Percorso: ilMac.net > Eventi & foto > Eventi > Keynote della WWDC 2007 di San Francisco


Keynote della WWDC 2007 di San Francisco

Copertura dell'evento in tempo reale

> [20:27] Vi ringraziamo per essere stati con noi, e vi aspettiamo come sempre sul nostro Forum per discutere delle novità
> [20:26] Si conclude così anche questo entusiasmante evento di Apple
> [20:26] Saleseforce e Google costruiscono applicazioni in questo modo
> [20:26] Steve Jobs dice, questa è veramente un'applicazione moderna e noi pensiamo che ne vedremo molte altre nei prossimi mesi.
> [20:25] Scott conclude dicendo che con tutti i servizi web utilizzabili sul vostro iPhone, potrete costruire e realizzare applicazioni fantastiche, rientra Steve sul palco
> [20:25] Qualche problema di Scott Forstall nell'utilizzare la tastiera integrata nell'iPhone
> [20:24] Ma ciò che è più interessante, si possono effettuare chiamate direttamente dall'applicativo, inviare email o vedere una mappa di dove si trova il proprio ufficio o quello del contatto.
> [20:23] Le schede sono sostanzialmente simili a quelle che appaiono nella Rubrica indirizzi e per fare questo sono state necessarie, meno di 600 righe di codice e meno di un mese uomo di lavoro
> [20:23] Ora sul palco vi è Scott Forstall VP della divisione IPhone mostra un'applicazione personalizzata una lista di indirizzi di un'azienda
> [20:21] Utilizzando standard web, molte applicazioni potranno essere già pronte per il 29 e gireranno come se fossero applicazioni native
> [20:20] Distribuzioni istantane, semplici da aggiornare, molto sicure
> [20:20] Si possono scrivere splendide applicazioni che lavorano esattamente come applicazioni sull'iphone, integrate con i servizi voce, potete fare chiamate, inviare email, navigare su google maps.
> [20:20] Scott Forsall sul palco
> [20:19] Le applicazioni sono completamente scritte come se fossero web-application, non ci sono SDK
> [20:19] Un nuovo modo di sviluppare applicazioni mobili, basate sull'iphone e sul suo motore che è lo stesso di Safari
> [20:18] Steve dice, noi abbiamo cercato a lungo una soluzione per consentire agli sviluppatori di scrivere applicazioni per l'iphone e mantenerlo sicuro e pensiamo di aver trovato una soluzione brillante: Write Web2.0 + ajax app
> [20:18] Un nuovo modo per creare le applicazioni per le unità portatili
> [20:17] 18 giorni da oggi, cosa c'è per gli sviluppatori?
> [20:17] iPhone, sarà spedito il 29 giugno dalle 6 pm
> [20:16] Nessun sviluppatore al di fuori della conferenza avrà la Beta di Leopard...Un ultima cosa ecco l'iPhone
> [20:16] Come lo distribuiremo semplice rilasceremo la beta pubblica da oggi
> [20:14] Una nuova caratteristica per i pannelli, possibilità di trascinarli tra le varie finestre ed avere ciascuno una propria finestra
> [20:13] Steve cambia sistema operativo per proseguire
> [20:13] Ricerche per google e yahoo integrate.
> [20:13] Ci troviamo dinanzi non solo al browser più innovativo del mondo, ma anche al più veloce su windows
> [20:12] explorer 4,6 sec, firefox 3,7 safari 2,2; javascript: ie 2,4 sec. firefox 1,6 safari 0.9
> [20:12] Il rendering di safari su pc è il più veloce di tutti tra IE, Firefox
> [20:11] Safari su Windows, pensiamo in grande dice Steve, Safari 3 funzionerà su XP e Vista. Abbiamo maturato esperienza con iTunes, Safari 3 sarà su Leopard ed anche su XP e Vista portando tutte le innovazioni di safari a tutti
> [20:10] 18 milioni di utenti usano safari, che oggi ha il 4,9% di quota di mercato, Explorer il 78%, Firefox il 15%
> [20:09] Safari
> [20:09] Insomma esiste un solo leopard, e tutti avranno la versione ULTIMATE
ed ecco one more thing
> [20:09] Steve si diverte a prendere in giro Microsoft e la sua mania di prezzi differenziati per Vista
> [20:09] I prezzi: Basic version, $129. Premium version, $129. Business version, $129, Enterprise version $129. Ultimate version, $129.
> [20:08] Steve dice, vi abbiamo mostrato solo 10 delle oltre 300 nuove caratteristiche
disponibili da ora le copie di leopard per il beta testing
> [20:08] L'obiettivo era rendere time machine così semplice che tutti la useranno
> [20:07] Una presentazione sull'architettura è andata smarrita steve "cerca" nel tempo con spotlight fin quando non trova qualcosa che ha a che fare con l'architettura, guarda il documento velocemente grazie a quick look e lo recupera
> [20:06] Time machine da la possibilità di cercare indietro nel tempo, file perduti, vederli in anteprima con Quick look, recuperare file singoli o l'intero contenuto del Mac, segue una demo
> [20:05] Possibilità di collegare un disco ad una base Airport per effettuare il backup di più computer
> [20:05] E questo è come camminare con una bomba pronta a scoppiare.. Time machine rende tutto semplice con un solo pochi cliks è possibile settare il backup di tutto, copiandolo su un disco locale o su un server, anche attraverso una connessione wireless
> [20:03] Steve dice "nessuno effettua regolarmente backup" N.d.R "Purtroppo è vero, ed è un grave errore, speriamo che Steve ci venga incontro ;-)"
> [20:01] Caratteristicha n°10: Time machine
> [20:00] Interessante la funzione iChat Theater, tutto ciò che funziona con Quick look, funziona anche con iChat theater pertanto è possibile mostrare vari documenti ed anche inserire sfondi oppure altri effetti come l'immagine sotto sopra o sott'acqua. Per concludere Phil mette le sue labbra sulla faccia di Steve Ballmer (Amminstratore di Microsoft) e su questa gag si chiude la presentazione del nuovo iChat
> [19:59] Phil condivide prima una serie di foto, poi una presentazione di keynote, ed infine un video, la qualità è molto buona, e in stile apple, condividere un filmato è semplicissimo, basta trascinarlo
> [19:58] Una migliore qualità audio in iChat chiamata Low Delay
> [19:57] Si possono tenere più chat in vari tabs
> [19:56] Si è pensato di inserire nuovi codec, migliorare la qualità audio ed inserire la possibilità, tramite PhotoBooth di aumentare il divertimento su iChat si possono affiancare le iApp per condividere documenti
> [19:55] Caratteristicha n°9: iChat con nuovi codec AAC-LD
> [19:54] Steve naviga sul sito di yahoo, sceglie una storia tra quelle di copertina e grazie alle forbici, si possono selezionare sezioni di pagina e poi realizzare un nuovo widget istantaneamente. In sostanza è possibile crearsi quanti widget si vogliono, partendo dai siti live, è possibile personalizzare i bordi, gli effetti ombra. Caratteristica interessante i widget sono "vivi" in sostanza si aggiornano automaticamente ed è possibile entrare in essi come se si fosse nella pagina, cliccando anche sui link.
> [19:51] Ora dimostra la possibilità di creare delle web clip, usare safare per realizzare dei widget dalle pagine web, con webclip si possono aggiungere dei bordi personalizzati
> [19:50] Steve ringrazia gli sviluppatori e presenta un nuovo widget, sviluppato da Apple, Movie times, utile soprattutto negli Stati Uniti,
integrato con il sistema Fandango, consente di ricercare prime visioni, vedere le anteprime dei film e comprare i biglietti attraverso Fandango
> [19:49] Sono stati scritti fino ad oggi oltre 3000 widgets
> [19:49] Caratteristica n° 8: Dashboard
> [19:47] Caratteristica 7 Spaces. raggruppa le applicazioni in spazi, move tra le applicazioni e tra gli spazi,
la possibilità finalmente di disporre di scrivanie multiple per gestire meglio il proprio lavoro e trascinare le applicazioni tra le varie scrivanie con un semplice drag and drop del mouse
> [19:47] Caratteristica n°7: Spaces
> [19:45] Complimenti ufficiali a Parallels e Vmware
> [19:44] Caratteristica n° 6: Boot camp, 2,5 milioni di download per bootcamp, integrata in Leopard, compatibile sia con XP che con Vista
> [19:42] Caratteristica n° 5: Core Animation, semplicissima da usare e da aggiungere alle applicazioni
> [19:42] Il risultato è questo la versione a 64 bit ha impiegato 28 s. la versione a 32 bit 81 per la stessa sequenza di filtri
> [19:41] Steve apre una foto da 4 GB e vi applica diversi filtri, la versione a 64 bit vola, quella a 32 bit, incapace di caricare tutto in memoria arranca. N.d.R. (Forse iPhoto comincerà a funzionare velocemente anche con grandi cataloghi di immagini?)
> [19:40] Ed ecco la "prova"... il caricamento di immagini molto grandi... con un applicativo a 32 bit ed uno a 64 bit ed il risultato, come prevedibile è a favore della versione a 64 Bit.
> [19:39] Il primo OS di larga diffusione ad optare per i 64 bit pieni. La prima versione di Leopard sarà capace di far convivere applicazioni a 32 e 64 bit.
> [19:38] Caratteristica n° 4 Leopard è a 64 bit, dalla testa ai piedi e tutte le versioni sono retrocompatibili con i 32bit
> [19:38] Per mostrare le capacità di anteprima a tutto schermo, mostra il film Ratatouillie (della Pixar)
> [19:37] Inizia la demo di Quick Look, Steve trova un PDF, preme la barra spaziatrice e il documento si apre in una finestra senza lanciare l'applicazione apposita, può essere visto anche a pieno schermo, Quick Look funziona da tutti i tipi di vista del finder
> [19:36] Lavora con i file più popolari e con un sistema di plug-in è estensibile grazie agli sviluppatori.
> [19:36] Una preview in tempo reale di file, lavora con testo, immagini, pdf, e vi consente di avere un'anteprima del file senza dover lanciare applicazioni.
> [19:35] Nuova caratteristica n° 3: Quick Look
> [19:35] Finisce la presentazione del nuovo Finder
> [19:34] Steve mostra le capacità di spotlight di cercare all'interno del network e la capacità del nuovo sistema di connettere in modo rapido i vari computer, Lancia una ricerca con la parola "college"
> [19:34] Aggiunta un nuovo TAB a .Mac, basta premere Start e si trova il proprio Mac.
> [19:33] Nuova interfaccia grafica: illuminous
> [19:32] Navigare all'interno di un altro mac in rete usando cover flow è estremamente semplice e rapido
> [19:30] Steve passa a Cover Flow, mostra come si possa naviare tra i documenti e tra le pagine di un PDF, ora tra le slide di una presentazione keynote, si possono riprodurre anche video in cover Flow
> [19:30] .Mac conosce il vostro IP address e serve come hub per consentirvi di trovare sempre il vostro computer
> [19:29] Una sezione shared (condivisa) dove potrete trovare gli elementi in condivisione dal network
> [19:29] 1 click per mostrare solo i file del giorno
> [19:28] La nuova barra laterale ha la ricerca integrata, popolata con cartelle smart che possono essere personalizzate dall'utente.
> [19:28] Funziona con il medesimo principio di iTunes, mostrando il contenuto di ciascuna cartella nel medesimo modo
> [19:27] Back to my Mac, condivide e consente di prendere il controllo anche quando non si è nello stesso network
> [19:27] Barra laterale, ricerca di altri mac e Server con Spotlight, rende più facile la possibilità di navigare i computer in condivisione, e nel frattempo il titolo Apple continua a salire in borsa
> [19:26] Steve fa il punto, per ora ha mostrato, un nuovo desktop 2) Un nuovo finder.
> [19:26] Un'immagine: http://s3.media.macrumorslive.com/p/1181582607.jpg
> [19:26] Ora con safari sta mostrando Disneyland paris, Steve scarica un pdf ed una finestra pop-up consente di scaricarlo con un semplice clic
> [19:25] Lo stack può essere usato per lanciare applicazioni e per tenere raggruppate in modo vario più file. Gli stack sfruttano a pieno Core Animation
> [19:24] Guarda caso Steve tira fuori il filmato con la pubblicità dell'iPhone.
> [19:23] La funzione di stack (che potremmo tradurre al volo come classificatore) mostrerà per primi i documenti più recenti, sarà in grado di riprodurre direttamente video dalle "pile di documenti"
> [19:22] Tenere ordinata la scrivania, cartelle inseribili nel dock che si espandono per mostrare i contenuti. Via l'interfaccia metal-brushed perché Leopard avrà più coerenza nel look in tutte le sue parti.
> [19:21] I menù ed il dock si arricchiscono di apparenza semitrasparente, guadagna un interfaccia "simil-3D che consenta di gestire meglio file
> [19:20] La prima nuova caratteristica è un nuovo Desktop
> [19:19] Ora Steve guarda a leopard, con l'obiettivo dichiarato di alzare il livello di competizione, 300 nuove funzioni in Leopard, che sarà rilasciato 21 mesi dopo Tiger
> [19:18] MacOS X Tiger è l'OS di maggior successo nella storia di apple, dei 22 milioni di utenti OS X, ben il 67% sta usando Tiger, ed il 23% Panther, la parte restante utilizza versioni vecchie di MacOS X, tutto ciò rende molto più semplice sviluppare software
> [19:18] La dimostrazione di Carmack si chiude con l'ultimo annuncio, che è stata preparata in 10 gg. e che altre dimostrazioni seguiranno all'E3
> [19:16] Mostra un mondo dettagliato in modo impressionate, 20 GB di texture che coprono tutto il percorso, altissimo livello di flessibilità per modificare le cose
> [19:15] John dice: Stiamo lavorando in segretezza sulle tecnologie di prossima generazione, questa è la prima volta che le mostriamo
> [19:14] Sale sul palco John Carmack della ID games
> [19:13] Risale sul palco Steve
> [19:13] Nel frattempo le azioni di Apple stanno guadagnando punti in borsa
> [19:12] In luglio arriveranno, negli USA, Command and Conquery, Battlefield 2142, Need for Speed Carbon, Harry Potter
> [19:10] Sale sul palco il creativo della EA, software house nota per lo sviluppo di giochi per PC
> [19:08] Nel frattempo gli Apple Store sono offline
> [19:06] Inizia a ricapitolare la transizione della nostra piattaforma ad Intel, Paul Otellini sul palco
> [19:05] Steve prende in giro le vendite di Vista, con i 5000 sviluppatori presenti, dicendo che hanno venduto dieci dozzine di Vista
> [19:04] Steve è sul palco e sta parlando di Windows Vista
> [19:02] Mancano pochi minuti all'inzio di questo nuovo Grande evento di Apple


Data di pubblicazione: 22-06-2007
L'intero contenuto di questo sito è © dal 1998 del Team di ilMac.net, è vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.