Economia

Lo spazio per parlare, davanti a un drink, di tutto ciò che non è Mac, esclusa la politica ;-)

Moderatori: Collaboratori, ilMac.net Staff

Messaggioda millastro » lun mar 23, 2009 8:15 am

Non volevo essere offensivo. Pensavo sul serio che tu scherzassi.

Davvero.

E ho risposto spiritosamente.

Sono stato insensibile e inaccorto, scusami.

Comunque, seriamente, ho studiato economia con Romano Prodi, laureandomi a pieni voti. Non ha MAI accennato alla possibilità di manovrare l'economia come dici tu.

Ho è incompetente lui o è d'accordo con i burattinai e sono un ingenuo io a non essermene accorto (e dire che mi sembrava una brava persona)...

Le teorie del complotto più articolate di cui ho notizia sono quelle della esistenza di una società segreta, criminale e anti-democratica (la Spectre) per spiegare la crisi petrolifera degli anni settanta (opera degli sceneggiatori del film di Ian Fleming) e quella dell'allora Presidente del Consiglio italiano Benito Mussolini per spiegare la crisi del '29 (molto simile a quella di oggi).

Naturalmente Mussolini era molto più serio degli sceneggiatori del film, infatti le conseguenze delle sue teorie furono molto serie.

Per questo tendo a dare, in base alle mie conoscenze, poco credito a tali famiglie di teorie. Ma forse mi sfugge qualcosa.

Se stai parlando sul serio mi piacerebbe che tu argomentassi un poco, sono molto interessato, davvero...

Se stavi scherzando dovresti apprezzare la mia sagace risposta.

Per quanto riguarda l'intolleranza non capisco: mi pare che il mio sia stato un intervento spiritoso, forse non viene tollerata la mia opinione.

In tal caso come membro dello staff ho delle responsabilità e quindi la tronco qui, non voglio rovinare il bel clima che recentemente si vede sul forum e che mi ha invogliato a partecipare: se devo essere "bannato" dal silenzio di un interlocutore torno nell'ombra...
Iscriviti all'Apple user group Friuli Venezia Giulia!
www.augfvg.it
Avatar utente
millastro
Evangelista Mac
 
Messaggi: 350
Iscritto il: mar nov 14, 2006 11:12 am
Località: Udine

Messaggioda juri » lun mar 23, 2009 8:26 am

Non mi è piaciuto il tono delle tue considerazioni, forse dal fatto che sono un pò permaloso e non parlavo di complotti.
Penso solo che chi detiene il potere economico sia in grado di fare il bello e il cattivo tempo influenzando negativamente le scelte della politica.
Se poi chi detiene il potere politico detiene anche quello economico cadono anche i presupposti della democrazia.

Per Romano Prodi dovrei scrivere un post a parte, ma non mi sembra la sede ideale, ho smesso di avere stima in lui da quando nominò ministro della giustizia un certa persona.
Aiò!
juri
ilMac.net Lover
 
Messaggi: 1608
Iscritto il: gio nov 04, 2004 11:38 am
Località: a passeggio per la rete

Messaggioda millastro » lun mar 23, 2009 9:31 am

Il punto è che chi detiene il potere politico non detiene il potere economico: avere il potere sull'economia è tecnicamente impossibile.

Il potere politico nelle democrazie è in mano al popolo, che grazie a dio lo dimostra con una innegabile alternanza degli eletti.

Il destino dell'economia è in mano ad una molteplicità fattori e a soggetti diversi che quasi mai riescono a governarli, hanno fini diversi, strategie discordanti e mezzi di azione incerti.

Una teleologia dell'economia è una contraddizione in termini.
Ultima modifica di millastro il lun mar 23, 2009 10:25 am, modificato 2 volte in totale.
Iscriviti all'Apple user group Friuli Venezia Giulia!
www.augfvg.it
Avatar utente
millastro
Evangelista Mac
 
Messaggi: 350
Iscritto il: mar nov 14, 2006 11:12 am
Località: Udine

Messaggioda millastro » lun mar 23, 2009 9:33 am

juri ha scritto:Per Romano Prodi dovrei scrivere un post a parte, ma non mi sembra la sede ideale, ho smesso di avere stima in lui da quando nominò ministro della giustizia un certa persona.


Atteniamoci ai temi economici...
Iscriviti all'Apple user group Friuli Venezia Giulia!
www.augfvg.it
Avatar utente
millastro
Evangelista Mac
 
Messaggi: 350
Iscritto il: mar nov 14, 2006 11:12 am
Località: Udine

Messaggioda juri » lun mar 23, 2009 10:25 am

Continuo a pensarla diversamente, purtroppo chi detiene il potere economico facilmente influenza la politica e le scelte dei nostri governanti.
Se poi chi governa possiede anche il potere economico facilmente influenza l'opinione pubblica con la distorsione dell'informazione.
In una democrazia ideale, sicuramente i poteri sono scissi tra loro, ma in quelle che tu chiami democrazie economia e politica viaggiano sullo stesso treno determinando bello e cattivo tempo.
Aiò!
juri
ilMac.net Lover
 
Messaggi: 1608
Iscritto il: gio nov 04, 2004 11:38 am
Località: a passeggio per la rete

Messaggioda millastro » lun mar 23, 2009 11:05 am

Andiamo con ordine, dici:
juri ha scritto:chi detiene il potere economico facilmente influenza la politica e le scelte dei nostri governanti.

Di per sè sembra una frase corretta, direi addirittura una tautologia (anche la casalinga di Marghera influenza la politica, dipende quanto...).

Non spieghi a chi ti riferisci quale detentore del potere economico: le banche, gli imprenditori, le lobbies (quelle vere, legittime e legalmente regolate che esistono trasparentemente negli Stati Uniti), le lobbies (i gruppi di pressione non istituzionali che esistono in Europa), i grandi editori, i petrolieri, i governanti dei paesi non democratici che hanno potere diretto su alcune leve dell'economia.
Se non lo spieghi sembra che il potere economico (che la letteratura scientifica sostiene non esistere in quanto tale) sia in mano ad un solo centro decisionale (la Spectre?).

Aggiungi:
juri ha scritto:Se poi chi governa possiede anche il potere economico facilmente influenza l'opinione pubblica con la distorsione dell'informazione.

Premesso come sopra che "chi?", intendi dire che nonostante il controllo (presunto) dell'economia e della informazione (e qui ritorna il tema del "popolo bue" che io in quanto sincero democratico e rispettoso della intelligenza del prossimo non posso condividere) questi potentissimi governanti sono riusciti a perdere le elezioni più e più volte?
Non mi sembra che ci sia una coerenza logica tra il tuo ragionamento ed i fatti degli ultimi 20 anni...

Poi:
juri ha scritto:In una democrazia ideale, sicuramente i poteri sono scissi tra loro, ma in quelle che tu chiami democrazie economia e politica viaggiano sullo stesso treno determinando bello e cattivo tempo.


Io non ho dato definizioni di democrazia, mi sono solo riferito ad un acclarato indicatore di democrazia: l'alternanza di governo a seguito del risultato elettorale. Magari se tu riuscissi ad essere più preciso riuscirei a seguirti meglio: sono ragionamenti complicati e sento la necessità, per limiti miei forse, di una estrema precisione.

Tornando in topic dicevi:

juri ha scritto:A mio parere è una crisi voluta, fatta ad hoc per creare più miseria e incutere paura nelle persone. Fa parte della strategia politica degli ultimi anni, più paura c'è e più è facile controllare la gente.


Non ti seguo: è la politica che influenza l'economia per un ritorno politico (crisi=miseria=paura=facilità di controllo=tutto il potere politico) o è l'economia che controlla la politica (crisi=miseria=paura=facilità di contollo=tutto il potere economico).

Nel primo caso abbiamo un paradosso: chi possedesse tutto quel potere (che ripeto, per quanto ne so io è impossibile avere) non si capisce quanto e quale potere politico in più dovrebbe desiderare.

Nel secondo caso abbiamo lo stesso paradosso: chi possedesse tutto quel potere economico dovrebbe agire per massimizzarne la rendita. Ma la crisi diminuisce la ricchezza globale, la sua compresa.
Intendi dire in questo caso che taglierebbero il ramo su cui stanno per la soddisfazione ulteriore ed economicamente irrilevante di avere maggior potere politico?
Iscriviti all'Apple user group Friuli Venezia Giulia!
www.augfvg.it
Avatar utente
millastro
Evangelista Mac
 
Messaggi: 350
Iscritto il: mar nov 14, 2006 11:12 am
Località: Udine

Messaggioda juri » lun mar 23, 2009 11:58 am

Pensavo più alla Pantera Rosa che alla Spectre.
Aiò!
juri
ilMac.net Lover
 
Messaggi: 1608
Iscritto il: gio nov 04, 2004 11:38 am
Località: a passeggio per la rete

Messaggioda millastro » lun mar 23, 2009 12:19 pm

Ma allora avevo capito bene la prima volta! :D

Stavi scherzando!!! :P

...e io che ci sono cascato come un pollo!!! :roll:

D'altro canto siamo al Bar: pensa che continuo a confondere il giornale rosa che sta sul bancone dei gelati con quello arancione che mi arriva ogni 24ORE... :lol: :lol: :lol:
Iscriviti all'Apple user group Friuli Venezia Giulia!
www.augfvg.it
Avatar utente
millastro
Evangelista Mac
 
Messaggi: 350
Iscritto il: mar nov 14, 2006 11:12 am
Località: Udine

Messaggioda ShockAce » lun mar 23, 2009 12:23 pm

juri ha scritto:Continuo a pensarla diversamente, purtroppo chi detiene il potere economico facilmente influenza la politica e le scelte dei nostri governanti.
Se poi chi governa possiede anche il potere economico facilmente influenza l'opinione pubblica con la distorsione dell'informazione.
In una democrazia ideale, sicuramente i poteri sono scissi tra loro, ma in quelle che tu chiami democrazie economia e politica viaggiano sullo stesso treno determinando bello e cattivo tempo.


Ecco... Io non riuscirei mai a scrivere tanta verità in poche righe, ma il succo del discorso è tutto qui. Prima o poi però schiatterà anche lui e se sarò ancora vivo farò festa per una settimana, qualsiasi siano le conseguenze. Scusate il pensiero molto terra terra, ma io continuo a pensare che il mondo intero che ci prende per il culo e ci compatisce non può sbagliarsi. Noi si, dal momento che l'abbiamo votato e continuiamo a farlo.
Immagine
ShockAce
ilMac.net Lover
 
Messaggi: 3224
Iscritto il: mer ott 27, 2004 12:13 pm
Località: Udine

Messaggioda millastro » lun mar 23, 2009 12:28 pm

Tornando in topic seriamente penso che tutta la questione sia stata esaurientemente spiegata per quanto possibile con i primi tre post, che quoto al 100%.

Gli economisti brancolano nel buio e i politici maledicono la sorte a trovarsi ora a gestire questa crisi (potevano fare a meno di candidarsi, se non avevano le palle)...

Riassumendo siamo male, non sappiamo come uscirene e io personalemente corro a spendere quello che ho finchè posso (che è anche un atteggiamento corretto per uscire dalla crisi).

Io ho prenotato per andare in Francia a Maggio, entro l'estate comprerò un monitor da 24" per il mio MacPro (ma non so ancora quale: mi ruga spendere 900 euro per un monitor Apple con il vetro a specchio davanti e gli altri scaldano come stufe...) e quest'estate, se sto nei costi vado in America, a vedere come se la cavano loro.

Quando torno vedo quanto mi resta in tasca e intendo spenderlo in osteria!!! :P :P :P
Iscriviti all'Apple user group Friuli Venezia Giulia!
www.augfvg.it
Avatar utente
millastro
Evangelista Mac
 
Messaggi: 350
Iscritto il: mar nov 14, 2006 11:12 am
Località: Udine

PrecedenteProssimo

Torna a ilMacBar

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron