Tutorial Automator

Per i problemi e le discussioni riguardanti il software

Moderatori: Collaboratori, ilMac.net Staff

Tutorial Automator

Messaggioda niguli » mer mar 05, 2008 11:13 pm

Tutorial di Marzo: Automator di Apple

Immagine

Automator è un software di automazione strettamente legato al vecchio ma pur sempre validissimo Apple Script di Apple.

Come sempre direi di partire con le info generali del sito Apple.


Come appare chiaro si tratta di dare un versione semplificata, visuale alla potenza di AppleScript, un linguaggio di scripting abbastanza semplice (ma anche ostico sotto molti altri punti di vista...) sviluppato da Apple soprattutto per l'automazione di alcune operazioni a livello di sistema operativo e di applicazioni.

Ecco che Automator si propone come soluzione per creare i cosiddetti Flussi di Lavoro e far parlare "computerese" alle App tra di loro. Es. Finder prendi quei 4 file, aprili con Anteprima, dille di convertirli in jpg e salvarli nella cartella chiamata XYZ.

Per poter fare una roba del genere bisogna pertanto che le varie App possano capire la lingua in cui l'istruzione viene impartita: eccolo lì di nuovo ... Applescript. In altre parole le App devono essere Apple-scriptabili.

Ma il tutto come detto deve essere possibile realizzarlo da persona non esperta, in pure stile Apple. Ecco che Automator per molte operazioni ci aiuta con la funzione Registra, che permette appunto di memorizzare le operazioni che stiamo operando per poi riutilizzarle.

Immagine


Questa l'interfaccia globale di Automator:
Immagine

La barra dei pulsanti in cui spiccano il bottone per vedere/nascondere la Libreria (l'area sotto in cui sono presenti centinaia di Azioni preimpostate da Apple, il pulsante Media (per poter accedere alla galleria utente di Foto, Filmati, Mp3, etc. e appunto i 3 pulsantini per registrare, eseguire, stoppare le registrazioni.

Sotto la Libreria appunto divisa o per Azioni o per Variabili, con ancora più sotto una piccola descrizione/spiegazione.

Sulla destra l'area in cui componiano i nostri Flussi trascinando le varie Azioni.
Avatar utente
niguli
Moderatore
 
Messaggi: 9190
Iscritto il: lun lug 26, 2004 1:15 pm
Località: Vicopisano (Pisa)

Messaggioda niguli » gio mar 06, 2008 11:28 am

Questi sono i primi link sul mondo Automator in cui mi sono imbattuto:

Automatorworld: veramente splendido e dal quale è possibile scaricare un'infinità di wokflow


La pagina di Wikipedia.


Azioni per Automator scaricabili direttamente dal sito Apple.

Guida ufficiale Apple.


Se volete approfondire Automator con un super libro.
Avatar utente
niguli
Moderatore
 
Messaggi: 9190
Iscritto il: lun lug 26, 2004 1:15 pm
Località: Vicopisano (Pisa)

Messaggioda niguli » lun mar 10, 2008 8:41 pm

I Metodi di salvataggio di Automator

quello dei metodi di salvataggio di Automator è un concetto importante che va capito fin da subito. Una volta creato un flusso di lavoro è possibile salvare in almeno 3 formati il nostro lavoro. Vediamoli:

1) Flusso di lavoro: va pensato come il salvataggio del "codice sorgente". In altre parole otteniamo un file apribile da automator stesso che ci permetterà di apportare successivamente ulteriori modifiche al nostro progetto.

2) Applicazione: si va a creare una App a tutti gli effetti e quindi, contrariamente a quanto sopra, non più editabile. Consiglio quindi di tenere sempre a portata il file Flusso di Lavoro con il codice sorgente. Essendo una Applicazione questo file può essere usato come tale a tutti gli effetti: può per esempio essere usato come elemento di Login automatico nel caricamento iniziale del sistema operativo (pensate ad una app che ad esempio al boot di mac os x vi lancia Mail, scarica la posta e contemporemente con Safari apre 5 siti scelti tra i vostri preferiti).

3) Plug In: si crea una specie di script che può essere utilizzato da altre App (iCal, Finder, ecc.) e richiamato dalla voce Scripts (nella barra del Finder, se attivato dall'utente) o da un menù contestuale del mouse. Vediamo nel dettaglio:

Dall'Help di menù: Plugin Finder: questi flussi di lavoro vengono eseguiti quando scelti dal menu di scelta rapida del Finder, anche chiamato menu contestuale. Tutti gli elementi selezionati nel Finder verranno passati come input alla prima azione del flusso di lavoro.

Plugin Azione cartella: questi flussi di lavoro appaiono come opzioni nel menu contestuale di una cartella. Le azioni cartella possono eseguire il flusso di lavoro ogni volta che la cartella viene modificata.

Plugin Avviso iCal: questi flussi di lavoro diventano degli avvisi in iCal e la loro esecuzione può essere pianificata in una data e a un'ora precise.

Acquisizione Immagine: questi flussi di lavoro diventano delle operazioni automatiche che possono essere eseguite sulle immagini attraverso l'applicazione Acquisizione Immagine, immediatamente dopo che le immagini sono state scaricate da una fotocamera digitale. Essi possono essere selezionati dal menu a comparsa "Comando automatico" nella finestra di dialogo Importa.

Plugin Flusso di lavoro di stampa: questi flussi di lavoro eseguono delle azioni sui documenti che sono stati registrati come PDF. Essi possono essere scelti dal menu a comparsa PDF nella finestra di dialogo Stampa. Il documento viene prima registrato in formato PDF. Il percorso del PDF viene quindi passato alla prima azione del flusso di lavoro.

Plugin Menu script: questi plugin sono posizionati nel menu Script.


Es: una volta avevo creato una voce di menù contestuale che veniva attivata selezionando un qualsiasi file, tasto destro, ed inviava tale file come allegato ad una persona specifica presente nella mia Rubrica Indirizzi.
Avatar utente
niguli
Moderatore
 
Messaggi: 9190
Iscritto il: lun lug 26, 2004 1:15 pm
Località: Vicopisano (Pisa)

Messaggioda niguli » lun mar 10, 2008 10:25 pm

La prima Applicazione


Mettiamo il caso che abbiamo bisogno di convertire una lunga serie di immagini presenti sul nostro mac in un unico PDF, insomma creare una specie di piccolo catalogo fotografico da mandare magari come allegato ad una email ad un amico/cliente.

Perchè Automator ? Perchè posso si farlo con Anteprima, ma che noia aprire una ad una le immagini, magari salvarle come pdf, e poi creare un unico pdf tra tutti quelli presenti.

Automator fa decisamente al nostro caso !

La prima azione del nostro flusso di lavoro è dire al Finder di "aprire" virtualmente tutte le immagini dalle quali creare i catalogo. Questa operazione si traduce nel linguaggio di Automator in Ottieni elementi selezionati ... e chi è che se ne deve occupare ? Il Finder naturalmente; è come se col mouse tramite un drag 'n drop voi selezionaste tutto un gruppo di immagini.

Per utilizzare questa azione basta trascianarla dalla Libreria alla nostra Area di lavoro:

Immagine

Adesso ci chiediamo: chi è sul nostro mac che si occupa di fare conversione di formati di immagini ? Tanti programmi, ma uno dei migliori-veloci-leggeri è senza dubbio Anteprima. Cercando tra le azioni di Anteprima nella relativa Libreria sulla sinistra, troviamo proprio l'azione che fa al caso nostro: Nuovo PDF da Immagini. Trasciniamo anch'essa nella nostra area di lavoro, naturalmente dopo l'azione precedente. Raffiniamo questa azione: voglio che il catalogo pdf finale sia ben stampabile: seleziono da questa azione la voce da Opzioni, Uniforma le dimensioni di tutte le pagine. Visto che non voglio impazzire a trovare il documento dopo che verrà creato, dico al flusso di salvare il pdf nella Scrivania e col nome Nuovo Catalogo.

Attenzione ! Che succede se col tempo creo nuovo cataloghi ed essi vengono salvati con lo stesso nome nella stessa posizione. Il finder si occupa di non sovrascrivere gli elementi precedenti (a meno che non spuntiate l'apposita voce nell'azione di Anteprima di cui sopra), semplicemente aggiungendo un -1 in fondo al nome.
Non sarebbe più comodo che ogni volta che creo il pdf mi fosse aggiunta in fondo la data di creazione ? Ecco che ci aiuta un'altra comodissima azione del Finder: Rinomina elementi del Finder. Trascinata l'azione dopo le altre 2 precedenti, seleziono l'opzione Aggiungi data o ora settando anche i separatori che più mi piacciono.

Veniamo all'invio della mail. Prima di tutto dobbiamo creare il nuovo messaggio di Mail: tra le azioni Mail proposte da Automator troviamo quella adatta per noi: Nuovo Messaggio e-mail: mi occupo di settare l'indirizzo email della persona a cui voglio mandare in allegato il catalogo, metto un Oggetto fisso alla mia email e preparo anche un Messaggio standard. Infine setto anche l'account di default con cui spedire la mia email.

Adesso manca solo l'azione che dice a mail di allegare il nostro PDF precedentemente creato: ecco un'altra azione perfetta per noi, Aggiungi allegati al messaggio in primo piano (nessun'altra opzione da settare stavolta). Il flusso è pronto per girare, proviamolo subito dunque. Basta selezionare le immagini, clikkare sul pulsante ESEGUI in alto a destra nella barra di Automator ed ecco che in pochissimi istanti il nostro messaggio email con tanto di allegato è pronto per l'invio al nostro amico/cliente.

Immagine

Che ne dite di salvare il nostro Flusso di Lavoro come una vera Applicazione adesso ? Una volta fatta questa operazione (io ho chiamato l'applicazione Invio Catalogo Aggiornato), per farla funzionare basta trascinare i file da convertire sopra di essa.. pochi istanti e l'email è pronta nuovamente per l'invio. Adesso potete anche distribuire questa Applicazione ad un vostro amico... :D

Immagine

Per i pigrissimi ecco il link per scaricare l'applicazione :)

Per finire vi propongo un esercizio: il messaggio è pronto per l'invio. Che ne dite di inviarlo proprio ? Ma non dobbiamo farlo noi ogni volta (noi siamo pigri!) lo deve fare Mail automaticamente grazie a Automator !

Che azione dunque devo aggiungere in fondo la nostro flusso appena creato ?
Avatar utente
niguli
Moderatore
 
Messaggi: 9190
Iscritto il: lun lug 26, 2004 1:15 pm
Località: Vicopisano (Pisa)

Messaggioda juri » lun mar 10, 2008 11:57 pm

Appena trovo un pò di tempo mi applico, è una delle applicazioni che praticamente non ho mai aperto!!!
#-o
Aiò!
juri
ilMac.net Lover
 
Messaggi: 1608
Iscritto il: gio nov 04, 2004 11:38 am
Località: a passeggio per la rete

Messaggioda niguli » mar mar 11, 2008 3:18 pm

ecco la semplice soluzione all'esercizio di ieri :D

Immagine
Avatar utente
niguli
Moderatore
 
Messaggi: 9190
Iscritto il: lun lug 26, 2004 1:15 pm
Località: Vicopisano (Pisa)

Messaggioda NUMAC » mar mar 11, 2008 4:17 pm

Ciao Nigulì. Ho seguito tutti i passaggi del tuo tutorial, ma non riesco a chiuderlo bene.. mi spiego meglio: praticamente funziona tutto ma nella e-mail finale non trovo il PDF allegato come mai? Non è che per caso hai il Workflow cosi faccio il confronto con il mio e vedo dove ho sbagliato? :o
T-Rex

iMac 20" 2 GHz Intel Core Duo 2 GB 667MHz ddr2 sdram
Mac OS Snow Leopard 10.6.2
iPhone 3G 3.1.3
Avatar utente
NUMAC
Animatore
 
Messaggi: 1335
Iscritto il: dom ago 13, 2006 3:37 pm
Località: Universal

Messaggioda niguli » mar mar 11, 2008 4:19 pm

se non hai elementi selezionati nel Finder (sulla scrivania ad esempio) ad occhio e croce ti dovrebbe generare una email senza allegati. Giusto ?

prova a selezionare 3-4 immagini sul desktop ;)
Avatar utente
niguli
Moderatore
 
Messaggi: 9190
Iscritto il: lun lug 26, 2004 1:15 pm
Località: Vicopisano (Pisa)

Messaggioda NUMAC » mar mar 11, 2008 5:38 pm

No, No fino a li c'ero arrivato.. avevo fatto questa operazione, in effetti il pDF mi è stato creato correttamente; ma non me lo allega alla mail! è questo il punto. 8)
T-Rex

iMac 20" 2 GHz Intel Core Duo 2 GB 667MHz ddr2 sdram
Mac OS Snow Leopard 10.6.2
iPhone 3G 3.1.3
Avatar utente
NUMAC
Animatore
 
Messaggi: 1335
Iscritto il: dom ago 13, 2006 3:37 pm
Località: Universal

Messaggioda niguli » mar mar 11, 2008 6:06 pm

niguli ha scritto:Per i pigrissimi ecco il link per scaricare l'applicazione :)


il link per scaricare il mio workflow l'avevo messo qua sopra.... :)
Avatar utente
niguli
Moderatore
 
Messaggi: 9190
Iscritto il: lun lug 26, 2004 1:15 pm
Località: Vicopisano (Pisa)

Prossimo

Torna a ilMac & Software

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron