Percorso: ilMac.net > Eventi & foto > Eventi > FutureShow 3000


FutureShow 3000

Il resoconto alternativo di due inviati speciali

Bologna, Domenica 2 Aprile mattina ore 10:45 circa dopo oltre 2 ore di treno e peripezie varie siamo finalmente giunti davanti all'ingresso del FutureShow 3000 famosa fiera sul'informatica e le nuove tecnologie che si tiene ogni anno. Una volta arrivati davanti al'ingresso e ripresi dallo shock per le coda davanti alla biglietteria ci siamo messi in marcia per uno dei tanti ingressi secondari alla fiera visto che era impensabile soffermarsi davanti al'ingresso principale a fare una coda di svariate ore.
Ad ogni modo anche gli ingressi secondari erano sempre molto affollati dopo avere preso il biglietto del costo di lire 20.000 tanto per la cronaca siamo riusciti dunque ad entrare nel mondo del 3000 così come presentato dal famoso slogan.

Il sole batteva forte e deciso sulle nostre teste grazie ad un bel cielo azzurro e terso, ma un filo di brezza fresca alleviava le nostre lunghe e sudatissime camminate tra uno stand e l'altro. I padiglioni aperti erano circa 6 divisi in varie aree racchiudevano in se tematiche ben definite, in quanto si andava dalla casa del futuro alle sezioni dedicate alle comunicazioni in generale ecc.
Anche le novità non mancavano, anzi tutt'altro, in quanto gli stand allestiti erano numerosi ed in media ben realizzati nonché vari in quanto a contenuti, infatti si andava dalle radio nazionali che trasmettevano in tempo reale dalla fiera, sino alle dirette delle tv satellitari quali la Disney Chanel.

Per la cronaca anche quest'anno si sono tenuti i campionati di video games organizzati da The Games Machine il cui premio numero 1 si basava su la bella cifra di Lire 100.000.000 e scusate se è poco.

Passando la mondo della mela che dire? Beh allora alla fine gli stand che trattavano argomenti della mela erano indubbiamente pochi se non nulli, in paragone all'anno scorso, in quanto la sezione di prova era riservata al solo padiglione della Vobis, nonchè era anche presente lo stand della UpWare il quale per la fiera presentava numerosi sconti e prezzi interessanti per i clienti che avrebbero acquistato o ordinato prodotti sul posto. Oltre a questi piccoli angoli di paradiso di luoghi destinati ai Mac veri e propri non ce n’erano, anche se ad essere sinceri il 60% circa dei computer presenti per il pubblico erano degli iMac di tutti i tipi e colori (chissà come mai ;-) ).

Scusate se divago un attimo, ma non di molto. Come tutti sanno quest'anno sarebbe stata presentata la famosa e ogni tanto criticata PlayStation 2, tanto che noi abbiamo detto: potevamo mancare? NO!!!!

Resoconto Playstation 2: Delusione....

Perché?
Semplice, abbiamo avuto modo di vedere la PS2, una volta trovata, in un piccolissimo stand allestito per la PS2, nel quale sopra ad un tavolino presentava un monitor (tv 14" circa), insomma uno stand davvero microscopico paragonato alla brutale ed esagerata concorrenza di ditte minori rispetto alla Sony. Bene la PS2 come si presenta? Facile è uno scatolotto nero, per la cronaca a parere personale davvero brutto se paragonato al precedente. La PS2 vista da lontano ricorda un buon amplificatore stereo da macchina o simile. Le prestazioni sono ovviamente da grido, i giochi anche, ma l'estetica che dire: la Sony ha fatto di meglio (molto meglio).

Continuando i nostri giri per i vari padiglioni aperti, in cui erano presenti numerosi stand di provider internet, i quali distribuivano gadgets di tutti i tipi, sono riuscito a recuperare anche una bellissima @ (et) anti stress che ho ora fa bella mostra di se sulla mia scrivania mentre scrivo queste linee (la et funziona!! ;-) ).
Come l'anno scorso era presente una specie di mini museo dei video game il quale ad essere sinceri mi ha lasciato notevolmente deluso, visto le aspettative di un utente medio, che da un posto del genere si aspetta un MUSEO con la M maiuscola su un tema, per ovvi motivi, oltre a ciò erano davvero belle le sezioni sulla telefonia, sulla casa del futuro e le innumerevoli novità presentate, alcune delle quali erano già state presentate allo scorso SMAU, con l'unica differenza che li si può toccare con mano il prodotto senza rischiare l’amputazione dell’arto da parte dei sorveglianti ;-) .

Ok ora mi sono stufato di scrivere, perché se dovessi raccontare tutto quello che ho visto potrei aprire un mio sito che tratta il FutureShow 3000, e così utilizzando una frase fatta concluderò, provare per credere, ne vale davvero la pena.



Data di pubblicazione: 03-04-2000
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.