Percorso: ilMac.net > Eventi & foto > Eventi > Primo meeting del Final Cut Pro User Group Italia


Primo meeting del Final Cut Pro User Group Italia

2 Aprile 2006 - Bologna

2 Aprile 2006. Sono le 10 di mattina e ancor prima che si ritrovino tutti i relatori, si può già notara il continuo afflusso dei visitatori. La sala è gremita mezz' ora prima dell' inizio ufficiale dell' evento e la prima preoccupazione è stata sul numero dei posti a sedere. Alcuni si sono accomodati in terra pur di rimanere, altri hanno trovato posto su dei sacchi imbottiti, altri ancora hanno approfittato del palchetto che occupa la parte centrale della sala, mentre i più sfortunati occupavano le ultime file in piedi. Sono stati registrati più di 120 partecipanti, alcuni hanno viaggiato di notte pur di esserci, ed altri sono partiti sotto il solo nascente della domenica mattina, per non perdersi nemmeno una presentazione. Professionisti e amatori, semplici appassionati o chi dal video ci guadagna la pagnotta, hanno riempito la sala & da tutta Italia & Roma, Verona, Parma & perfino da Napoli.
In attesa di Ottorino Baseggio, responsabile Apple per il mercato professionale sul video digitale, Andrea Cencini ha introdotto iLife, rapendo l’attenzione del pubblico per circa un ora. Con l’arrivo della rappresentanza Apple ed una breve introduzione sul Final Cut Pro User Group Italia, l’evento si è arricchito con una delle tre estrazioni previste, grazie soprattutto alla collaborazione di tutti i rivenditori Apple Bolognesi.

Ha seguito la pausa pranzo, che ha visto molta gente rifocillarsi in loco grazie al buffet offerto dal 2Bo, il circolo che ospitava l’evento. Ma la festa continuava. Nel frattempo in sala veniva proiettato un corto realizzato da alcuni membri del gruppo, che ha strappato qualche sorriso e che ha reso l’attesa meno spazientante.
Alle 14 sono ricominciate le dimostrazioni. Il signor Baseggio ha introdotto la suite professionale di montaggio video di casa Apple, Final Cut Studio, evidenziandone le caratteristiche uniche e la facilità d’uso. Di seguito è stato presentato Final cut Pro, con particolare attenzione alla cattura e all’archiviazione del metraggio, alle differenze sul montaggio su timeline o su viewer e al croma key. Marco Borrega, professionista nel settore, spiegava al pubblico con esempi pratici come ottenere effeti particolari con il software di montaggio. Sucessivamente si è parlato di Motion, Massimiliano D’Andrea ha illustrato i principi base dell’animazione 2D in Motion, paragonando il software di animazione e titolazione di casa Apple con Adobe After Effects. In seguito sono stati proposti alcuni esempi pratici nell’utilizzo e nell’integrazione con Final Cut.

Pochi attimi dopo la folla è stata rapita dalla particolare presentazione di Pascal Basile, che dopo un’attenta analisi sull’uso improprio del sonoro nei nostri giorni, concentrandosi su 3 plug-in, ha stupito la folla illustrando con attenzione i principi guida sulla pulizia delle tracce audio.

Di seguito si e’ distinta la squadra di Big Rock, che come sempre ha sorpreso la folla con le incredibili potenzialità di Maya, il software di modellazione e animazione 3D per antonomasia. Guido ci ha parlato del set up degli oggetti per l’animazione, dei diversi tipi di rendering e delle interfacce di animazione create ad hoc.

Parlando di Maya, modellazione e animazione, non poteva mancare Leandro Pedroni, un giovane promettente che domina Shake con estrema semplicità. Ha dimostrato al pubblico come effettuare una rotoshape concludendo con un camera tracking.

Ormai era giunta l’ora della cena, il pubblico che ancora riempiva la sala sembrava avesse perso la cognizione del tempo, ma purtroppo per assistere ad altre presentazioni saranno costretti ad aspettare il prossimo meeting!

Data di pubblicazione: 12-04-2006

L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.