Percorso: ilMac.net > Economia digitale > Archivio > Che significato hanno due quarti in nero?


Che significato hanno due quarti in nero?

Modeste opinioni di un investitore

Così sembrava dovesse essere e così alla fine è stato, Apple ha chiuso il secondo Quarto dell'anno fiscale con un profitto di 55 Milioni di $, circa 100 Miliardi di Lire, nulla in confronto al Miliardo di $ di perdite accumulate durante lo scorso anno, ma certamente un altro segnale positivo, la crisi non può dirsi passata del tutto, ma l'azienda sembra incamminata sulla buona strada, anche se permangono ancora alcuni notevoli ostacoli da superare.

Il Fatturato è diminuito ulteriormente, anche se di poco, questo pur tenendo conto che il secondo Quarto è sempre stato un periodo debole per tutta l'industria informatica. Tuttavia è aumentato il numero di macchine vendute grazie anche alla diminuzione del prezzo medio delle stesse. Bisogna tenere acnhe presente che la riorganizzazione, che ha già portato al taglio del Newton, porterà probabilmente al taglio della sezione Imaging. Apple ha bisogno di tornare a crescere non solo nei profitti, ma anche nel fatturato e gli strumenti che avrà a disposizione sono sostanzialmente tre:

  • Nuove macchine, che coprano una più vasta fascia di prezzo, infatti se è vero che i prezzi delle macchine sono scesi di molto in questo periodo, tuttavia Apple resta scoperta sulla fascia più bassa del mercato, che, sebbene sia quella meno redditizia, è molto importante per gli sviluppatori. Questa è la cosiddetta fascia "Home" o "Consumer" e centrale qui é il campo ludico. Quest'ultimo è sempre stato il punto debole del Macintosh; chiarisco, i giochi per Mac sono fantastici, lo stesso gioco, visto su PC e poi su Mac è davvero un'altra cosa (vedete Prince of Persia oppure i due Civilization), ma i giochi sono pochi ed il loro numero potrebbe diminuire in futuro se non si faranno sforzi verso il mercato "Consumer" ovvero la fascia che vuol spendere intorno ai 2-3 Milioni di Lire (Iva compresa). Già si intravedono alcuni segnali interessanti, come la prossima uscita di un PowerBook con un prezzo intorno ai 2000$ (Circa 4 Milioni) oppure il nuovo All-in-one venduto per ora solo negli Stati Uniti,(a circa 3.5 Milioni e con alcuni programmi) ma che potrebbe fare la sua comparsa in Europa. Infine Apple ha promesso entro la fine dell'anno un prodotto che la dovrebbe portare prepotentemente nel campo dei computer "economici", se questo dispositivo sarà il fantomatico "Columbus" di cui tanto si parla oppure un G3 molto economico equipaggiato con il processore 740 (quello senza la cache in linea) anziché il 750 (quello che ha tostato il Pentium II per capirci).
  • Aggiornamento del Sistema Operativo. Apple deve aggiornare il suo Mac OS e rilasciare quanto prima Rhapsody (a Maggio la Conferenza Mondiale degli Sviluppatori dovrebbe chiarire finalmente molte cose) inoltre deve riprendere il suo ruolo di innovatrice, stavolta però deve riuscirci guadagnandoci anche e questo sarà molto difficile farlo senza incontrare resistenze o commettere grossi errori (La vicenda del licensing di QuickTime 3.0 è emblematica, per chi non sapesse di cosa sto parlando pare che Apple abbia deciso di richiedere il pagamento di una royalty per ogni copia di quei programmi che utilizzano QuickTime 3.0 o altrimenti accettare di far proiettare durante l'installazione uno spot che incentivi l'acquisto della versione Pro di QuickTime).E' difficile far accettare il concetto che ciò che si ha si deve pagare, tanto più se le royalty cominciano a divenire elevate molti sviluppatori potrebbero allontanarsi dal Macintosh
  • Nuove iniziative. Cercare di farsi conoscere, di stupire, lanciare qualcosa di innovativo, ma non più da sola, Apple deve continuare a stupire, ma capire che il tempo dell'isolamento è finito.

Voglio adesso darvi qualche dato per comprendere meglio la situazione attuale. Molto spesso si dice che la borsa, i mercati, sono irrazionali, bene, tuttavia questo è meno vero di quanto possa sembrare. Il mercato osserva e trae conclusioni; comunque il titolo Apple ha guadagnato dall'inizio dell'anno circa il 90%, non poco se si considera che il resto dell'industria informatica segnava il passo. Questo significa che il mercato crede nella ripresa, nella rinascita. Ora sta a tutti noi aiutare la MELA a tornare grande. Jobs ci sta aiutando anche se alcune sue scelte non sembrano molto comprensibili (Newton?), ma ormai siamo in ballo e ci conviene ballare.

Ho una piccola lista di cose che potremmo fare per aiutare un po' la nostra piattaforma ed anche noi stessi, cercherò di metterle in ordine crescente di prezzo, ricordate anche fare una sola di queste cose potrebbe assicurarci un futuro più roseo:

  • Registriamo quei programmi shareware che attendono da tempo (troppo tempo) sulle nostre scrivanie, che vi decidiate a registrarli, molti programmi sono troppo costosi e inutili, gli shareware sono linfa vitale, piccoli, belli molto efficienti ne citerò qualcuno a caso (Graphic Converter, Barracks, Macintosh football Manager, Tetris e moltissimi altri che forse non conosco ma che qualcuno di voi utilizza tutti i giorni).
  • Acquistiamo la versione Pro di QuickTime costo 29$ (60.000) e da chi l'ha provata per bene ho sentito dire che ne vale la pena.
  • Acquistiamo qualche gioco per Macintosh, soprattutto i port effettuati bene, so che la tentazione, con i G3 è quella di utilizzare Virtual PC per giocare con le ultime novità, ma noi dobbiamo combattere perché il Mac riconquisti il suo spazio.
  • Convinciamo qualcuno dei nostri amici, parenti, compagni di studio, gioco, scuola a comprare un Mac, avremo un compagno in più.
  • Compriamo qualche accessorio per il nostro fidato amico, una scheda grafica 3DFX o una bella scheda video o qualche programma più di tono, boicottando però quelli che sono meri (e pessimi) port dell'equivalente Windows.
  • Premiamo le Software House Macintosh-only, come l'Ambrosia, o le divisioni come MacSoft e chi più ne ha più ne metta.
  • Infine se il vostro Mac accusa un po' di stanchezza e il peso degli anni aumenta, che ne pensate di concedervi un bel G3 nuovo fiammante? Occhio però, il computer arriva nudo c'è solo il System, fate bene i conti.

Un ultima cosa, non vi scoraggiate siete stati giusti quando avete scelto e se avete bisogno di sentire altri Macintosh-people o per fare due chiacchiere o per un aiuto potete iscrivervi ai MacLovers.



Data di pubblicazione: 08-09-1998
L'intero contenuto di questo sito dal 1998 del Team di ilMac.net, vietata ogni riproduzione senza il consenso scritto da parte degli autori.