ve ne daremo presto notizia su queste pagine. Da tenere sott'occhio sono, soprattutto, aziende come FastWeb per tutti gli amici di Milano e la Edisontel, che promettono di portarci presto connessioni a banda larga, per non dire larghissima.
Ma per oggi è tutto. Alla prossima amici e, come sempre, se avete dubbi, scrivetemi pure.



Data di pubblicazione: 10-05-2000
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.